Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Beatrice FelicettiBeatrice SantellaAgata De CarloDebora Madeo

Apparato digerente

la celiachia
organizzazione dell'apparato digerente
i nutrienti essenziali
L'apparato digerente

L'APPARATO DIGERENTE

L’apparato digerente fornisce all’organismo i nutrienti di cui ha bisogno ricavandoli dagli alimenti attraverso: •masticazione •secrezione •mescolamento e propulsione •digestione •assorbimento •eliminazione

I NUTRIENTI ESSENZIALI

il corpo umano deve ricevere dall’alimentazione: Es, acidi grassi ,molecole da usare come fonte di energia,elementi minerali come vitamine

ORGANIZZAZIONE DELL'APPARATO DIGERENTE

Nei soggetti celiaci mangiare glutine scatena una risposta immunitaria che colpisce l’intestino tenue; il persistere di questa risposta produce un’infiammazione che danneggia le strutture fondamentali dell’intestino tenue, i villi intestinali, causandone un appiattimento e di conseguenza un’incapacità di assorbire i nutrienti (malassorbimento). Il danno intestinale può causare perdita di peso, gonfiore e talvolta diarrea. Il malassorbimento in particolare di vitamine e oligoelementi può causare danni a diversi organi tra cui sistema nervoso, osso, apparato riproduttivo, sistema sanguigno. Non esiste una cura specifica per la celiachia, l’unico trattamento efficace consiste nella rigorosa eliminazione del glutine della dieta.

La celiachia è una patologia cronica autoimmune che provoca una reazione immunitaria dell’organismo all’assunzione di glutine.

la celiachia

che insorge in soggetti geneticamente predisposti scatenata da un trigger ambientale, ad esempio un’infezione intestinale da rotavirus nel corso dell’infanzia, o fattori fisiologici come le infezioni gastroenteriche o la gravidanza. La celiachia si associa spesso ad altre malattie autoimmuni (tiroidite autoimmune, diabete mellito di tipo 1, artrite reumatoide) e a sindromi genetiche (Down, Turner).

Quali sono le cause della celiachia?

Segni e sintomi della celiachia possono variare notevolmente: sebbene i sintomi classici siano diarrea, gonfiore addominale e meteorismo, crampi all’addome e perdita di peso, molti soggetti celiaci sono asintomatici da un punto di vista gastro-intestinale. Segni e sintomi extra-intestinali suggestivi di malattia celiaca includono: anemia, solitamente derivante da carenza di ferro Ipertransaminasemia non altrimenti spiegata alterazioni del metabolismo osseo (osteopenia/osteoporosi) debolezza muscolare alopecia sintomi neurologici non altrimenti spiegati (es. atassia) afte orali e/o stomatite infertilità, poliabortività cefalea

Quali sono i sintomi della celiachia?

Nel sospetto di malattia celiaca, è necessario consultare uno specialista ed evitare di impostare diete fai da te. Gli esami per diagnosticare la celiachia comprendono: esami del sangue con sierologia per celiachia e in caso di risultato positivo, gastroscopia con biopsie multiple a livello del duodeno.

Diagnosi