Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

La nostra digestione inizia dalla bocca, dove il cibo introdotto viene masticato(triturato) e impastato con la saliva da quale prende il nome di BOLO.

Dopo essere passato per la bocca il BOLO passa per la FARINGE e successivamente, deviato grazie dall' EPIGLOTTIDE, nell'esofago.

Il movimento che l'esofago compie si chiama PERISTALSI e rappresenta un passaggio fondamentale per la digestione del bolo. Dopodichè il bolo passa per il CARDIAS.

Grazie al CARDIAS il bolo entra nello stomaco dove cambierà il nome in CHIMO. Nello stomaco sono presenti le ghiandole gastriche (che contengono l'acido cloridrico) con l'azione di: 1)Uccidere buona parte di microbi introdotti con il cibo; 2)Rendere acido l'ambiente dello stomaco;

Vicino allo stomaco è posto il fegato, la più grande ghiandola presente nel nostro corpo (pesa 1,5 Kg). Il fegato produce la BILE, un liquido giallognolo che ha il compito di ridurre le gocce di grassi che arrivano nello stomaco.

Il precedentemente bolo passando per lo stomaco prende il nome di CHIMO. Per uscire dallo stomaco intraprende il foro d'uscita chiamato PILORO.

Il chimo uscito dal piloro passa per il DUODENO, un tubo che collega lo stomaco all'intestino tenue. Sempre nel duodeno il chimo continua la sua processione di espandere i liquidi e le proprietà che precedentemente aveva all'interno.

Il chimo una volta arrivato all'intestino tenue passa per il digiuno arricchendosi di VILLI INTESTINALI, e conclude il suo passaggio in questo tratto del corpo attraversando l'ILEO.

Così concluso il passaggio nell'intestino tenue il chimo penetra nell'intestino crasso dove si trova ad affrontare: -il cieco(con l'appendice); -il colon(diviso in colon ascendente, colon trasverso e colon discendente); -il retto che termina con l'ano, (l'apertura esterna con cui finisce il tubo digerente).

Il chimo arrivato all'intestino viene denominato chilo ed esce dal nostro corpo nominato fece.