Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Modalità di commercio elettronico

E-commerce

Il commercio elettronico

Tipi di negozi online

Gli accorgimenti

Le opportunità del consumatore

I rischi del commercio online

Tutela del consumatore

Operazioni finanziare online

I vantaggi

Il commercio elettronico è l'insieme delle transazioni di beni e servizi realizzate tramite la rete Internet, caratterizzate dalla mancanza di contatto fisico tra i contraenti.

Oggi le modalità di commercio elettronico sono:

  • business-to-business, una forma di transazione tra aziende commerciali
  • intra-business, che coinvolge solitamente aziende appartenenti allo stesso gruppo aziendale
  • business-to-consumer, che si realizza attraverso un negozio virtuale, coinvolgendo produttore, consumatore e un'ampia gamma di prodotti
  • consumer-to-consumer, una forma di transazione tra consumatori; solitamente si svolge tramite siti di aste online
  • business-to-government, una forma di commercio che ha per protagonisti la Pubblica Amministrazione e le aziende private.

  • e-auction, siti di aste online. Normalmente questi siti richiedono l'iscrizione agli utenti che vogliono accedervi per eseguire transazioni;
  • e-banking ed e-trading, siti che offrono servizi finanziari online;
  • e-shop, negozi tradizionali che offrono la loro gamma di prodotti e servizi in rete. Solitamente le categorie merceologiche sono uniche o limitate;
  • e-store, supermercati o ipermercati che operano online.

  • creare un sito Internet accattivante, che invogli il cliente a navigare per cercare le offerte che propone. L'aspetto grafico e l'home page devono quindi essere curati con particolare attenzione;
  • attuare una strategia che compensi la mancanza di contatto fisico con il cliente, in modo da aumentarne la fiducia e il grado di soddisfazione. Per esempio, effettuare particolari offerte personali e garantire un'efficace assistenza post vendita possono rivelarsi strumenti decisivi;
  • creare una community tra i visitatori, in modo che questi possano scambiarsi pareri, informazioni sull'azienda, sui suoi prodotti, sulle condizioni che offre e sul suo comportamento pre e post vendita verso la clientela.

  • ampia gamma di prodotti: l'offerta online ha dimensioni mondiali, allargando la portata geografica dei negozi nei quali trovare i prodotti cercati;
  • maggiore accessibilità ai prodotti: il negozio online rimane aperto 24 ore al giorno; pertanto il consumatore può ricercare gli articoli che desidera in ogni momento della giornata e può effettuare l'ordine da casa propria, senza dover raggiungere il punto vendita;
  • servizi e prodotti personalizzati: il consumatore può chiedere e cercare quello di cui necessità con caratteristiche personalizzate. Ciò è possibile anche nel mercato tradizionale, ma il minor numero di esercizi commerciali a disposizione può costringere l'acquirente a rinunciare alla ricerca del prodotto voluto, mentre in un mercato di dimensioni mondiali esistono possibilità maggiori di reperirlo;
  • rapidità della risposta alle richieste: la comunicazione tramite i servizi online (mail, forum, chat, social network ecc.) permette agli acquirenti di comunicare e ricevere risposte in tempi molto più veloci e meno costosi dei mezzi di comunicazione tradizionali (posta, telefono, fax ecc.).

  • il coinvolgimento della clientela è fondamentale, quindi se le aziende non riescono a cogliere le abitudini dei consumatori o a fidelizzarli, l'impatto economico può essere negativo;
  • un altro fattore chiave è la garanzia delle transazioni, per quanto riguarda i prodotti e la risoluzione delle controversie: l'azienda deve proporre contratti online che diano al cliente la sicurezza che, in caso di errori nella transazione, non si perda il denaro investito nell'acquisto. Una metodologia utilizzabile è quella di fornire certificazioni di qualità del proprio sito;
  • il problema della sicurezza nei pagamenti è infine il rischio più importante da affrontare. L'azienda deve garantire un buon sistema di crittografia per l'autenticazione dei clienti e gestire i pagamenti. In particolare, deve tutelarsi dal non ripudio della transazione da parte dell'acquirente, per evitare il quale si può utilizzare il sistema della firma digitale, che sicuramente rappresenta una garanzia.

  • è esposto a rischi che vanno oltre la semplice perdita economica equivalente al valore dell'oggetto acquistato (che potrebbe essere danneggiato o non idoneo);
  • durante la transazione, il cliente fornisce al venditore anche molti dati personali, compresi quelli che consentirebbero a eventuali truffatori di sottrargli ulteriori somme di denaro;
E' NECESSARIO verificare attentamente la credibilità del sito con il quale si pensa di operare una transazione e, in secondo luogo, dotarsi dei necessari strumenti di sicurezza informatica, utilizzando un firewall, scegliendo password non banali e facilmente rintracciabili e modificandole spesso.

