Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

DESMOND TUTU

Interactive Image

CRAIG HODGES

Interactive Image

CLC MALL MAP

Interactive Image

VANDANA SHIVA

Interactive Image

BERTA CÁCERES

Interactive Image

VIRTUAL LIBRARY

Interactive Image

Transcript

LA GRECIA

Si dice che Zeus sia cresciuto a Naxos. L'isola era originariamente chiamata Dias (greco per Zeus) e la sua montagna più alta è conosciuta come Zeus (o Zas per i locali). Ma il mito più famoso associato all'isola cicladica ha a che fare con Dioniso, il dio del vino. Durante il suo viaggio di ritorno ad Atene dopo aver ucciso il Minotauro a Creta, Teseo fece una breve sosta a Naxos. Lasciò lì Arianna, nonostante la sua promessa di sposarla. Esausta dal viaggio Arianna si addormentò sulla spiaggia di Dionisio che se ne innamorò profondamente e si sposarono. Dion e il monte Olimpo - Il cortile degli dei Il santuario di Dion fu fondato sulle verdi pendici del monte Olimpo e, come suggerisce il nome, era dedicato a Zeus. Un enorme altare fu eretto per fare offerte divine agli dei, all'ombra della loro casa sulla montagna. Col tempo, Dion divenne il centro spirituale e religioso dei Macedoni, ospitando importanti competizioni teatrali, musicali e sportive in onore del re degli dei e delle sue figlie, le nove Muse. Infatti, è qui che iniziò la leggendaria campagna di Alessandro Magno per conquistare il vasto impero persiano, dopo la messa in scena di uno dei più memorabili giochi e sacrifici di Dion a Zeus. Elefsina - Il rapimento di Persefoneil dio degli Inferi si innamorò della giovane Persefone Eleusi (l'odierna Elefsina, nell'Attica occidentale) era il sito di uno dei più importanti santuari dell'antica Grecia. È dove si tenevano ogni anno i Misteri Eleusini, con una cerimonia di iniziazione per i partecipanti che avevano giurato di mantenere il segreto. Quel poco che sappiamo del rituale include il mito del rapimento di Persefone da Ade agli Inferi e il suo eventuale ritorno da sua madre, Demetra, la dea dell'agricoltura. Secondo il mito, il dio degli Inferi si innamorò della giovane Persefone e apparve sul suo carro attraverso un varco nella terra e la rapì. Inconsolabile, Demetra non lasciò che la terra desse frutti fino al ritorno di sua figlia. Dopo l'intervento di Zeus, fu concordato che Persefone avrebbe diviso l'anno tra Ade e sua madre, con il risultato che la natura si ammalava e gelava in autunno e inverno e rinasceva e diventava verde in primavera ed estate. Il ciclo simboleggia la costante decadenza e rinascita della natura - e di conseguenza la vita stessa. melinakats_mamakita.graalpha_pistathdocΑρχαιολογικό Μουσείο Ελευσίναςvoulakatsioniroaming_michiganderCarica di piùAcheronte - Il fiume per gli Inferinon si può ricevere da chi non ha Il lago Acherousia e il fiume Acheronte, in Epiro, sono oggi tra i paesaggi naturali più belli e sereni della Grecia. Ma nei tempi antichi, si credeva che qui si trovassero le porte degli inferi. Era compito del traghettatore Caronte trasportare le anime dei nuovi defunti attraverso il fiume e nel regno di Ade. Il costo del trasporto era una moneta (un obolo). Si dice che solo un'anima, lo squattrinato Menippo, convinse Caronte a portarlo senza pagare, con il memorabile argomento che "non si può ricevere da chi non ha". L'Ade era rigorosamente fuori portata per i vivi, naturalmente, ma ci furono alcuni personaggi coraggiosi che fecero la traversata con Caronte, tra cui Ercole, Teseo e Orfeo. thisisepirusgiotatslexperiencejournal_thisisepirusgabrielaki_vΑcheron Springs_tourouΑcheron SpringsgiotamousikouΑcheron SpringsCarica di piùnon si può ricevere da chi non ha il più importante oracolo del mondo antico Prima di ricevere il nome che è diventato un punto di riferimento internazionale, Delfi era conosciuta come Pytho, dal nome del temibile drago-serpente che viveva lì, chiamato Pitone. In un attacco di gelosia contro la dea Leto, che era rimasta incinta di Zeus prima del suo matrimonio con il re degli dei, Era mandò Pitone a inseguire Leto perché non desse alla luce i gemelli Apollo e Artemide. Quando Apollo crebbe, uccise Pitone con le sue frecce avvelenate, nonostante l'omicidio fosse vietato dalla legge divina nel recinto in cui viveva il drago. Apollo fu bandito da Zeus nella mitica Terra dell'Estremo Nord. Quando tornò, fondò il suo tempio e il suo oracolo a Pytho e, in memoria del drago ucciso, la sacerdotessa del santuario fu chiamata Pythia. Il Tempio di Apollo di Delfi divenne il più importante oracolo del mondo antico, offrendo profezie nove volte all'anno, durante i mesi in cui Apollo era presente. BOOK NOWDelo - Leto e l'origine delle CicladiBandita da Zeus, Leto vagò per il mondo antico alla ricerca di un posto per partorire, essendo stato vietato di toccare la terra. Alla fine trovò rifugio su Delo, che si credeva galleggiasse, con la promessa che l'isola poco conosciuta fosse destinata alla grandezza. Lì diede alla luce Artemide senza problemi, ma il suo travaglio con Apollo durò nove giorni e notti dolorose. Si dice che la sempre gelosa Era avesse rapito Eileithyia, la dea del parto, e che fu Artemide ad assistere al parto del suo fratello gemello. Alla presenza delle altre dee (inviate per assistere alla nascita di una divinità) Apollo nacque sotto una palma, associando per sempre l'isola di Delos (allora chiamata Asterios) al dio del sole e capo delle Muse. Le ricchezze seguirono debitamente e gli antichi Deliani mostrarono il loro apprezzamento ad Apollo creando un vasto santuario in suo onore. La fama di Delo era tale che gli antichi la consideravano il centro delle isole circostanti, da allora in poi conosciute come Cicladi. Esplora il luogo di nascita di Apollo a Delo Nemea - Ercole e il Leone di Nemea La prima e più nota delle fatiche di Ercole fu quella di uccidere un leone che terrorizzava Nemea. Impenetrabile alle armi mortali, la pelle del leone era d'oro e i suoi artigli potevano strappare anche le armature più forti. A Nemea, Ercole fu accolto nella capanna del pastore Molorchos, che aveva perso suo figlio a causa del leone. Riconoscendo i poteri soprannaturali del suo ospite, Molorchos fu il primo a rendere omaggio a Ercole. Dopo aver seguito il leone attraverso la campagna di Nemea, Ercole trovò la sua tana, che notò avere due entrate. Ne bloccò una con delle pietre ed entrò dall'altra, sorprendendo il leone e picchiandolo con una clava. Nella lotta, il leone tagliò un dito a Ercole. Rendendosi conto che nessuna arma poteva sconfiggere la bestia, la strangolò a mani nude. Per dimostrare il suo successo e proteggersi dagli attacchi, Ercole indossò la pelle dorata del leone. Il re di Micene, Euristeo, che aveva sfidato Ercole alle fatiche, inizialmente lo scambiò per il leone e si nascose. Per quanto riguarda il leone, gli dei sollevarono ciò che ne rimaneva verso il cielo, formando la costellazione del Leone. Discover Greek CultureHands-on Cultural Experiences in Greece

