Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

Paul Cézanne costruì le figure della scena utilizzando una semplificazione geometrica. Il cappello, le braccia, il busto del giocatore di sinistra sono ridotti a forme cilindriche. Il tavolino invece viene semplificato e reso come un parallelepipedo. Anche i rapporti tra gli arti sono trasformati in schemi geometrici. Le braccia flesse dei giocatori infatti sono articolate a formare dei triangoli. L’interesse principale di Paul Cézanne fu l’analisi delle forme reali e la loro descrizione mediante semplificazione. La sua ricerca si definisce quindi Postimpressionista. Il metodo di lavoro del maestro francese fu del tutto razionale. Cézanne infatti non si interessò alla narrazione di un evento o all’espressione di uno stato d’animo. Le sue ricerche influenzeranno in modo determinante la nascita del Cubismo.

L’impostazione cromatica del dipinto Giocatori di carte di Paul Cézanne è equilibrata nell’uso di colori caldi e freddi. I due giocatori e l’ambiente sono dipinti con tonalità fredde di blu, verde e grigio. Il tavolino, mani e volti e la boiserie invece sono colorati con toni di rosa, arancio e marrone. Tutto il dipinto è quindi articolato su di un principale contrasto di complementarietà che tende al blu e all’arancione. I giocatori e il tavolino sono posti in evidenza grazie ad un contrasto di luminosità che agisce soprattutto sul viso e la giacca del giocatore di destra.