Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Ludovica Terra 3°A

MIGRAZIONI

Le

Le migrazioni si riferiscono al movimento di persone da un luogo a un altro con l'intenzione di stabilirsi temporaneamente o permanentemente in una nuova area geografica. Le ragioni delle migrazioni possono essere molteplici e includono fattori economici, sociali, politici, ambientali o personali. Le migrazioni possono avvenire all'interno di un paese (migrazione interna) o tra paesi diversi (migrazione internazionale).

cosa sono?

Migrazione economica: Spinta dal desiderio di migliorare le condizioni di vita, le persone possono spostarsi in cerca di lavoro o opportunità economiche migliori. Migrazione forzata: Le persone possono essere costrette a migrare a causa di conflitti armati, persecuzioni, violenze o disastri naturali. Questa forma di migrazione spesso coinvolge richiedenti asilo e rifugiati. Migrazione di rifugiati: Le persone che cercano protezione internazionale a causa di persecuzioni, conflitti o violenze nel loro paese d'origine sono considerate rifugiati. Migrazione interna: Movimento di persone all'interno dei confini di un singolo paese. Migrazione stagionale: Alcune persone si spostano stagionalmente in cerca di opportunità di lavoro temporanee, ad esempio nell'agricoltura.

tipi di migrazioni

Le migrazioni sono un fenomeno complesso e hanno impatti significativi sulle società di partenza e di arrivo. Possono influenzare l'economia, la cultura, la demografia e la politica dei luoghi coinvolti. La gestione delle migrazioni è spesso una sfida per i governi e le organizzazioni internazionali, poiché cercano di bilanciare le esigenze dei migranti con quelle delle comunità di accoglienza.

Le mie testimonianze

Il nonno di mia nonna, il mio trisnonno, nacque nel 1868 a Lecce nei marsi in Abruzzo

e nel 1907 emigrò in Ellis Island sulla nave "Florida" per motivi di lavoro

Ellis Island è un'isola situata nella baia di New York, negli Stati Uniti, che ha svolto un ruolo significativo nell'immigrazione verso gli Stati Uniti tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX secolo. L'isola è situata nella parte superiore della baia di New York, al largo della punta sud di Manhattan. Ellis Island è nota principalmente per essere stata il sito di un importante centro di accoglienza per immigrati. Tra il 1892 e il 1954, Ellis Island ha ospitato il principale punto di ispezione e registrazione per gli immigrati che arrivavano negli Stati Uniti via mare. Milioni di persone provenienti da diverse parti del mondo sono passate attraverso Ellis Island in cerca di una nuova vita in America. Gli ufficiali di immigrazione esaminavano i documenti, facevano controlli medici e facevano interviste per determinare l'ammissibilità degli immigrati.

Immagino che il viaggio fu molto duro inatti mia nonna mi ha raccontato che viaggiò stipato in una nave.

Il viaggio

Questo passaporto lo ho ritrovato insieme a mio padre in una valigia che conteneva tutte foto e oggetti dei miei nonni. Questa valigia si trova nella nosytra casa in Abruzzo.

III

Il suo passaporto in nome di sua maestà Vittorio Emanuele

IL PASSAPORTO

Viaggiò con questo:

Ellis Island per le immigrazioni era strutturata esattamente così:

Quando sbarcò su Ellis Island gli diedero questo:

le regole generali

Lavorò alla costruzione di reti ferroviarie, alla lavorazione dei campi, scavi, trasporti e grandi costruzioni edili.

i lavori che svolse

Mia nonna mi ha raccointato che mentre era in America, nonno Biagio leggeva la Divina Commedia.

Mi ha ancxhe raccontato che quando era piccola lui le leggevaa alcuni versib di questo c apolavoro l,etteraripo

Non o di preciso cosa riportò perchè papà ha ritrovato solamente i dollari che aveva usato mentre era lì in America.

cosa riportò?

Questo è un sito per cercare chi migrò a Ellis Island.

GRAZIE!

Un libretto contente le regole generali che gli immigrati dovevano rispettare, ed erano scritte completamente in inglese.

L'edificio principale di Ellis Island, noto anche come il Magazzino delle Immigrazioni (Immigration Station), era il cuore dell'intera struttura dell'isola e rappresentava il punto centrale per l'ispezione e la registrazione degli immigrati.

Sale di attesa: Dopo lo sbarco, gli immigrati venivano indirizzati verso le sale di attesa. Queste aree, spesso affollate e rumorose, erano dove gli immigrati aspettavano il loro turno per l'ispezione. Le sale di attesa erano spesso decorate con cartelli, annunci e informazioni utili per gli immigrati.

Sale delle ispezioni: Le sale delle ispezioni erano il cuore dell'attività di Ellis Island. Qui gli immigrati venivano esaminati da medici e funzionari dell'immigrazione per verificare la loro idoneità all'ingresso negli Stati Uniti. Queste sale erano spesso divise in varie sezioni per facilitare i diversi tipi di esami e controlli.

Sale di registrazione: Dopo aver superato le ispezioni, gli immigrati procedevano alle sale di registrazione. Qui fornivano informazioni personali come nome, età, luogo di nascita, professione e destinazione negli Stati Uniti. Queste informazioni venivano registrate nei registri dell'immigrazione e utilizzate per scopi amministrativi.

Ristorante: Ellis Island ospitava anche un ristorante, dove gli immigrati potevano acquistare cibo e bevande durante il loro soggiorno sull'isola. Il ristorante offriva pasti semplici e convenienti per coloro che dovevano aspettare lunghe ore durante il processo di ispezione e registrazione.

Servizi igienici: All'interno dell'edificio principale, erano disponibili servizi igienici per gli immigrati e il personale dell'isola. Questi servizi erano essenziali per garantire condizioni igieniche adeguate durante il soggiorno degli immigrati su Ellis Island.

Cappella: All'interno dell'edificio principale c'era una cappella, un luogo di culto dove gli immigrati potevano pregare e riflettere prima di iniziare il loro nuovo viaggio negli Stati Uniti. La cappella rappresentava un luogo di conforto e speranza per molti immigrati che affrontavano un futuro incerto.