Want to make creations as awesome as this one?

Ines Gasparro e Giacomo Carnovale

More creations to inspire you

STEVE JOBS

Horizontal infographics

ONE MINUTE ON THE INTERNET

Horizontal infographics

SITTING BULL

Horizontal infographics

BEYONCÉ

Horizontal infographics

ALEX MORGAN

Horizontal infographics

Transcript

Basilica di San Vitale

547 d.C.

Basilica di Santa Sofia

537 d.C.

Battistero Lateranense

444 d.C.

Mausoleo di Galla Placidia

440 d.C.

Sarcofago di Giunio Basso

359 d.C.

Mausoleo di Santa Costanza

345 d.C.

Sarcofago di Costantina

340 d.C.

Basilica di San Pietro

333 d.C.

Linea del tempo

Dall'Arte Paleocristiana all'Arte Bizantina

Thanks for your attention

Ines Gasparro Giacomo Carnovale

Sarcofago di Giunio Basso

Il Sarcofago di Giunio Basso è un notevole esempio di arte romana e si trova attualmente nel Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano a Roma. Il sarcofago è realizzato in marmo bianco e misura circa 1,14 metri di lunghezza, 2,40 metri di larghezza e 0,64 metri di altezza. È relativamente grande e imponente, riflettendo lo status e la ricchezza del defunto. Il sarcofago è riccamente decorato con rilievi scolpiti in bassorilievo che raffigurano scene della vita quotidiana, episodi mitologici e simboli funerari. La parte frontale del sarcofago presenta un grande rilievo centrale che raffigura il defunto, Giunio Basso, seduto in trono e circondato da membri della sua famiglia e da servitori. Il sarcofago è decorato con una varietà di simboli funerari, tra cui ghirlande, cornucopie, maschere tragiche e altre immagini associate alla morte e al culto degli antenati. Il sarcofago presenta anche iscrizioni che identificano il defunto come Giunio Basso e forniscono informazioni sulla sua famiglia e sulle sue realizzazioni durante la vita

Basilica di Santa Sofia

La Basilica di Santa Sofia, situata a Istanbul, in Turchia, è uno dei più importanti monumenti dell'architettura bizantina e uno dei simboli più significativi della città. Santa Sofia è una basilica a pianta centrale, caratterizzata da una cupola centrale imponente e da quattro semi-dome ai lati. La sua pianta assume la forma di un quadrato inscritto in un ottagono, con bracci che si estendono in tutte le direzioni. La cupola centrale di Santa Sofia è uno dei suoi elementi più impressionanti. Misura circa 31 metri di diametro ed è sostenuta da archi a sesto acuto che si estendono su quattro pilastri angolari. All'interno di Santa Sofia si trovano mosaici e decorazioni che testimoniano la sua importanza come centro religioso e politico dell'Impero Bizantino. Tuttavia, molti dei mosaici originali sono stati danneggiati o rimossi durante il periodo ottomano. Dopo la conquista ottomana di Costantinopoli nel 1453, la basilica fu trasformata in moschea e vennero aggiunti minareti ai lati dell'edificio. Nel 1935, Santa Sofia è stata trasformata in museo ed è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1985.

Basilica di San Pietro

La basilica costantiniana era una delle più grandi chiese cristiane della sua epoca. Era di forma basilicale, con una navata centrale ampia e due navate laterali più strette. La basilica era caratterizzata da un'imponente facciata e da un grande atrio d'ingresso. L'interno presentava colonne di marmo, archi e volte, che conferivano all'edificio un'impressione di grandiosità e maestosità. Al centro della basilica si trovava l'altare principale dedicato a San Pietro, l'apostolo considerato il primo papa della Chiesa cattolica. All'interno della basilica erano presenti numerosi mosaici e decorazioni, che celebravano la vita di Gesù Cristo, i miracoli e i santi della Chiesa. La Basilica Costantiniana di San Pietro ha svolto un ruolo significativo nella storia del cristianesimo, poiché rappresentava uno dei primi esempi di architettura cristiana su larga scala e serviva da modello per molte chiese successive.

Mausoleo di Santa Costanza

Il Mausoleo di Santa Costanza è un monumento di grande importanza storica e artistica situato a Roma, vicino alla Basilica di Sant'Agnese fuori le mura. Il mausoleo è una struttura a pianta circolare, con una cupola sopraelevata che domina l'edificio. La cupola è supportata da colonne corinzie che circondano l'interno dell'edificio. Originariamente, il mausoleo fu costruito come luogo di sepoltura per la figlia dell'imperatore romano Costantino I, Costantina. Tuttavia, nel corso dei secoli, il mausoleo è stato utilizzato anche come chiesa cristiana e come luogo di culto. Uno degli elementi più distintivi del Mausoleo di Santa Costanza sono i suoi magnifici mosaici paleocristiani. Questi mosaici decorano la cupola e le pareti dell'edificio e raffigurano scene bibliche, simboli cristiani e paesaggi paradisiaci. La cupola del mausoleo è uno dei suoi elementi più distintivi. Sopra la cupola si trova un lucernario circolare che permetteva l'ingresso della luce naturale nell'edificio, creando un'atmosfera luminosa e spirituale all'interno del mausoleo.

