Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

i maya

1500-1572

le civilta' pre-colombiane

chi erano?

Per indicare il patrimonio comune di un insieme di culture sorte in un'area geografica che comprende la parte centrale del Messico, il Belize, il Salvador, l'Honduras, il Nicaragua e la Costa Rica, gli studiosi hanno coniato il termine Mesoamerica, che vuol dire America di mezzo, cioè America centrale. In quest'area si svilupparono svariate civiltà, tutte hanno lasciato importanti traccie della loro presenza.

¡continúa!

chi erano?

I Maya furono una delle civiltà più antiche che abitarono l'America.Si stabilirono nel Messico meridionale e nelGuatemala verso la meta del II millennio a.C.

e la societa' ?

1° Nobiltà: formata dai sacerdoti, i guerrieri, i burocrati e i commercianti. Costituivano il gruppo più importante e controllavano il resto della popolazione.2° Artigiani: creavano i gioielli, i vestiti, gli ornamenti indossati dalla nobiltà per mostrare la propria posizione sociale. Per essere antigiano c'era bisogno di una lunga formazione, e pochi riuscivano a conquistare le conoscenze e le tecniche necessarie per appartenere a questo gruppo.3° Contadini: vivevano nei pressi delle città, e producevano gli alimenti che gli abitanti delle città consumavano. Il gruppo dei contadini pagava anche le tasse (1/3 della produzione)4° Schiavi: prigionieri di guerra impiegati nei lavori più duri, costruzioni o per i sacrifici umani.

La società maya si divideva in 4 grandi gruppisociali, secondo l'attività svolta e le origini della persona

¡continúa!

¡continúa!

QUALE RELIGIONE PRATICAVANO?

Compito dell'importantissima casta sacerdotale era interpretare, servendosi anche della matematica e dell'astronomia, la complicatissima ragnatela di influenze positive e negative delle varie divinità per stabilire i giorni fausti o nefasti per ogni azione umana, dalla guerra al matrimonio, alla semina, all'incoronazione di un re. I sacerdoti organizzavano e conducevano le cerimonie, precedute da lunghi periodi di purificazione mediante digiuno e astinenza sessuale.

La religione dei Maya era un politeismo estremamente complesso, con una divinità suprema, Itzamná, circondata da un pantheon di numerosissimi dei associati ai punti cardinali, ai colori, ai numeri, ai periodi del tempo (ogni giorno ha un dio benefico o malvagio che lo governa), ai corpi celesti (Sole, Luna, Venere), agli elementi naturali (pioggia, mais, alberi, animali come il giaguaro e il colibrì).

Erano particolarmente importanti il culto del dio del mais, su cui si fondavano l'agricoltura, l'80% dell'alimentazione e della pioggia (Chac), poiché la siccità era la principale causa di carestia.

L'aspetto più importante dei riti religiosi, che prevedevano anche danze, banchetti e feste pubbliche, erano le offerte e i sacrifici agli dei, per ottenerne la benevolenza. Venivano offerti oggetti di valore e sacrificati animali e, per nutrire e saziare soprattutto gli dei della guerra, esseri umani.

¡continúa!

chi erano?

Nella regione degli altopiani, oggi attuale Messico centrale, intorno al 1300 si era insediato il popolo nomade e guerriero dei Mexica, meglio noti come Aztechi. In circa 2 secoli riusciro ad assoggettare tutte le civiltà dell' America Centrale e costruirono un Impero vastissimo con capitale TENOCHTITLA'N.

Veri dominatori, quando conquistavano un nuovo territorio imponevano pesanti tributi ai loro sudditi, richiesti per dimostrare LEALTA' o OBBEDIENZA ai vincitori.

PERCHE' SONO COSì IMPORTANTI?

SCRITTURA

MATEMATICA

ARCHITETTURA: Costruirono grandi piramidi e templi.

Svilupparono un sistema di scrittura completo con cui scrissero ogni tipo di resto: medicina, botanica, storia, matematica, astronomia.

Contavano di 20 in 20. Grazie a un calcolo avanzato.

GLI AZTECHI

la societa'?

La società era composta da più classi sociali...

Ceto dirigente: NOBILI E SACERDOTI affiancati da GUERRIERI E ABILISSIMI MERCANTI

Produzione di beni: ARTIGIANI E CONTADINI

Schiavitù: PRIGIONIERI DI GUERRA

¡continúa!

