Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Studi scientifici e storiografici sugli stereotipi e pregiudizi nella storia e nel mondo

Stereotipi e Pregiudizi nella storia e nel mondo

DI COSA SI TRATTA?

In India tutto il cibo è piccante e ricco di spezie e dà a molti il mal di stomaco. Tutti gli indiani sono incantatori di serpenti, hanno la carnagione scura, il turbante e una folta barba, mentre le indiane hanno sempre abiti sgargianti Se un indiano non è un incantatore di serpenti, è un fachiro oppure semplicemente un santone (figure religiose). Tutti gli indiani sono poveri, come le loro famiglie, ma affrontano tutte le difficoltà con un sorriso. Le strade dell'India sono caotiche con animali liberi di trafficare. Tutte le donne indiane indossano il sari, un costume realizzato con un pezzo di stoffa senza cuciture che passa sopra la testa e avvolge tutto il corpo, come una tunica.

L'italiano è impertinente, in Italia non ci sono tanti uomini, al contrario, ci sono dei letterati noiosi e pesanti, nonostante l'innata leggerezza del loro carattere nazionale. In Italia sono licenziosi e irreligiosi … Chiunque potrebbe essere il re degli italiani, purché li fornisca in abbondanza di spettacoli di marionette e dottori ciarlatani.

A Parigi ... prendono tutto alla leggera come se nulla fosse importante; il vento soffia via tutto. “Non dirò, come ho sentito dire spesso, che l'amore per il piacere e il divertimento è la passione avvincente e totalizzante dei francesi, che i principi puri della religione non esercitano alcuna influenza sulle loro azioni, o che i godimenti tranquilli della vita domestica sono loro totalmente sconosciuti. Questo non lo credo, dal momento che ho incontrato un numero sufficiente di casi che dimostrano il contrario; ma è evidente, anche ad un osservatore superficiale, che l'amore per il piacere è portato a un eccesso molto maggiore in Francia, che la religione esercita meno influenza lì che altrove, e che il legame matrimoniale è molto più frequentemente una semplice questione di opportunità tra i genitori, senza alcun riferimento al desiderio reciproco, come in America. Che i francesi superino ogni altra gente in termini di cortesia, è un'opinione generalmente molto diffusa in tutto il mondo. ... la superiorità della cortesia è nei modi, piuttosto che nei sentimenti. Un francese sarà più ossequioso, più educato, senza dubbio; ma non ho notato che sia particolarmente pronto a sacrificare la sua convenienza personale a favore di quella del prossimo.”

Gli austriaci non hanno una grande capacità di pensare. Sono molto immorali e superstiziosi. E questi due difetti devono essere ascritti a quella prostrazione totale di intelletto che il loro governo infligge loro.

Vi consigliamo di darci un'occhiata!

Uno stereotipo è un'opinione precostituita su un individuo o un gruppo, che non ha fondazioni reali, essendo costruita prima dell'analisi del singolo caso e dopo una grande generalizzazione e semplificazione. È un'idea che la massa si fa su un certo argomento, generalizzando tutti i casi di esso e quindi non prendendo in considerazione le eccezioni, pur essendo, nella maggior parte dei casi, molteplici.I pregiudizi sono giudizi errati o imprecisi formulati in modo superficiale, senza conoscere in modo approfondito il problema che si sta trattando. Sono un'opinione che avviene prima della conoscenza di individui o gruppi e possono portare ad assumere atteggiamenti scorretti nei rapporti sociali.

Stereotipi e pregiudizi

I cinque stereotipi di base

  • 1. “Le migrazioni sono un fenomeno anomalo, la regola è che ognuno sta a casa propria”
  • 2. “Per evitare l’immigrazione occorre favorire lo sviluppo dei paesi poveri”

L’Africa è raccontata solo in riferimento ai flussi migratori, ai fatti di cronaca e alle vicende libiche. Lontana dal tema immigrazione, l’Africa pare essere quasi invisibile.È un paese caldo e polveroso con pascoli ondulati ed enormi armenti di animali e persone alte e magre che muoiono di fame. Altrimenti, è caldo e umido con persone molto basse.

Gli africani

  • 3.“Qui in Italia si fanno pochi figli, mentre gli immigrati vengono da paesi dove ne fanno tanti, in poche generazioni saremo tutti neri, musulmani ecc.”
  • 4. “L’immigrazione toglie il lavoro agli autoctoni”
  • 5. “Siamo già in troppi: non c’è spazio per accogliere altra immigrazione, anzi, sarebbe meglio che la popolazione calasse”

“[In Austria] un tipo dall'aspetto scontroso chiese i nostri passaporti, e dopo aver dato loro uno sguardo, disse: "Non puoi essere americano; sono tutti neri e non sanno parlare il tedesco."Hanno tutti manie di grandezza, sono molto patriottici e non escono mai dal loro Paese, anche date le difficoltà nell'apprendimento della geografia e, gli americani che non sono di colore, sono tutti ricchi e obesi.

Gli americani

Il tedesco ... ha una specie di irrequieta curiosità e voglia di comunicare e di apprendere, unite a una tale scarsa astuzia e semplicità nel gestire i rapporti con gli altri, al punto che sono stato spesso indeciso se sarebbe meglio mostrare una solenne indignazione o un’allegria sincera, al posto di quel singolare miscuglio di impudenza e semplicità, di sicurezza e cortesia, che distingue il tedesco ben educato, quando cerca di soddisfare una sua curiosità.

I tedeschi

Gli inglesi

L'inglese non è certamente l'essere più socievole con gli stranieri, la cui conversazione preferisce evitare piuttosto che sollecitare. Quando diventa oggetto delle congetture e delle curiosità di quelli che lo circondano, lo interpreta come un insulto. Al tempo stesso considera poco utile indagare sulle professioni, gli affari, le persone e le opinioni altrui. Perciò, con un'osservazione generica sullo stato del tempo o le ultime notizie, tende a chiudere la conversazione.In Inghilterra le cose e le persone sono sotto un'altra legge morale, e le cose che non hanno alcun valore e nessuna importanza a Parigi, ce l'hanno a Londra.