Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Guglielmo

Tell

Gioachino Rossini

Guglielmo Tell

Titolo originale

Lingua originale

Genere

Trama

La leggenda

Overtoure de Guillame Tell

Ascolto

Titolo originaleL'Overture del Guglielmo Tell ha come titolo originale Guillame Tell, dal francese.

Lingua originale

La lingua originale é il francese.

Genere

Grand-opéra (=opera in "grande" perchè caratterizzato dalle grandi dimensioni e dalla grandiosità dell'allestimento, da soggetti ratti dalla storia medievale o moderna e imperniati spesso su conflitti politicio religiosi, dalla presenza di lunghi intermezzi danzanti, dall'ampiezza e dal ruolo primario delle masse orchestrali e corali.)

Trama

Secondo la leggenda, Guglielmo Tell nacque e visse a Bürglen nel Canton Uri, a ridosso del massiccio del San Gottardo. Tell, abile nell'uso della balestra, il 18 novembre 1307 si recò ad Altdorf. Mentre passava sulla piazza pubblica, ignorò il cappello imperiale fatto fissare in cima ad un'asta da Gessler, l'amministratore di Asburgo. Il cappello doveva essere riverito da chiunque passasse. Chi non lo faceva rischiava la confisca dei

beni o la morte. Per punizione, Gessler lo condanna a colpire con la freccia della sua balestra una mela sulla testa del figlio. Se rifiuta o sbaglia il tiro, Guglielmo sarà condannato a morte insieme al figlio. Ma Guglielmo riesce a centrare la mela in pieno. Gessler però si accorge che ha nascosto una seconda freccia nella faretra, che nel caso in cui avesse fallito il colpo, uccidendo il figlio, con la seconda freccia avrebbe ucciso Gessler.

Questi allora ordinò che l'uomo sia imprigionato nella fortezza di Küssnacht. Un giorno sul Lago dei Quattro Cantoni si scatenò una tempesta e i carcerieri liberarono Tell, abile timoniere, per farsi aiutare. Arrivati vicino alla riva, Tell scese dalla barca e spinse l'imbarcazione verso il lago. Il terzo giorno, nascosto dietro a un albero ai lati della <<Via cava>> che dal Gottardo conduce a Zurigo, Tell si vendicò uccidendo Gessler, coplendolo con la seconda freccia che sin dall'inizio gli aveva destinato.

La leggenda

Seconda la tradizione, il 1° agosto 1308 avvenne così la liberazione della Svizzera dagli austriaci. Il popolo, venuto a conoscenza delle gesta di Tell, insorse assediando i castelli e cacciando per sempre i balivi dalle loro terre. Inoltre l'arciere avrebbe partecipato alla battaglia di Morgarten a fianco dei Confederati, conclusasi con la vittoria contro gli Asburgo nel 1315. Guglielmo Terll visse nel rispetto e nell'ammirazione delle genti fino al 1354 quando, a causa di una tempesta Tell sacrificò la sua vita per aiutare un bambino trascinato dal torrente Schächen in piena.

Atti

librettisti

Fonte

Prima rappresentazione

Titolo

Ouverture de Guillaume Tell

1° parte

ANDANTE: dominato dalla melofia di lirismo dei violoncelli creano un'immagine di giornata nella calma alpina delle montagne svizzere.

2° parte

ALLEGRO: descrive lo scatenarsi della tempesta. Inizia con una rapidafigurazione dei violini secondi e viole in pianissimo, alternata ad una figurazione melodico-ritmico di tre note suonate dai legni ed un tremolo degli archi.

3° parte

ANDANTE: presenta un tema pastorale con una melodia affidata al corno inglese contrappuntata dal flauto. Rappresenta il celebre tema dei pastoridelle Alpi ed esprime la dolcezza si una serenità dopo la tempesta.

4° parte

ALLEGRO VIVACE: conclude l'Ouverture, é una fanfara aperta dalle trombe e sviluppata da tutta l'orchestra in un finale trascinante. Rappresenta l'arrivo degli svizzeri a cavallo per la loro riscossa contro gli invasori austriaci.

Ouverture de Guillaume Tell

Ascolto