POLITEISTI O MONOTEISTI?

Gli Aztechi avevano un Pantheon ricchissimo e adoravano un gran numero di dèi differenti, che rappresentavano : - le forze naturali - i concetti filosofici - le attività umane

TUTTE IN COMPLESSA INTERAZIONE FRA LORO

Il Dio più importante era QUETZALCOATL: creatore della terra e degli uomini e diffuso con nomi diversi anche tra le altre civiltà mesoamericane. Era rappresentato come un SERPENTE PIUMATO.

I SACRIFICI UMANI

I sacrifici umani avevano particolare importanza presso gli Aztechi: secondo i loro miti, infatti, gli antichi dèi si erano sacrificati per mantenere il cosmo nell'ordine e non farlo ripiombare nel caosoriginario.Anche agli uomini, dunque, era richiesto il loro contributo di sangue per la stabilità del mondo.La necessità di trovare vittime sacrificati era fra i motivi che spingevano gli Aztechi alla guerra: erano infatti i prigionieri le offerte preferite.Spesso venivano organizzate fra gli stessi Aztechi delle guerre sacre il cui fine non era l'uccisione dei nemici ma il sacrificio degli sconfitti. Le vittime venivano gettate nel fuoco, ma il sacrificio più consueto veniva compiuto dai sacerdoti sulle piramidi sacre squarciando il petto alla vittima, strappandogli il cuore e facendo colare il sangue lungo i gradoni.

gli inca

chi erano?

Gli Inca, talvolta anche indicati come Incas, furono gli artefici di una delle maggiori civiltà precolombiane che si sviluppò nell'altopiano andino, tra il XII e il XVI secolo, giungendo a costituirvi un vasto impero.La storia degli Inca affonda le proprie radici nell'agricoltura e nello sfruttamento delle risorse, seppur esigue, offerte dal territorio. Nate come piccole tribù della costa peruviana, le popolazioni antenate degli Inca iniziarono a fondare piccole città e insediamenti lungo i numerosi fiumi della zona, arrivando a colonizzare gli altipiani nel cuore delle Ande, la catena montuosa che attraverso il Centro-Sud America (da qui l'aggettivo "andino" che spesso si affianca ad elementi tipici della cultura Inca). Qui, gli Inca procedettero a trasformare il territorio ostile in una zona coltivabile e vivibile, livellando le asperità della roccia, incanalando corsi d'acqua e creando terrapieni su cui poter piantare culture e costruire case solide; tutto molto sorprendente, se si pensa all'arretratezza della tecnologia di cui disponevano!

che religione praticavano ?

Gli Inca credevano in tre divinità supreme:

  1. ) Il dio-bambino Viracocha (schiuma del mare) creatore e sovrano di tutti gli esseri viventi, del Sole, della Luna e delle stelle;
  2. ) un altro dio era Pachacamac, dio della Luna in tutto simile all'uomo.
  3. ) Il terzo era Inti, il Sole, creatore degli Incas, sposo di Mama Quilla (mamma Luna).

COME ORGANIZZAVANO IL POTERE ?

La società Inca era gerarchica e rigida: in un impero dove c’erano grandi differenze tra le classi sociali. Queste differenze furono rispettate da ciascuno degli abitanti dell’impero e dalle persone che costituivano la base sociale.

Al vertice c’era l’Inca, considerato il figlio del sole e il sovrano assoluto. Sotto l’Inca c'erano: nobili di alto rango sacerdoti funzionari governativi

L’impero era diviso in province governate da governatori chiamati “curaca”. Questi governatori erano responsabili di raccogliere imposte, mantenere l’ordine e fornire servizio militare all’Inca. Le comunità erano organizzate in gruppi familiari chiamati “ayllu”, che costituivano l’unità di base della società incaica. Gli “ayllu” erano responsabili del lavoro agricolo e di altre attività.

L’esercito era ben organizzato, e i generali avevano il compito di supervisionare la difesa dell’impero. Nel complesso, l’organizzazione sociale degli Inca era gerarchica e rigidamente strutturata per garantire la stabilità e l’efficienza dell’impero.

grazie per l'attenzione !

the end

Realizzato da: Marianna Di Costanzo Alessia Pipicelli Aurora Iacono Denise Formisano Sofia Iacono

¡NOOO!