Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

la pallavolo

LA STORIA

Le origini della pallavolo sono recenti, ma già prima esistevano giochi con la palla che possono essere considerati predecessori di questo sport. Negli antichi giochi greci e romani, venivano eseguiti esercizi con la palla allo scopo di divertimento e svago. Il merito dell'invenzione della pallavolo in forma moderna, nata ufficialmente nel 1895, va riconosciuto allo statunitense William Morgan, istruttore di educazione fisica. Egli radunò alcuni insegnanti nel collage di Springfield per la dimostrazione di questo nuovo sport, Mitonette. Si giocava con due squadre da cinque membri e aveva caratteristiche particolari:

  • non prevedeva il contatto fisico
  • era messa in gioco la destrezza
  • la prontezza
  • la capacità di concentrazione
  • l'agilità.

Nel 1896, Alfred Halstead, cambiò il nome da Mintonette, in volleyball, dicendo che era nome troppo femminile. Egli riuscì a imporre il nuovo gioco:

  • due anni dopo nell'America Meridionale
  • nel 1898 nelle Filippine, grazie a un professore di educazione fisica. E proprio ai filippini viene attribuita l'invenzione della "schiacciata"
  • in Cina e in Giappone ottenne un successo strabiliante
  • in Europa arrivò durante la prima guerra mondiale e qui nel 1938 venne introdotta una tecnica che rivoluzionò il modo di giocare, il "muro"
  • in Italia arrivò con l'esercito americano a Ravenna, nel 1917-18, visto che i soldati statunitensi praticarono regolarmente questo sport.

  • Nel 1947 i rappresentanti di 15 federazioni si ritrovarono a Parigi e crearono la Fédération Internationale de Volleyball (FIVB).

I FONDAMENTALI

I fondamentali della pallavolo sono chiamati in questo modo perché sono azioni specifiche che i giocatori devono compire:

  • La battuta: il primo fondamentale della pallavolo, è il movimento che determina l'inizio dell'azione
  • La ricezione: è il primo contatto con la palla dopo la battuta, ha il compito di inviare la palla verso il palleggiatore
  • Il Palleggio: è il passaggio effettuato tramite mani o bagher, quando questo è indirizzato allo schiacciatore viene chiamato alzata
  • La schiacciata: è il movimento principale d'attacco
  • Il muro: il suo scopo è quello di intercettare l'attacco avversario e respingerlo direttamente nel campo opposto
  • La difesa: è l'azione di recupero della palla attaccata dall'avversario
  • La copertura: è il fondamentale compiuto dai giocatori quando uno dei propri attaccanti colpisce la palla e ha di fronte il muro avversario.

BATTUTA

BAGHER

I FALLI

1.Falli di tocco di palla:

  • nessun giocatore può trattenere la palla
  • un giocatore non può toccare la palla per due volte di seguito
  • se i giocatori toccano la palla per più di tre volte

2.Falli in battuta:

  • nessun giocatore non può pestare la linea di fondo quando batte

3.Falli di invasione:

  • l’invasione sotto rete: avviene quando uno dei giocatori tocca il campo avversario andando con tutto il piede oltre la linea centrale di divisione
  • il contatto con la rete: quando un giocatore tocca una qualsiasi parte della rete
  • l’invasione sopra la rete: si riscontra quando un giocatore tocca la palla sopra la rete entro lo spazio opposto, prima o durante l’attacco dell’avversario o sul primo o sul secondo tocco non in attacco.

LE REGOLE

  • Il campo da gioco è di forma rettangolare di 18 × 9 metri.

  • Ogni squadra è composta da 6 giocatori che sono in campo, 6 in panchina e il "libero". Quindi in tutto la squadra è composta da 13 giocatori.

  • La palla può essere giocata solo con tocchi netti.

  • Se la palla tocca la rete, viene ugualmente giocata, sia in fase di battuta che durante l’azione di gioco.