Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

Gioco dell'oca della biodiversità

Per iniziare il gioco cliccare l'icona blu "PRESENTA" in alto a destra. ISTRUZIONI DEL GIOCODividersi in 3 squadre, ogni gruppo sceglie un icona tra le tre proposte.Regole del gioco

  • Ogni squadra inizia dalla casella partenza e tira il dado virtuale per avanzare del numero di caselle indicato.
  • Il primo giocatore a raggiungere la casella finale vince il gioco.
  • Per far ruotare il dato cliccarci sopra
  • Per spostare le icone delle squadre, cliccarci sopra e tenendo premuto trascinare fino alla casella desiderata
Turno di Gioco
  • Durante il tuo turno potreste capitare su tre tipologie di caselle:
1) Passare il cursore sull'icona rossa e leggere il testo 2) Leggere prima il testo nell'icona rossa, poi leggere e rispondere alla domanda dell'icona viola, se la risposta è corretta rimanere sulla casella attuale, altrimenti arretrare alla casella di inizio turno 3) Se non ci sono icone seguire le indicazioni scritte nella casella BUON DIVERTIMENTO!

Passare con il cursore su questa icona e leggere il testo

Passare con il cursore su questa icona e leggere il testo

PRIMA LEGGERE IL TESTO E POI LEGGERE E RISPONDERE ALLA DOMANDA

Gruppo 1

Gruppo 2

Gruppo 3

RISPETTA GLI ANIMALI DURANTE LE ESCURSIONI Ancor più che nelle altre stagioni, in inverno bisogna evitare a tutti i costi di disturbare gli animali quando ci ritroviamo immersi nella natura. Se li scacciate dai loro ripari, se fate loro paura quando cercano di trovare del cibo o se li risvegliate dal letargo, gli animali potrebbero esaurire le poche energie che hanno a disposizione per tentare la fuga o per trovare un nascondiglio: tale situazione potrebbe essere loro fatale! Per questo motivo è meglio non uscire dai sentieri battuti, fare meno rumore possibile e osservare da lontano gli animali che, proprio come noi, escono a prendere una boccata d’aria…

RIDUCI IL CONSUMO DI ACQUA POTABILE L’acqua è indispensabile per l’equilibrio del pianeta e dei suoi abitanti, sia animali sia vegetali: ce n’è abbastanza per tutti, ma sfortunatamente è mal distribuita e spesso mal gestita. Nelle nostre zone, basta aprire il rubinetto e il gioco è fatto: è per questo che utilizziamo l’acqua potabile per qualsiasi cosa, anche per lavare l’auto! Per farne economia, potete invece annaffiare le piante con l’acqua piovana (meglio se di sera, per evitare l’evaporazione), nonché recuperare l'acqua usata per lavare frutta e verdura per innaffiare.

NUTRI GLI UCCELLI IN INVERNO E NON IN PRIMAVERA In inverno, quando larve di insetti, semi e bacche scarseggiano sul terreno, gli uccelli faticano a trovare il loro solito cibo. Puoi aiutarli offrendo loro degli spuntini a base di semi vegetali ponendoli in una mangiatoia, in un posto riparato dalla pioggia e fuori dalla portata di altri predatori. Pulisci regolarmente le mangiatoie e rimuovi il cibo caduto per evitare che gli uccelli si ammalino. Quando arriva la primavera la loro dieta cambia. Gli uccelli sono fondamentali per tenere sotto controllo gli insetti e i loro piccoli possono soffocare ingerendo cibi solidi come arachidi o semi di grandi dimensioni. È meglio smettere di nutrire gli uccelli con l’arrivo della primavera. Tuttavia, gli uccelli continuano ad avere bisogno di acqua.

EFFETTUA IL COMPOSTAGGIO Gli scarti della cucina e del giardino contengono nutrienti preziosi che sarebbe bene riciclare e riportare nella natura. Sistemare una compostiera in giardino o sul balcone è semplice e ti consente di creare un’eccezionale risorsa di fertilizzante naturale gratuito e di buona qualità. Assicurati di proteggerla dal vento e dal sole, rimuovi eventuali erbacce e fai attenzione a non introdurre nel compost piante malate oppure elementi non biodegradabili o trattati con sostanze chimiche. Se non hai spazio per la compostiera, quasi sicuramente c’è un progetto di compostaggio comunale vicino a te.

