Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

religione e culto dei morti

gli etruschi

iniziamo!

Gli Etruschi erano politeisti e credevano che attraverso l'interpretazione di diversi segni fosse possibile scoprire quale fosse la volontà degli dei e conoscere il futuro.

religione

DIVINITA '

Tinia o Tin è la più importante divinità etrusca, marito di Thalna o di Uni, "corrisponde" allo Zeus greco

Le arti che permettevano di interpretare la volontà del dio erano numerose: fra queste l'ornitomanzia, cioè l'osservazione del volo degli uccelli e l'aruspicinia, la lettura dei visceri degli animali sacrificali.

Che cos'è l'arte divinatoria nel mondo etrusco? Gli etruschi erano maestri della divinazione che chiamavano anche Disciplina.

L'arte divinatoria degli auruspici etruschi

IL CULTO DEI MORTI

Gli Etruschi credevano in una nuova vita dopo la morte. La tomba veniva costruita nell'aspetto della casa e dotata di arredi. Si trattava di sepolcri a forma circolare costruiti con grandi blocchi in pietra. Queste tombe venivano costruite tutte insieme in luoghi chiamati necropoli.

Esistevano vari tipi di tombe: tombe ipogee, cioè scavate sottoterra; tombe a tumulo, ovvero ricoperte con materiale di scavo in modo da formare un piccolo mucchio di terra; tombe a edicola, costruite fuori dal terreno e simili a dei piccoli templi.

I corpi dei defunti erano posti in sarcofagi o in vasi funerari in cui venivano messe le ceneri. Questi ultimi avevano il coperchio a forma di testa umana. In genere, i sarcofagi venivano usati per le persone che avevano avuto in vita maggiore prestigio.

Sarcofagi

Le necropoli etrusche sono importanti perché, essendo giunte fino a noi, ci permettono di conoscere l'arte di questa popolazione, le loro abitazioni e le loro città.

NECROPOLI