Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Nuova Delhi

Ladogana Sara, Massari Giulia, Moreschi Alessandro e Pilloni Alice

AVANTI

Fatto storico
Fatto sociale
  1. Shri Laxmi Narayan Temple
  2. Rashtrapati Bhavan
  3. Porta dell’India
  4. National War Memorial
  5. Tomba di Humayun
Fatto sociale
Spiegazione

Shri Laxmi Narayan Temple

SCHEMA DELLE CASTE
IL PUNTO DI VISTA DI GANDHI
Le caste sociali in India hanno origini molto antiche e sono strettamente legate al sistema di stratificazione sociale chiamato "varna". Non sono state create da una singola persona o entità, ma sono il risultato di un lungo processo storico e culturale che si è sviluppato nel corso dei secoli. Le origini delle caste possono essere rintracciate nelle antiche scritture indù, come i Veda e i Purana, che descrivono il sistema di varna e la divisione delle persone in base alle loro occupazioni e ruoli sociali. Secondo la tradizione indù, le caste sono suddivise in quattro categorie principali: i Brahmini (sacerdoti e studiosi), i Kshatriya (guerrieri e governanti), i Vaishya (commercianti e agricoltori) e i Sudra (artigiani e lavoratori manuali). Questo sistema si basa sulla credenza che ogni individuo nasca con un ruolo e una posizione sociale predefiniti. Tuttavia, è importante sottolineare che il sistema delle caste è stato oggetto di dibattito e critiche per le sue implicazioni sulla discriminazione e l'ineguaglianza sociale.

Le caste sociali

Spiegazione

RASHTRAPATI BHAVAN

Fatto storico
Spiegazione

NATIONAL WAR MEMORIAL

Spiegazione

PORTA DELL'INDIA

Il termine sepoy designava, in senso generale, qualunque militare indigeno dell'India sotto il governo britannico. Nel 1857 la ribellione dei sepoy, nota come ammutinamento indiano, scoppiò a causa della distribuzione di cartucce per fucili ingrassate con grasso di maiale o di bue, il cui involucro era da strappare con i denti. Ciò violava le regole della religione dei sepoy, che inoltre interpretavano la cosa come un tentativo di conversione coatta al cristianesimo. I sepoy insorti marciarono direttamente su Delhi dove favorirono la ribellione della guarnigione della città che si unì ai ribelli dopo aver massacrato molti europei civili e militari. Alla rivolta si unirono ben presto anche Principi, proprietari terrieri e contadini; l'ultimo Moghul, Bahadur Shah II, venne proclamato a Delhi imperatore dell'India. Tutti i reggimenti sepoy e sowar dell'Armata del Bengala si ammutinarono nelle settimane successive; su 139.000 soldati solo 7.000 rimasero fedeli alla Campagnia delle Indie orientali. Rimasero sotto il controllo britannico il Bengala e il Punjab mentre Delhi e la postazione inglese di Lucknow vennero velocemente riconquistate.

I sepoys

Tomba di Humayun - Virtual Tour 360°
Spiegazione

TOMBA DI HUMAYUN

La Porta dell’India, o India Gate, è un monumento di guerra situato a Nuova Delhi. Nasce per ricordare gli 82.000 soldati dell’esercito dell’India Britannica caduti tra il 1914 e il 1921 nella prima guerra mondiale e nella terza guerra anglo-afgana.Nonostante sia un memoriale ai caduti di guerra l’India Gate ha uno stile architettonico molto simile all’arco di trionfo.
Il Laxminarayan Mandir è un tempio indù situato a Nuova Delhi. La divinità che presiede il tempio è Laxminarayan, cioè Vishnu insieme alla sua consorte Lakshmi. Il tempio è stato inaugurato dal Mahatma Gandhi, il quale si assicurò che i membri di tutte le caste sarebbero stati ammessi nel tempio. Ci sono anche piccoli santuari sui lati dedicati a Shiva, Ganesha, Hanuman e Buddha. È stato il primo grande tempio indù costruito a Nuova Delhi ed è spesso chiamato Birla Mandir a causa della costruzione della famiglia Birla. Il tempio si sviluppa su 3 ettari ed è abbellito da molti santuari, fontane e un ampio giardino con sculture indù e nazionaliste.
Il Laxminarayan Mandir è un tempio indù situato a Nuova Delhi. La divinità che presiede il tempio è Laxminarayan, cioè Vishnu insieme alla sua consorte Lakshmi. Il tempio è stato inaugurato dal Mahatma Gandhi, il quale si assicurò che i membri di tutte le caste sarebbero stati ammessi nel tempio. Ci sono anche piccoli santuari sui lati dedicati a Shiva, Ganesha, Hanuman e Buddha. È stato il primo grande tempio indù costruito a Nuova Delhi ed è spesso chiamato Birla Mandir a causa della costruzione della famiglia Birla. Il tempio si sviluppa su 3 ettari ed è abbellito da molti santuari, fontane e un ampio giardino con sculture indù e nazionaliste.
«Io penso che le caste abbiano salvato l’Induismo dalla disintegrazione. Ma come tutte le altre istituzioni hanno sofferto di “escrescenze”. Io considero fondamentali, naturali ed essenziali soltanto le quattro divisioni. Le numerosissime sotto caste possono essere qualche volta un vantaggio, ma spesso rappresentano un impedimento.»(M.K. Gandhi)

Il NationaL War Memorial a Nuova Delhi è un monumento dedicato alla commemorazione dei soldati indiani che si sono sacrificati durante le guerre che hanno coinvolto l’India. Inaugurato nel 2019 dal primo ministro indiano Narendra Modi. Questo monumento celebra il coraggio, la dedizione e il sacrificio di questi soldati,formando un luogo di commemorazione per il popolo indiano.

La tomba di Humayun è un complesso di edifici inerenti alla sepoltura dell'imperatore moghul Humāyūn, commissionato dalla moglie. Si tratta del prima tomba-giardino nel Subcontinente indiano e anche della prima struttura in arenaria rossa di simili dimensioni. Il complesso include la tomba principale, quella dell'imperatore Humāyūn, quella della moglie e di numerosi altri successori moghul. Rappresenta anche un enorme salto di qualità nella produzione architettonica moghul e una delle architetture di riferimento per la realizzazione di opere successive.

Agli inizi del ventesimo secolo gli inglesi svilupparono un progetto per la costruzione di Nuova Dehli, a sud della vecchia città. Nell’ambito di questo progetto decisero di dare grande importanza alla Casa del Governatore generale o Vicerè. Il progetto di questo enorme edificio fu affidato a due architetti inglesi Edwin Landseer Lutyens e Herbert Baker, iniziò intorno al 1912 e si concluse nel 1929. Nel 1950 la residenza fu rinominata Rashtrapati Bhavan (Residenza presidenziale) quando Rajendra Prasad diventò il primo presidente dell'India e occupò l'edificio come casa presidenziale. Il politico indiano detenne la carica dal 26 gennaio 1950 al 13 maggio 1962.

Il NationaL War Memorial a Nuova Delhi è un monumento dedicato alla commemorazione dei soldati indiani che si sono sacrificati durante le guerre che hanno coinvolto l’India. Inaugurato nel 2019 dal primo ministro indiano Narendra Modi. Questo monumento celebra il coraggio, la dedizione e il sacrificio di questi soldati,formando un luogo di commemorazione per il popolo indiano.