LIMITA L’ILLUMINAZIONE ESTERNA DI NOTTE L’illuminazione esterna può disturbare molte specie nelle aree rurali e urbane. I gufi e gli altri animali dotati di una visione notturna fanno più fatica a riconoscere gli ostacoli, evitare i predatori e individuare le loro prede. Gli uccelli migratori vengono disorientati e le falene sbattono contro le luci fino a perdere le forze. Puoi evitare molti di questi problemi pensandoci bene prima di illuminare il giardino o la terrazza quando è buio. Se le luci risultano necessarie, utilizza lampadine anabbaglianti, puntale verso il basso e spegnile quando rientri.

Quali sono due suggerimenti pratici dati nel brano per ridurre il consumo di acqua potabile? Opzioni: A) Annaffiare le piante con acqua potabile e utilizzare l'acqua piovana per lavare l'auto. B) Utilizzare l'acqua piovana per annaffiare le piante e recuperare l'acqua usata per lavare frutta e verdura. C) Utilizzare l'acqua potabile per lavare l'auto e recuperare l'acqua usata per lavare frutta e verdura. D) Annaffiare le piante con acqua piovana e utilizzare l'acqua potabile per lavare frutta e verdura. Risposta corretta: B) Utilizzare l'acqua piovana per annaffiare le piante e recuperare l'acqua usata per lavare frutta e verdura.

CREA UN’AREA DI NIDIFICAZIONE PER API E FARFALLE Senza l’opera di impollinatori selvatici come le api solitarie e le farfalle, la maggior parte delle piante da fiore non potrebbe spargere i propri semi né dare frutti. Creare rifugi invernali e aree di nidificazione estive per questi piccoli aiutanti è un’ottima idea. Cerca di non compromettere i loro nascondigli, o meglio ancora, costruisci un hotel tutto per loro, praticando fori non passanti larghi 5-10 mm all’interno di piccoli fasci di bambù. La posizione ideale è molto elevata, rivolta a sud e riparata da vento e pioggia.

UTILIZZA L’ACQUA CON PARSIMONIA L’acqua dolce è una risorsa preziosa e limitata della quale abbiamo bisogno ogni giorno. Ottimizza l’utilizzo di acqua facendo docce brevi, raccogliendo l’acqua piovana per le tue piante e scegliendo cicli di lavaggio a risparmio idrico. Non lasciare scorrere l’acqua se non è necessario e ripara il prima possibile rubinetti e cassette del WC che perdono. In questo modo potrai lasciare più acqua per la natura e gli animali, oltre a risparmiare denaro.

UTILIZZA I DISPOSITIVI ELETTRONICI IL PIÙ A LUNGO POSSIBILE Il processo di produzione delle console da gioco, dei computer e dei telefoni cellulari ha bisogno di vari minerali (fra gli altri, rame, cobalto e piombo), per i quali la domanda non smette di crescere. Lo sfruttamento delle miniere da cui provengono, situate un po’ in tutto il pianeta, ha gravi ripercussioni sull’ambiente circostante. Nella Repubblica democratica del Congo, ad esempio, dove si estrae l’ormai celebre coltan, è la straordinaria biodiversità del Kivu a essere in pericolo, a causa della caccia illegale degli ultimi gorilla (ma anche di elefanti e okapi), della deforestazione intensiva per la fornitura di legname da costruzione e riscaldamento e per ingrandire le cave, dell’erosione e dell’inquinamento di suoli, corpi idrici e aria... per non parlare poi dei conflitti armati! Quindi, prima di cambiare telefono o computer… pensateci bene!

DI’ ADDIO ALLO SPRECO DI CIBO L’agricoltura occupa quasi la metà della superficie terrestre europea e il nostro sistema alimentare impone un pesante tributo alla natura. Le aziende agricole utilizzano oltre un terzo dell’acqua presente in Europa, milioni di tonnellate di fertilizzanti e ingenti quantitativi di energia. Il cibo costa denaro e non deve finire nella spazzatura. Quindi non acquistarne più di quanto te ne serva. Conserva i cibi deperibili in frigorifero, tieni d’occhio le date di scadenza per evitare di buttare via i prodotti e incoraggia i tuoi familiari a mettere nel piatto solo ciò che intendono mangiare. Così da riutilizzare gli avanzi e non sprecarli.

ORGANIZZA UNA SESSIONE DI PULIZIE DEL QUARTIERE Sei orgoglioso del tuo quartiere oppure sono presenti rifiuti ai lati delle strade e lungo gli argini? Se i cespugli si sono trasformati in delle discariche, non è arrivato il momento di chiamare a raccolta amici e vicini per ripulire la zona? Oltre a creare uno spirito di comunità, aiuterai l’ecosistema locale e farai in modo che gli animali non si feriscano restando intrappolati nelle lattine o soffochino dopo avere ingoiato pezzi di plastica scambiati per cibo. E quando hai finito, non dimenticare di riciclare i rifiuti raccolti.

