Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Plauto presenta...

Le fabulae verronianae

ASINARIA("la commedia degli asini")

Argirippo è innamorato della cortigiana Filenio. Il padre Demeneto gli procura il denaro per riscattare la sua bella, sottraendo alla moglie, con l'assistenza di un astuto servo, il ricavato della vendita di alcuni asini. In compenso il vecchio libertino vorrebbe possedere a sua volta Filenio, ma viene scoperto e picchiato dalla moglie.

TRINUMMUS (le tre monete)

Callicle compera la casa dell'amico Carmide, messa in vendita in sua assenza dal figlio Lesbonico, perché l'amico gli ha rivelato che in essa è nascosto un tesoro. Lisitele chiede in moglie la sorella di Lesbonico e Callicle la fornisce di dote, fingendo però che essa provenga da Carmide, affinché Lesbonico non intuisca il segreto del tesoro. La vicenda si chiude con l'arrivo di Carmide e con il perdono del figlio.

MOSTELLARIA (la commedia degli spettri)

Approfittando dell'assenza del padre, Filolachete ha riscattato l'etera Filematio con denaro preso a usura. Il genitore torna, mentre il figlio sta banchettando con la cortigiana e gli amici. Ma lo schiavo Tranione gli impedisce di entrare col pretesto che la casa è disabitata per la presenza di uno spettro, raccontandogli che Filolachete ne ha perciò acquistata un'altra, indebitandosi con un usuraio. L'inganno viene scoperto, ma tutti sono perdonati.

Cistellaria (La commedia della cesta)

Prende il titolo da una cesta, in cui sono conservati alcuni giocattoli che permetteranno alla giovane Selenio, una trovatella allevata dalla cortigiana Melenide, di essere riconosciuta dai genitori e di poter così sposare il suo innamorato Alcesimarco, cui il padre aveva destinato un'altra ragazza.

-Tito Maccio Plauto

Non c'è ospite tanto gradito che non diventi scomodo dopo tre giorni. Nam hospes nullus tam in amici hospitium devorti potest | quin, ubi triduom continuom fuerit, iam odiosus siet.

Mercator (Il mercante)

La commedia è incentrata sulla rivalità in amore tra il padre Demifone e il figlio Carino per una bella schiava acquistata dal giovane in terre lontane con i suoi guadagni di mercante. Il vecchio ordisce un intrigo per possederla, mascherando le sue intenzioni sotto l'aspetto dell'amore paterno e coniugale, ma alla fine viene svergognato dalla moglie e la giovane schiava sarà restituita al figlio.

Càsina (La sorteggiata).

Padre e figlio ricorrono al sorteggio per possedere una trovatella, Càsina, cresciuta in casa. Prevale il padre che, per non farsi scoprire dalla moglie Cleostrata, fa sposare al suo intendente la fanciulla, per abusarne in seguito. Cleostrata scopre tutto e fa indossare gli abiti nuziali a uno scudiero che sostituisce Càsina. Il vecchio si trova così nel letto un maschio al posto della giovane. La vicenda si conclude con le nozze del figlio di Cleostrata con Càsina, riconosciuta come figlia di un vicino.

GRAZIE PER LA VISIONE

Covino AuroraDe Meo MyriamFiorentino MauraPonticorvo Manuela 3B