Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Lattuga

La lattuga (scientificamente chiamata Lactuca Sativa), è un’erbacea biennale che sorprende per la moltitudine di tipologie che si possono coltivare. Si presenta come un piccolo cespuglio, che può prendere svariate forme: da sferico ad allungato; da verde a rossastro; da incapucciato ad aperto…

Essendo una specie biennale, il primo anno forma una rosetta, mentre il secondo lo scapo floreale. L’apparato radicale è composto da un corto fittone e da radici superficiali, sottili e carnose

La lattuga è la verdura a foglia più coltivata in tutta la penisola e proprio per questo viene considerata uno dei prodotti agro-alimentari più importanti d’Italia. Considerando le differenti caratteristiche delle numerose varietà, la lattuga è una pianta disponibile in ogni stagione dell’anno.

100 grammi di lattuga apportano mediamente 21 Calorie, ripartite come segue:

Possibili benefici e controindicazioni

L’apporto di fibre e acqua fa sì che la lattuga sia un alimento ottimale per coloro che abbiano bisogno di migliorare il transito intestinale (riduce anche la presenza di gas intestinale). Lo scarso apporto energetico, fa sì che la lattuga si presti a essere inserita in regimi alimentari a basso introito calorico.

La notevole quantità di acqua e di sali minerali (soprattutto potassio, calcio e fosforo) in essa presenti la rendono un alimento rinfrescante e rimineralizzante.

Il vantaggioso rapporto potassio/sodio rende la lattuga diuretica e quindi particolarmente indicata per chi soffre di ritenzione idrica.

Contiene mediamente buone quantità di provitamina A, indispensabile per il benessere della pelle e la protezione della vista, oltre alle vitamine del gruppo B e alla vitamina C che, insieme con altre sostanze antiossidanti, combatte l’invecchiamento cellulare e l’aumento del colesterolo nel sangue.

Vellutata di Lattuga