RIDUCI IL CONSUMO DI CARTA E CARTONE Utilizzate meno carta e cartone: proteggerete le foreste, limiterete il consumo di energia e acqua necessario per la loro fabbricazione e ridurrete la quantità di rifiuti generati. Se proprio dovete stampare un documento, attivate la funzione fronte-retro, o utilizzate il retro intonso dei fogli come brutta copia. Quando possibile, riutilizzate le buste, ma tenete comunque da parte quelle non riutilizzabili per annotare la lista della spesa o qualche messaggio. Optate inoltre per le alternative in carta riciclata o con marchio FSC o PEFC (quaderni, carta igienica, carta da parati ecc.), in tessuto (tovaglioli, fazzoletti, sacchetti ecc.) o “virtuali” (elenchi on line, bonifici via Web ecc.). Una volta letti, prestate libri, quotidiani e riviste ad altri lettori potenziali. E, ovviamente, riciclate la carta e il cartone!

SII UN PENDOLARE SOSTENIBILE Molte città hanno problemi legati al traffico intenso e livelli poco salubri di inquinamento acustico e atmosferico. La congestione stradale estende i tempi necessari per gli spostamenti dei pendolari e le emissioni di CO² accelerano i cambiamenti climatici. Contribuisci a trasformare la tua città in un habitat urbano più pulito e salutare camminando, usando la bicicletta e i trasporti pubblici per le distanze più estese. Se viaggi in auto, considera l’ipotesi di condividerla con altre persone che fanno lo stesso percorso.

FAI LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Riciclando i rifiuti, contribuisci al recupero di preziose materie prime, riduci il tuo impatto ambientale e risparmi energia e denaro. Separa e ricicla vetro, carta e plastica e riconsegna le batterie e le lampadine esauste al supermercato e i medicinali non utilizzati in farmacia. I rifiuti organici possono essere compostati o raccolti per produrre biogas. Ricorda di trasportare metalli, vernici, oli, rifiuti elettronici, tappi di sughero, tessuti e altri materiali nei punti di raccolta dedicati al riciclaggio.

RISPARMIA ENERGIA Utilizzare meno energia consente di risparmiare preziose risorse naturali, riducendo l’inquinamento. Spegni la luce quando esci da una stanza e sostituisci le vecchie lampadine con delle luci a LED. Controlla che TV, computer e console per videogiochi siano spenti o scollegati quando non sono in uso. Avvia la lavastoviglie solo quando è piena. D’inverno, abbassa il termostato. Anche un grado può fare la differenza.

NON CONTRIBUIRE ALLA FORMAZIONE DELLE “ISOLE DI RIFIUTI” IN MARE Per effetto delle correnti marine, nei mari e negli oceani si formano vere e proprie isole di rifiuti generati dall’uomo. La cosiddetta “Great Pacific Garbage Patch”, formatasi nell’Oceano Pacifico, occupa da sola quasi 3,5 milioni di km²! Tali isole sono costituite principalmente da plastica, un materiale che impiega tra i 500 e i 1.000 anni per degradarsi (al contempo liberando peraltro numerose sostanze tossiche) e che può provocare il soffocamento di pesci, tartarughe, uccelli e mammiferi marini, che ne ingoiano i pezzi più piccoli scambiandoli per prede. Cosa si può fare? Limitate l’uso della plastica (sacchetti, bottiglie ecc.), non gettate rifiuti nell’ambiente (nemmeno lontano dal mare) e informate chi vi sta intorno in merito alle isole di rifiuti, tuttora poco conosciute.

PROTEGGI I LOMBRICHI I lombrichi rendono il terreno fertile e non possiamo fare a meno di loro. Riciclano pacciame e foglie, mantenendo il terreno sano e adatto alla crescita di frutti e ortaggi. I loro tunnel ammorbidiscono la terra, consentendo alle radici di svilupparsi e all’acqua di penetrare in profondità per essere assorbita dalle piante. Puoi proteggere questi aiutanti di giardino smettendo di utilizzare fertilizzanti e pesticidi chimici. Evita di guidare sul terreno, specialmente quando è bagnato e, se diventa troppo compatto, rompilo vicino alla superficie per evitare di disturbare i lombrichi che vivono più in profondità.