Discover Greek Culture (DGC) is an inbound tour operator that provides travelers with hands-on Cultural Tourism Experiences in Greece. Founded in 2013 by trained cultural experts, DGC promotes Greek culture by showcasing the history, archaeology, art and gastronomy that set Greece apart from the rest. DGC’s unique tours weave together the very best of the Hellenic experience for discerning travelers looking to immerse themselves in Greek culture. Leggi di piùTAGS:
  • Mythology
  • Ancient Greece
Created by the Greek Tourism SectorRiguardo alla Grecia LEGGI DI PIÙPrenota il tuo viaggio LEGGI DI PIÙInformazioni utili LEGGI DI PIÙ
  • Terms of Use
  • Privacy Policy
  • Riguardo a noi
  • Contattaci
  • International Media Room
  • Promote your Business
Cerchi grandi idee per creare la tua vacanza?JOIN OUR NEWSLETTERStay connenctedwith GreeceVISIT GREEK LINES SHOP FOLLOW US
  • Facebook
  • Instagram
  • Youtube
  • Pinterest
Copyright © 2024 Discover GreeceLicence: 0206Ε60000796201 Αριθμός ΓΕΜΗ: 125083101000Powered by Nelios×This website uses cookiesThis website uses cookies to improve user experience. By using our website you consent to all cookies in accordance with our Cookie Policy. Read moreACCEPT ALLDECLINE ALL SHOW DETAILS

Atene è una delle poche città legate a una figura divina, infatti il nome attuale della città deriva dal passato. La dea della saggezza ,Atena diede alla città il suo nome fu dato quando proprio dalla dea ,dopo aver gareggiato con Poseidone per diventare patrono della città. Poseidone colpì la roccia dell'Acropoli aprendo un pozzo dove era presente una riserva di acqua .Ma essendo il dio del mare la sua acqua era salata e imbevibile. Atena produsse invece un ulivo in fiore ritenuto molto più prezioso dai cittadini.

Cnosso è la città con il più grande palazzo della civiltà minoica a Creta della civiltà minoica a Creta è indelebilmente legato al leggendario labirinto dal re Minosse per contenere la sanguinaria prole della storia d'amore tra sua moglie , Pasifae ,e un toro bianco il Minotauro di cui la sua parte fisica costituita da un corpo di un uomo e una testa da toro.

Itaca città divenuta famosa per l'opera scritta da omero, l'Odissea .Questo poema narra il viaggio di Ulisse per tornare a Itaca dopo la guerra di Troia. In particolare racconta le varie tappe compiute per il ritorno a Itaca. Ad esempio, combattere contro i Cicloni , liberarsi dei mangiatori di loto , accecare il ciclope orbo Polifemo e Odisseo superò ogni sfida.