Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

DisturboOssessivo-compulsivodi personalità

start

PRESENTATION

C'he cos'è?

Il disturbo ossessivo-compulsivo di personalità è un disturbo di personalità caratterizzato da: preoccupazione per l’ordine e per le regole, perfezionismo, difficoltà a portare a termine i propri compiti, riluttanza a delegare ed a cooperare, testardaggine, rigidità su questioni di etica e di moralità, difficoltà a manifestare le proprie emozioni, bisogno di controllo nel lavoro e nelle relazioni interpersonali. Tipicamente questi soggetti presentano anche problemi di natura familiare, poiché i familiari si lamentano spesso del forte disagio che provano a causa del perfezionismo e dell’inflessibilità alle regole delle persone con questo disturbo. Tale patologia colpisce circa il 3-10% della popolazione, più frequentemente di sesso maschile.

come si manifesta?

I pazienti che presentano un disturbo ossessivo-compulsivo di personalità, presentano comportamenti coerenti con le seguenti caratteristiche: ferma applicazione delle regole e dei principi in cui credono, adesione alle convenzioni sociali, scrupolosità e coscienziosità in materia di moralità e di etica; rigida organizzazione della vita quotidiana; dedizione eccessiva al lavoro, occupano gran parte del tempo in attività produttive, al punto da escludere i momenti di svago e le amicizie; perfezionismo, che interferisce con la capacità di prendere decisioni e di portare a termine le attività programmate; elaborazione di schemi, liste, programmi e gerarchie relativi allo svolgimento di un compito; accumulo di oggetti consumati o di nessun valore; avarizia e mancanza di generosità, in quanto considerano il denaro come qualcosa da accumulare in vista di catastrofi future; comportamenti interpersonali formali, educati e corretti; comportamento giudicante, critico, controllante e punitivo nei confronti di coloro con cui entrano in relazione; comportamento compiacente e fintamente ossequioso nei confronti di figure che percepiscono come autorevoli; riluttanza a delegare lo svolgimento dei compiti e scarsa collaborazione nei gruppi di lavoro e, infine, insistenza nel pretendere che i subordinati aderiscano ai ruoli ed ai metodi che essi stabiliscono. I pensieri tipici che attraversano la mente di questi pazienti sono: «Ci sono comportamenti, decisioni ed emozioni giuste e sbagliate»; «Sbagliare significa aver fallito, essere meritevoli di critica»; «Fallire è intollerabile»; «La gente dovrebbe fare meglio, mettercela tutta»; «So qual é la cosa migliore da fare»; «I dettagli sono essenziali»; «Devo controllare perfettamente il mio ambiente, così come me stesso; la perdita di controllo è intollerabile e pericolosa»; «Senza le mie regole crollerò».

Cause:

Difetti ereditari o congeniti possono svolgere un ruolo rilevante nella strutturazione del disturbo ossessivo-compulsivo di personalità; allo stesso modo, un temperamento ansioso può notevolmente incidere su tale sindrome. Un peso importante nell’insorgenza del disturbo può essere assunto, inoltre, da alcune caratteristiche presenti nei genitori di questi pazienti; tra esse le più rilevanti sembrano essere: poca spontaneità ed espressività emotiva dei genitori; eccessiva indulgenza, durante i primi anni di vita del figlio ed elevati standard morali, richieste irrealistiche di maturità e responsabilità negli anni successivi; inibizione dell’espressione delle emozioni ed il contatto con esse; ipercontrollo ed eccessive richieste di vivere secondo le aspettative dei genitori; uso di punizioni quando il bambino fuoriesce dagli standard prefissati; desiderio di rendere il figlio autonomo ed attivo, unitamente ad uno scarso sostegno nell’esplorazione del mondo esterno.

Indice

01. Malati di pulito

02. leonardo di caprio

03. donald trump

08. megan fox

07. justin timberlake

06. cameron diaz

04. martin lutero

05. nikola tesla

Malati di pulito:

+ info

La trasmissione è basata sui disturbi ossessivo-compulsivi ma non tratta particolari ansie gravi come gente che accumula oggetti, animali o non pulisce casa. Anzi, tratta proprio l’esatto contrario: persone che non riescono a smettere di pulire casa per tutto il giorno e anche la notte. E inoltre c’è stato chi ha trasformato il proprio disturbo ossessivo-compulsivo in qualcosa di redditizio come fondare una ditta di pulizie dove assumere soltanto pulitori compulsivi ossessionati dal pulito.

Donald Trump:

IIl 45 ° presidente degli Stati Uniti, Donald J. Trump, è una delle poche persone popolari che ha apertamente parlato apertamente del proprio disturbo ossessivo compulsivo. Prima di diventare presidente, ha ammesso di avere una fobia per i germi che gli rende molto difficile stringere la mano alla gente. Ammette anche di lavarsi le mani il più spesso possibile e di bere da una cannuccia per evitare la contaminazione.

E’ un fatto poco noto che il leader riformista protestante Martin Lutero soffrisse di ossessioni e schemi ripetitivi di pensiero che hanno portato molti commentatori moderni a credere che fosse affetto da OCD. Lutero descriveva sentimenti di “lussuria carnale, ira, odio, invidia contro ogni fratello” che lo vessavano in continuazione e non lo lasciavano nonostante egli cercasse intensamente di eliminarli dalla sua mente. Inoltre sperimentava periodicamente pensieri blasfemi che lo lasciavano confuso e turbato. Uno dei classici sintomi del disturbo ossessivo compulsivo è proprio sperimentare immagini mentali incontrollabili che si impongono alla mente del soggetto contrariamente ai suoi desideri.

Martin lutero:

Nikola Tesla è conosciuto come uno dei più grandi inventori del 20° secolo. Le fondamenta della moderna ingegneria elettrica, i raggi X, il radar e la radio sono tutte invenzioni frutto del suo notevole cervello. Tesla aveva una mente ossessiva. Da un lato, ciò contribuì alla sua infallibile memoria, aumentando di molto la sua capacità di concentrarsi sui suoi esperimenti; dall’altro, fece sì che Tesla soffrisse di sintomi cronici di disturbo ossessivo compulsivo. (…) Tesla era ossessionato dal numero 3, e prima di entrare in un edificio sentiva spesso il bisogno di camminare attorno al blocco per tre volte. Sconcertava i suoi ospiti stimando la massa di ogni pezzo di carne prima di portarlo alla bocca e contando i movimenti della sua mandibola mentre stava mangiando. Inoltre, usava sempre 18 tovaglioli e non mangiava mai da solo in compagnia di una donna. (…). I tratti OCD di Tesla, insieme alla sua tendenza ad isolarsi e ad altre stranezze, potrebbero essere collegati al sua celibato per tutta la vita, che lui sostenne lo aiutò molto a concentrarsi sui suoi esperimenti. (…)

Nikola tesla: