Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

il fiume Adige nasce in Val Venosta e sfocia nel Mar Adriatico

I fiumi si possono classificare in base a vari fattori: - lunghezza: percorso del fiume - ampiezza del bacino idrografico: zone di raccolta delle acque che finiscono nel fiume - portata: la quantità d'acqua che passa per un punto in un secondo, essa aumenta mano a mano che si avvicina alla foce e dipende dalle quantità di pioggia e dalloscioglimento delle nevi. Il regime fluviale è l'andamento della portata durante il corso dell'anno.

Il fiume Po è lungo 653 Km, è il fiume più lungo d'Italia, nasce dal Monviso e sfocia nel Mare Adriatico

Il fiume Adige è alto 410 Km, nasce in Val Venosta e sfocia nel Mare Adriatico

Il fiume Brenta è lungo 174 Km, nasce come immissario dai laghi di Levico e di Caldonazzo e sfocia nel Mar Adriatico

Il fiume Piave è lungo 220 Km, nasce nelle Alpi Carniche e sfocia nel Mare Adriatico

Il fiume Tagliamento è lungo 170 Km, nasce vicino al Passo della Mauria e sfocia nel Mare Adriatico

Il fiume Isonzo è lungo 136 Km, nasce in Valle Trento e sfocia nel golfo di Panzano

Il fiume Ofanto è lungo 170 Km, nasce in Campania nel comune di Torella dei Lombardi in provincia di Avellino e sfocia nel Mare Adriatico

Il fiume Pescara è lungo 152 Km, nasce sui monti della Laga e sfocia nel Mare Adriatico

il fiume Metauro è lungo 121 Km, nasce sul monte Maggiore dell'Alpe della Luna e sfocia nel Mare Adriatico

Il fiume Tevere è lungo 406 Km, nasce nell'Appennino Tosco Emiliano e sfocia nel mar Tirreno

Il fiume Arno, è lungo 241 Km, nasce dalle pendici meridionali del Monte Falterona e sfocia nel mar Tirreno

Il fiume Bradano è lungo 120 Km, nasce nell'Appennino Lucano e sfocia nel golfo di Taranto

Il fiume Basento è lungo 149 Km, nasce sul Monte Arioso e sfocia nel Mar Ionio

Il fiume Agri è lungo 136 Km, nasce dal Monte Lama e sfocia nel Mar Ionio

Il fiume Salso è lungo 72 Km, nasce presso la Portella dei Bifolchi, nelle Madonie, e sfocia nel Mar di Sicilia

Il fiume Simeto è lungo 116 Km, nasce sul versante meridionale dei Nebrodi e sfocia nel mar Ionio

Il fiume Tirso è lungo 152 Km, nasce nell'altopiano di Budduso' e sfocia nel Golfo di Oristano

Il fiume Flumendosa è lungo 127 Km, nasce nel Gennargentu e sfocia nel mar Tirreno

Il fiume Tanaro è lungo 276 Km, nasce sulle Alpi Liguri ed e' un affluente del fiume Po

Il fiume Scrivia è lungo 117 Km, nasce sull'Appennino Ligure e confluisce nel Po

Il fiume Trebbia, è lungo 118 Km, nasce nel Monte Prela' e sfocia nel fiume Po

Il fiume Taro è lungo 126 Km, nasce sul Monte Penna e confluisce nel fiume Po

Il fiume Dora Baltea è lungo 170 Km, nasce dal Monte Bianco ed è un affluente di sinistra del fiume Po

Il fiume Sesia è lungo 138 Km, nasce dal Monte Rosa ed è un affluente del Po

Il fiume Ticino è lungo 248 Km, nasce in Svizzera nel Passo della Novena e confluisce nel fiume Po

Il fiume Adda è lungo 313 Km, nasce dalle Alpi Retiche e confluisce nel fiume Po

Il fiume Oglio è lungo 280 Km, nasce dal gruppo dello Stelvio alle pendici del Corno dei Tre Signori e confluisce nel fiume Po

Il fiume Mincio è lungo 75 Km, nasce dal Lago di Garda e confluisce nel fiume Po

Il fiume Panaro, è lungo 148 Km, nasce dal Monte Cimone e confluisce nel Po

Il fiume Secchia,è lungo 172 Km, nasce dall'Alpe di Succiso sull'Appennino Tosco-Emiliano e confluisce nel fiume Po

Il fiume Ombrone è lungo 161 Km, nasce dal versante sud orientale dei Monti del Chianti e sfocia nel Mar Tirreno

Il Biferno è lungo 95 Km, nasce a Valle del Ponte della Fiumara e sfocia nel Mare Adriatico

Il Lago Maggiore è un lago prealpino, chiamato cosi perchè si trova nelle Prealpi, è diviso tra Piemonte, Lombardia e Svizzera ed è molto esteso

Il Lago d'Orta è un lago di origine glaciale, le sue dimensioni sono inferiori rispetto a quelli prealpini, si trova in Piemonte

Il Lago di Como è un lago prealpino, chiamato cosi perchè si trova nelle Prealpi, nello specifico in Lombardia ed è molto esteso

Il Lago di Iseo è un lago di origine glaciale, le sue dimensioni sono ridotte rispetto ai laghi prealpini, si trova in Lombardia

Il Lago di Molveno è un lago alpino situato in Trentino Alto Adige ed è il più profondo di questa regione

Il Lago di Lugano è un lago prealpino, si trova al confine con la Svizzera

Il Lago di Caldonazzo è un lago di origine glaciale, situato nel Trentino ed è il maggiore tra quelli localizzati interamente nella provincia di Trento, da qui nasce il fiume Brenta

Il Lago di Massaciuccoli è un lago costiero della Toscana

Il Lago Trasimeno è un lago di origine tettonica, è situato in Umbria ed il più esteso dell'Italia centrale

Il Lago di Bolsena è situato nel Lazio, è un lago di origine vulcanica ed è il più grande lago vulcanico in Europa

Il lago di Bracciano, si trova nel Lazio, è di origine vulcanica, come il lago di Bolsena anch'esso è molto profondo

Il Lago di Lesina è un lago di origine costiera, di piccole dimensioni, si trova nel Nord della Puglia

Il Lago di Varano si trova nel Nord della Puglia, è il maggiore lago costiero italiano, è il settimo lago della penisola e il più grande dell'Italia meridionale

Il lago di San Giuliano si trova in Basilicata nella provincia di Matera, è un lago artificiale, creato dallo sbarramento sul fiume Bradano

Il lago Arvo è situato in Calabria, è un lago artificiale realizzato con uno sbarramento in terra

Il Lago Omodeo è situato in Sardegna, è un lago artificiale formato dallo sbarramento del fiume Tirso

Il mare Adriatico si trova tra l'Italia e la penisola Balcanica. E' suddiviso in Alto Adriatico, Medio Adriatico (sono poco profondi e quindi non riescono a mitigare il clima) e Basso Adriatico (è più profondo); per questo motivo le coste romagnole hanno temperature meno miti rispetto alle coste liguri

Il Mar Ligure è la parte più settentrionale del Mediterraneo occidentale, si estende nell'Italia nord occidentale, tra la Liguria e la Corsica. E' un mare piccolo ma profondo, soprattutto nella parte occidentale e quindi rende il clima più mite

Il Mar Tirreno è la parte del Mar Mediterraneo compreso tra la penisola italiana e le isole della Corsica e della Sardegna. E' il mare più profondo tra quelli che bagnano l'Italia.

Il Mar Ionio è il bacino più profondo del Mediterraneo, è situato tra la Sicilia, la Calabria, la Puglia meridionale, la Basilicata, l'Albania e la Grecia

LE COSTE Le coste sono parti di territorio compresi tra la terra e il mare, essi seguono l'andamento della terraferma per questo motivo si parla di profilo costiero. Questo può essere lineare o frastagliato a causa di insenature, golfi, baie e promontori. Il paesaggio costiero varia di continuo a causa di vari fattori: - il mare può erodere la costa a causa delle onde e delle correnti - i fiumi depositano aala foce il limo, la sabbia e la ghiaia che poi le correnti ripartiscono lungo la costa. - variazioni del del livello marino che sommergono o fanno emergere alcuni litorali - i ghiacciai migliaia di anni fa hanno ridisegnato il profilo costiero. hanno ri

Le coste adriatiche sono lineari, basse e sabbiose. Gli unici punti in cui si interrompono e diventano alte e rocciose sono: il promontorio del Conero nelle Marche e il promontorio del Gargano in Puglia (che è molto più grande rispetto a quello marchigiano)

Le coste liguri sono per lo più alte e rocciose, ricche di insenature e promontori

Le coste tirreniche possono essere divise in quattro tratti: - nel primo tratto, corrispondente al litorale della Toscana e del Lazio, le coste sono basse, sabbiose e rettilinee. In Toscana, però, ci sono alcuni promontori come quelli di Piombino e del Monte Argentario; - nel secondo tratto, corrispondente corrispondente al litorale della Campania, della Basilicata e della Calabria, le coste sono basse, sabbiose ma anche ricche di baie, promontori e golfi; - nel terzo tratto, corrispondente al litorale tirrenico della Sicilia, le coste sono alte e ricche di golfi; - nel quarto tratto, corrisponde al litorale tirrenico della Sardegna, le coste sono rocciose e uniformi.

In Sardegna le coste variano a causa dell'alternanza di rilievi e aree pianeggianti

In Sicilia le coste sono soprattutto basse

L'Italia è una penisola bagnata da quattro mari, ha le due isole più grandi del Mediterraneo, isole minori e arcipelaghi.Storicamente per il nostro Paese il mare è stato molto importante come via di comunicazione e per la pesca. Oggi invece il mare è importante per il turismo e per lo sfruttamento dei giacimenti di gas naturale e petrolio presenti nei bassi fondali dell'Adriatico e del Canale di Sicilia.

Le coste possono avere varie forme: - bassa e pianeggiante: ha le stesse caratteristiche di una comune spiaggia; - alta e rocciosa: l'azione erosiva delle onde del mare posso dar vita a pareti a picco sul mare alte anche centinaia di metri; - quando i rilievi si affacciano direttamente sul mare, la spiaggia è assente oppure ci sono piccole insenature delimitate da scogli e faraglioni. La forma della costa è importante per l'uomo, infatti dove ci sono i golfi si costruiscono i porti invece dove le coste sono basse sorgono centri abitati ma anche villaggi, campeggi, hotel ecc. Questi territori sono quelli maggiormente trasformati dall'uomo.

I LAGHI SONO UN'IMPORTANTE RISORSA

In passato i laghi sono stati sfrutatti dall' uomo per la pesca. Oggi molti laghi sono un'importante RISORSA TURISTICA, infatti la bellezza dei paesaggi e il clima gradevole attirano molti visitatori. Un esempio è il LAGO DI GARDA, il LAGO MAGGIORE e il LAGO DI COMO. Inoltre i laghi possono essere un' importante SERBATOIO D'ACQUA da utilizzare per irrigare i campi in agricoltura e per l'abbeveramento degli animali. che utilizzano d'estate per l'agricoltura.Se il lago è ampio e profondo è in grado di rendere il clima delle terre circostanti più mite. Sulle rive di diversi laghi sono sorte alcune importanti città.

I LAGHI

Un lago è una massa d'acqua dolce raccolta in una conca nel terreno, delimitato da terre emerse. I laghi possono ricevere acqua dalle sorgenti sotterranee, dalle precipitazioni atmosferiche o dai fiumi (il fiume che entra si chiama immissario mentre quello che esce emissario). Ci sono laghi in cui l'acqua diminuisce senza emissario bensì attraverso l'evaporazione. Il lago più esteso del mondo è il Mar Caspio.

ESISTONO TANTI TIPI DI LAGO

In base al modo in cui si crea la conca distingiuamo laghi di diverse tipologie:

  • laghi glaciali: sono stati creati da enormi masse di ghiaccio che hanno creato delle cavità nel terreno. Dopo lo scioglimento dei ghiacci le cavità si sono riempite di acqua dando vita ai laghi glaciali.
  • laghi vulcanici: Si sono formati nei crateri di antichi vulcani spenti riempiti di acqua piovana. Per questo motivo hanno una forma circolare e sono alimentati da acqua piovana.
  • laghi tettonici: Le loro cavità derivano dalla frattura e dall'abbassamento di una parte della crosta terrestre causata a causa del movimento delle placche. A questa categoria appartengono i laghi più profondidella terra.
  • laghi costieri: Si trovano verso il litorale e si formano quando una insenatura viene chiusa da cordoni di sabbia creati dalle correnti marine, separando un bacino dal mare. Questi laghi sono poco profondi e contengono acqua salmastra.
  • laghi di sbarramento naturale: si formano quando un corso d'acqua viene bloccato da un accumolo di detriti.
  • laghi di sbarramento artificiale: si formano quando l'uomo chiude una vallata attraverso la costruzione di dighe.

Un fiume è un corso d'acqua che non si prosciuga mai, a differenza del torrente che nei periodi di siccità può prosciugarsi del tutto. Il fiume può nascere da una sorgente di montagna oppure dallo scioglimento dei ghiacciai. Il suo percorso dalla cima di un monte si chiama corso e scorre all'interno di un solco chiamato alveo o letto che presenta dei lati chiamati rive o sponde che possono essere naturali o artificali. Nel tratto montano compie un percorso tortuoso che quando è in pendenza forma cascate, nell'alta pianura compie un percorso rettilineo mentre nella bassa pianura compie ampie curve chiamate meandri.Durante il suo tragitto il fiume può essere arricchito dalle acque di un altro fiume che prende il nome di affluente. Può confluire o in un lago (immissario) oppure in mare (foce). Le foci possono essere di 2 tipi: a delta (presenta dellle ramificazioni, perchè le correnti marine troppo deboli non riescono a eliminare la quantità di detriti trasportati dai fiumi) a estuario (presenta un'unica uscita perchè le correnti sono forti e spazzano via i detriti accumulati).

I FIUMI

Processo che determina il passaggio dell'acqua dai mari all'atmosfera alla terra in un ciclo che non finisce mai. Il sole riscalda le acque dei mari , di laghi e fiumi fracendola evaporare , il vapore sale nell'atmosfera e raffreddandosi da vita alle nubi dalle quali cade la pioggia nei mari e sulla terra. Anche le piante con la traspirazione, producono vapore . Una parte delle pioggie viene assorbita dalle terrre alimentando loe falde acquifere, che sono grandi accumoli d'acqua sotteranei, un'altra parte alimenta i ghiacciai e i fiumi. Dai fiumi e dalle falde l'acqua torna nei mari, facendo ricominciare il ciclo

IL CICLO DELL'ACQUA

I MARI

Il mare è una vasta distesa di acqua salata, più piccola degli oceani (che sono più profondi e circondano i continenti). Il mare si divide in mari aperti (fanno parte degli oceani) e mari chiusi (racchiusi tra le terre emerse). Ai margini dei mari o oceani possiamo trovare delle ampie insenature chiamate golfi o più chiuse chiamate baie. Penisole o lingue di terra che sporgono sul mare si chiamano promontori. Una porzione di terraferma circondata dalle acque si chiama isola, gruppi di più isole formano un arcipelago.I mari sono diversi tra loro soprattutto per la diversità dei fondali marini che possono essere pianeggianti, segnate da catene montuose, incisi da profondi canyon. I mari si differenziano anche per la qualità dell'acqua vhe può avere temperature e salinità diverse