Basilica di San Vitale

La Basilica di San Vitale è un capolavoro dell'architettura bizantina situato a Ravenna, in Italia. L'edificio è costruito interamente in mattoni e rivestito con marmo e mosaici. L'esterno della basilica è relativamente semplice, con una facciata a due piani decorata con arcate cieche e lesene. La facciata è coronata da un frontone triangolare. L'interno della basilica è uno dei più straordinari esempi di decorazione musiva dell'arte bizantina. Le pareti e le volte sono rivestite con mosaici policromi che raffigurano scene bibliche, figure sacre e motivi ornamentali. I mosaici sono caratterizzati da colori vivaci e da un dettaglio straordinario. La cupola centrale sopra il transetto è una delle parti più impressionanti della basilica. È sostenuta da archi e pennacchi, ed è decorata con mosaici che raffigurano il Cristo Pantocratore circondato da angeli e apostoli. La basilica di San Vitale fu costruita per celebrare il martire San Vitale e diventò un importante centro di pellegrinaggio nel Medioevo.

Mausoleo di Galla Placidia

Il Mausoleo di Galla Placidia è un monumento straordinario situato a Ravenna, Italia, ed è uno dei più importanti esempi di arte paleocristiana e bizantina. Il mausoleo è un piccolo edificio a pianta centrale, costruito in mattoni e rivestito di marmo. Ha una forma a croce latina, con una cupola centrale che si erge sopra il crocicchio della croce e quattro bracci laterali. L'esterno del mausoleo è relativamente semplice, con una facciata decorata con archi ciechi e lesene corinzie. Gli interni del mausoleo sono un vero capolavoro dell'arte musiva bizantina. Le pareti e la cupola sono decorate con straordinari mosaici policromi che raffigurano scene bibliche, simboli cristiani e decorazioni geometriche. La cupola centrale è il punto focale del mausoleo e ospita alcuni dei mosaici più spettacolari. Tra questi, il mosaico sopra la tomba stessa, che raffigura il Cristo in mandorla, circondato dagli apostoli e da simboli degli Evangelisti.

Sarcofago di Costantina

Il sarcofago di Costantina è realizzato in marmo bianco ed è di dimensioni significative, riflettendo l'importanza della persona a cui era destinato. Misura circa 2,35 metri di lunghezza, 1,08 metri di larghezza e 1,14 metri di altezza. Il sarcofago è di forma rettangolare con un coperchio a due spioventi. La sua superficie è decorata con rilievi scolpiti in bassorilievo che raffigurano scene della vita di Gesù Cristo e simboli cristiani. Le scene raffigurate sul sarcofago includono episodi della vita di Gesù, come la moltiplicazione dei pani e dei pesci, la resurrezione di Lazzaro e la guarigione del cieco. Queste scene sono accompagnate da simboli cristiani come l'alfa e l'omega, il pavone e l'ulivo. Il sarcofago di Costantina fu originariamente commissionato per contenere i resti mortali di Costantina, figlia dell'imperatore romano Costantino I, che fu nota per il suo coinvolgimento nella diffusione del cristianesimo nell'Impero Romano. Tuttavia, i suoi resti non sono mai stati trovati nel sarcofago. Attualmente è conservato presso il Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano, dove è esposto al pubblico.

Battistero lateranense

Il Battistero Lateranense, noto anche come Battistero di San Giovanni in Laterano, è uno dei più antichi e importanti battisteri cristiani ed è situato accanto alla Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma, Italia. La sua forma attuale è quella di un edificio ottagonale, con un'alta cupola sopra di esso. L'esterno del battistero presenta una facciata relativamente semplice, con una porta principale e alcune finestre. La cupola che lo sovrasta è una caratteristica distintiva dell'edificio, visibile da lontano. Gli interni del Battistero Lateranense sono decorati con affreschi, mosaici e altre opere d'arte cristiana. Uno dei mosaici più importanti è quello che raffigura il Battesimo di Cristo, che si trova sopra l'altare principale. Al centro del battistero si trova la fonte battesimale, dove avveniva il sacramento del battesimo. Gli interni del battistero mostrano una miscela di stili artistici, che riflettono le influenze artistiche dell'epoca.