Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Save the water, save the live

L'acqua è vita, non sprecarla.

Lo spreco d'acqua:

Per la sua importanza e il suo valore l’acqua dolce è chiamata anche “oro blu”. Una risorsa preziosa che non va sprecata, dunque. Eppure, anche in Italia e in Europa lo spreco d’acqua è molto frequente. Questo fenomeno è dovuto a diversi elementi: gli acquedotti che trasportano l’acqua sono in parte vecchi e inefficienti (la perdita media di acqua in Italia arriva al 35%!); i depuratori: cioè gli impianti che “puliscono” l’acqua per renderla potabile: sono scarsi e inadeguati; a volte le falde, cioè le riserve d’acqua sotterranee, sono inquinate e in parte non utilizzabili.

QUANTI LITRI D'ACQUA AL GIORNO?

A volte pensiamo che l'acqua sia una risorsa illimitata, a causa del cambiamento climatico potremmo avere sempre meno acqua a disposizione, soprattutto se i ghiacciai, che costituiscono la riserva di acqua dolce più importante del Pianeta, si continueranno a sciogliere a questo ritmo. Ognuno di noi può fare qualcosa per non sprecare l’acqua. Spesso non ce ne rendiamo conto, ma considera che in ogni casa italiana vengono consumati in media 162 litri d’acqua ogni giorno!

COME POSSIAMO DIMINUIRE LO SPRECO?

  1. Chiudere i rubinetti.
  2. Utilizzare delle borracce non in plastica.
  3. Fare delle docce brevi al posto dei bagni...
Questi sono solo alcuni esempi ma ce ne sono molti altri!

60%

40%

L'INQUINQAMENTO DEI FIUMI D'EUROPA

È stato calcolato che il 60% di fiumi, ruscelli, laghi e zone umide d’Europa non sia in buona salute. Proteggere le nostre risorse idriche è fondamentale non solo per la nostra sopravvivenza, ma anche per quella di centinaia di specie animali e vegetali che, senza un ambiente in cui vivere in buono stato, sarebbero destinate all’estinzione. Una Direttiva dell’Unione Europea, conosciuta appunto come “Direttiva Acque”, stabilisce regole precise per mantenere in salute le acque dolci. Qualche anno fa, di fronte alla prospettiva di indebolire questa Direttiva ben 375000 cittadini europei hanno firmato la petizione #protectwater per esprimere la loro opinione contraria... e sono stati ascoltati! La Direttiva non è più stata modificata. Un bell’esempio di come tutti possiamo difendere l’ambiente.

COME SI INQUINA L'ACQUA?

Naturalmente, oltre a evitare di sprecare acqua, dobbiamo anche non inquinarla. Come? -La spazzatura. I rifiuti buttati nei fiumi e nei laghi sono un serio problema per gli animali che ci vivono. Le particelle in cui si sminuzzano i rifiuti vengono mangiate per esempio dai pesci o dalle tartarughe. Le acque reflue. Sono così chiamati gli scarichi domestici, delle industrie e delle attività agricole, che possono contenere sostanze chimiche dannose per piante, animali ed esseri umani. I nutrienti. Sono sostanze contenute nei fertilizzanti, nei detergenti, nel letame degli allevamenti: se finiscono in acqua in grandi quantità, possono favorire la crescita di alghe e batteri, che a loro volta causano la riduzione di ossigeno. Questo fenomeno è detto eutrofizzazione

#PROTECTWATER

Il progetto WaterProtect si è svolto da giugno 2017 a settembre 2020.Ha sviluppato nuove soluzioni e strumenti in 7 laboratori d'azione in cui l'inquinamento idrico (nutrienti e/o pesticidi) derivante dall'agricoltura intensiva può influire sulla qualità dell'acqua per la produzione di acqua potabile.Gli obiettivi, l'approccio, le attività e i risultati del nostro progetto possono essere consultati nelle diverse sezioni del nostro sito web:https://water-protect.eu/en