I PAGAMENTI ELETTRONICI sono tutti i trasferimenti di denaro che si effettuano tramite sistemi telematici e informatici.

  • la carta di credito, cioè una tessera magnetica rilasciata al titolare di un conto corrente dalla banca, che ne garantisce la solvibilità entro un limite di spesa prefissato;
  • la carta di debito, cioè una tessera magnetica rilasciata dalla banca al titolare di un conto corrente del tutto simile alla carta di credito ma che, diversamente da quest'ultima prevede l'addebito istantaneo dell'operazione;
  • la carta prepagata, cioè una tessera magnetica che include un ammontare di credito a scalare. L'operazione di pagamento non prevede quindi alcun collegamento con il conto corrente del titolare e il tetto di spesa corrisponde esattamente alla cifra disponibile sulla carta stessa;
  • la smart card, cioè una tessera magnetica che permette l'accesso telematico a una serie di servizi. È dotata di un piccolo microprocessore e può immagazzinare una notevole quantità di dati, quali dati anagrafici, sanitari o moneta elettronica;
La SICUREZZA NEI PAGAMENTI ONLINE
  • il protocollo SET (Secure Electronic Transaction), creato dalla collaborazione tra le società Visa e MasterCard; esso prevede che venditore e compratore riescano a identificarsi prima della transazione in modo tale da essere sicuri della controparte;
  • il protocollo SSL/TLS (Secure Socket Layer/Transport Layer Security), che opera al livello applicativo del protocollo di rete HTTP e costruisce il protocollo HTTPS (la cui S significa Secure);
  • il sistema 3D SECURE: prevede infatti almeno due tipologie di elementi di autenticazione (informazione personale, oggetto che si possiede e caratteristica personale);
  • il codice key6: un codice PIN di sei cifre che viene inviato dalla banca nel momento in cui si decide di utilizzare la carta di credito per autorizzare un acquisto online.
I SERVIZI FINANZIARI ONLINE sono tutte le operazioni di natura finanziaria o bancaria che gli utenti possono svolgere attraverso la rete Internet, operando sulle proprie disponibilità liquide. ---> Le banche sono il soggetto centrale di tale sistema di gestione finanziaria; le loro funzioni sono: la raccolta di risparmio (depositi) e la conseguente offerta di prestiti, assistere le società nell'emissione e nel collocamento di titoli di credito e vendere alla clientela i valori mobiliari emessi dai vari operatori finanziari. Il CONTO CORRENTE ONLINE Il servizio di conto corrente online, più comunemente chiamato home banking, è nato negli anni Novanta del secolo scorso anche se la sua diffusione si è considerevolmente allargata soltanto negli ultimi anni. La sua funzione è quella di permettere alla clientela bancaria di usufruire dei servizi offerti dagli istituti tramite la tecnologia informatica e la rete Internet. In origine il servizio era offerto da banche tradizionali che, oltre a presentare sportelli fisici dislocati sul territorio, permettevano ai clienti che lo richiedevano il collegamento da remoto. Il trading online Il trading online è una forma di commercio elettronico che ha per oggetto le transazioni finanziarie di titoli quotati in Borsa. Il servizio permette di gestire il proprio portafoglio titoli e di controllare in tempo reale il buon fine delle operazioni. Ogni utente diventa così un trader, cioè un "commerciante di titoli", che può acquistare e vendere in ogni momento.

Click on the pushpins to learn more about what to include in each point.

  • visibilità mondiale: la presenza in Internet permette all'azienda di pubblicizzare se stessa ei suoi prodotti in ogni angolo del pianeta, raggiungendo potenziali consumatori che altrimenti non sarebbe stato possibile contattare;
  • aumento della concorrenzialità: il mercato geograficamente allargato aumenta la possibilità di competere con aziende operanti nello stesso settore, ma richiede l'offerta di una gamma di prodotti di qualità e prezzo competitivi;
  • fidelizzazione del cliente: le moderne tecnologie della comunicazione consentono di instaurare rapporti sempre più stretti e personalizzati con i clienti, progettando offerte, promozioni e servizi aggiuntivi che li inducano a sceglierla e, successivamente, a rimanerle fedeli;
  • approvvigionamento veloce: quando si parla di B2B i tempi di fornitura si riducono, in quanto i contatti con fornitori nazionali e internazionali si sviluppano in tempi brevi e, nelle forniture su vasta scala, si possono ottenere offerte a prezzi più bassi di spedizione, con relativa diminuzione dei costi di fornitura.