Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

Inizia

Searcher

Diritto alla salute in Palestina

#Gaza

#Ospedali

#Palestina

Indietro

Searcher

Immagini

Circa 1.190.000 risultati (0,34 secondi)

#Gaza

#Ospedali

#Palestina

Searcher

Informazioni

In Palestina l’occupazione israeliana dura da 57 anni. In quanto forza occupante il governo israeliano ha il dovere di garantire il diritto alla salute della popolazione palestinese, secondo il diritto internazionale. Di fatto, però, Israele si sottrae sistematicamente alle sue responsabilità. Di conseguenza il sistema sanitario nei Territori palestinesi versa in uno stato di crisi cronica, risultando inefficace e frammentario.

In Palestina la salute è un diritto violato, negato, vituperato, condizionato, da 57 anni, dall’occupazione israeliana.

Il 7 ottobre 2023 terroristi di Hamas, un'organizzazzione politica palestinese, uscendo dalla Striscia di Gaza attaccarono il territorio di Israele. A questo attacco Israele rispose militarmente con l'esercito.

#Gaza

#Ospedali

#Palestina

Searcher

Informazioni

Continua dicendo: "Non c'è carburante, e senza carburante non si muove niente. Non si può cucinare, non si possono far funzionare gli impianti di depurazione dell'acqua, di conseguenza non c'è abbastanza acqua potabile. Le condizioni igienico-sanitarie sono molto precarie, i rifiuti si accumulano ovunque, e gli sfollati interni sono tantissimi. Le scuole nel sud di Gaza sono piene: ci sono 80 persone per classe... È arrivato anche l'inverno, di notte fa freddo e non ci sono coperte, né vestiti caldi né materassi".

"È difficile descrivere ciò che ci circonda. I bisogni umanitari sono immensi". Inizia così la testimonianza di Nicholas Papachrysostomou, coordinatore per l'emergenza di Medici Senza Frontiere (Msf) che è entrato nel sud della Striscia di Gaza lo scorso 14 novembre.

#Gaza

#Ospedali

#Palestina

Searcher

Informazioni

Le bombe israeliane, che tengono sotto scacco 1,8 milioni di sfollati palestinesi e che ha causato oltre 23mila morti e 60mila feriti tra i civili, di cui la maggior parte donne e bambini.

Stando ai dati dell’associazione, prima del 7 ottobre sull’intero territorio della Striscia erano attivi ben 36 ospedali, oggi di strutture sanitarie operative ne sono rimaste appena 13, 9 nelle zone sud e 4 al nord.

La crisi degli sfollati sta aggravando una situazione già catastrofica, con carenza di forniture mediche ed elettricità a causa dell’arrivo quotidiano di un numero enorme di pazienti gravemente feriti. Il personale sta ricorrendo a misure disperate, come eseguire interventi chirurgici senza anestesia.

Il centro per cure primarie di Beni Suhaila, pieno di pazienti al suo interno, sono senza farmaci, mentre i servizi per la salute sessuale e riproduttiva sono minimamente funzionanti a causa della mancanza di un ginecologo.

La mancanza di medicinali continua ad essere drammatica per molti medici. Vanno in giro voci di un chirurgo che ha dovuto amputare l’arto di sua figlia, a casa, senza anestesia dopo un bombardamento. E purtroppo ci sono infinite testimonianze così.

#Gaza

#Ospedali

#Palestina

Searcher

Informazioni

Presentazione di Fu Alessia. Grazie per l'attenzione.

Poiché oltre 800 esperti di studi sull’olocausto e sul genocidio, dicono che le forze israeliane nella Striscia di Gaza stanno commettendo contro i palestinesi un genocidio.

Ad oggi non esistono più luoghi sicuri, l'unica cosa a cui si può pensare è il cessate il fuoco immediato.

NON TACETE MAI SULLA PALESTINA, SUI MEDICI, SULLE VITTIME,SU QUESTO GENOCIDIO.

Facciamo quel poco che ci è possibile realizzare per aiutare queste persone, perché sì sono persone anche loro, sono esseri umani come tutti i restanti nel mondo, e proprio come noi ed altri, hanno il diritto alla salute fisica, psicologica e sociale, e soprattutto possiedono anche loro il diritto di vivere, vivere in pace.

  • Generate experiences with your content.
  • It’s got the Wow effect. Very Wow.
  • Make sure your audience remembers the message.

With Genially templates, you can include visual resources to wow your audience. You can also highlight a particular sentence or piece of information so that it sticks in your audience’s minds, or even embed external content to surprise them: Whatever you like!Do you need more reasons to create dynamic content? No problem! 90% of the information we assimilate is received through sight and, what’s more, we retain 42% more information when the content moves.

Let the communication flow!

Got an idea?

Here you can include a relevant fact to highlight

  • Generate experiences with your content.
  • It’s got the Wow effect. Very Wow.
  • Make sure your audience remembers the message.

With Genially templates, you can include visual resources to wow your audience. You can also highlight a particular sentence or piece of information so that it sticks in your audience’s minds, or even embed external content to surprise them: Whatever you like!Do you need more reasons to create dynamic content? No problem! 90% of the information we assimilate is received through sight and, what’s more, we retain 42% more information when the content moves.

Let the communication flow!

Got an idea?

Here you can include a relevant fact to highlight