MANGIA MENO CARNE Ha un buon sapore, ma è dimostrato che la produzione industriale di carne danneggia l’ambiente, poiché le aree naturali vengono convertite in campi e l’acqua viene utilizzata per nutrire gli animali. Può causare inquinamento, sfruttamento eccessivo dei pascoli ed emissioni di metano in grado di accelerare il riscaldamento globale. Consumare carne rossa meno di due volte alla settimana fa bene alla tua salute, al tuo portafoglio e anche all’ambiente. Cerca di privilegiare la qualità piuttosto che la quantità e prepara deliziose alternative vegetariane per familiari e amici.

ANIMALI DOMESTICI E NATURA SELVAGGIA NON VANNO D’ACCORDO Gli animali esotici possono essere affascinanti, ma non tutti sono fatti per vivere in cattività. Riportarli nella natura non è una buona idea, perché potrebbero diventare invasivi e avere la meglio sulla fauna selvatica autoctona. Possono inoltre diffondere malattie e compromettere gli ecosistemi. Quindi, pensaci bene prima di comprarne uno. Assicurati di poter prenderti cura del tuo animale fino alla fine della sua vita e, se diventa impossibile, chiedi consiglio a un veterinario o un’organizzazione di protezione degli animali: sapranno come aiutarti.

COLTIVA I TUOI ORTAGGI Spinaci, lattuga e rucola sono alcuni tra gli ortaggi più facili da coltivare in giardino o sul balcone. Il cibo fatto in casa è più genuino e ha sempre un sapore migliore. È il momento migliore per imparare a coltivare gli ortaggi da seme e a proteggerli dai parassiti usando sistemi naturali. Ricorda di condividere l’entusiasmo per la coltivazione dei tuoi ortaggi con amici e parenti: potresti anche dare inizio a una moda

PRIMA DI RISPONDERE LEGGI IL BRANO! Se rispondi correttamente puoi rimanere sull'attuale casella, se sbagli torna alla casella di partenza del tuo turno Qual è uno dei suggerimenti dati nel brano per aiutare gli uccelli durante l'inverno?

PRIMA DI RISPONDERE LEGGI IL BRANO! Se rispondi correttamente puoi rimanere sull'attuale casella, se sbagli torna alla casella di partenza del tuo turno Quali sono due suggerimenti pratici dati nel brano per ridurre il consumo di acqua potabile? A) Annaffiare le piante con acqua potabile e utilizzare l'acqua piovana per lavare l'auto. B) Utilizzare l'acqua piovana per annaffiare le piante e recuperare l'acqua usata per lavare frutta e verdura. C) Utilizzare l'acqua potabile per lavare l'auto e recuperare l'acqua usata per lavare frutta e verdura. D) Annaffiare le piante con acqua piovana e utilizzare l'acqua potabile per lavare frutta e verdura.

PRIMA DI RISPONDERE LEGGI IL BRANO! Se rispondi correttamente puoi rimanere sull'attuale casella, se sbagli torna alla casella di partenza del tuo turno Dove è consigliato riconsegnare le batterie e le lampadine esauste? A) In discarica B) Per strada C) Al supermercato D) Nella raccolta indifferenziata

PRIMA DI RISPONDERE LEGGI IL BRANO! Se rispondi correttamente puoi rimanere sull'attuale casella, se sbagli torna alla casella di partenza del tuo turno Quali sono alcune alternative per chi non dispone dello spazio per una compostiera in giardino o sul balcone?

PRIMA DI RISPONDERE LEGGI IL BRANO! Se rispondi correttamente puoi rimanere sull'attuale casella, se sbagli torna alla casella di partenza del tuo turno Quanto tempo impiega la plastica a degradarsi secondo il brano, e quali sono le conseguenze ambientali della sua presenza negli oceani? A) Tra 100 e 200 anni - Aumento dell'acidificazione oceanica B) Tra 100 e 200 anni - Soffocamento della fauna marina C) Tra 500 e 1.000 anni - Aumento dell'acidificazione oceanica D) Tra 500 e 1.000 anni - Soffocamento della fauna marina

PRIMA DI RISPONDERE LEGGI IL BRANO! Se rispondi correttamente puoi rimanere sull'attuale casella, se sbagli torna alla casella di partenza del tuo turno Qual è il consiglio suggerito nel brano per ridurre l'impatto ambientale legato al consumo di carne? A) Consumare carne rossa almeno cinque volte alla settimana B) Preferire la quantità alla qualità della carne C) Consumare carne rossa meno di due volte alla settimana D) Evitare completamente il consumo di carne