Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

SESSO SICURO

9 consigli per un sesso sicuro

2

3

4

6

5

1

7

8

9

Errori più comuni sull'uso del preservetivo

0

2

3

4

7

6

5

8

1

Consigli per la prevenzione delle IST/MST

7

8

1) Utilizza sempre il condom2) Ricorda che anche durante i rapporti orali si possono trasmettere alcune IST/MST3) In caso di partner multipli (> 10 anno) effettua almeno uno screening (test)all’anno4) ricorda che molte IST/MST sono asintomatiche5) In caso di comparsa di sintomi rivolgiti al Centro IST/MST più vicino o al tuo medico di medicina generale6)In caso ti abbiano diagnostico una IST/MST avvisa i tuoi partner sessuali

Consigli per gli under 25

2

3

4

5

1

7. Siamo tutti protagonisti attivi della nostra sessualità e della prevenzione Sarebbe bene riflettere che per vivere al meglio la propria sessualità, è importante averne piena consapevolezza, che significa anche conoscere le malattie trasmissibili e i metodi per evitarle.

4. Protezione con il preservativo Possiamo considerarlo il supereroe del sesso sicuro: usatelo sempre, perché è l’unico dispositivo che garantisce sicurezza e protezione verso tutte le infezioni sessualmente trasmissibili attraverso sesso vaginale, anale e orale e da gravidanze inaspettate.

Solo 30% ragazze ricevono informazioni corrette da parte di ginecologi, medici e insegnanti. Il rimanente 70% apprende le fonti da amici. I consultori familiari sono il 30% in meno, solo il 25% dei ragazzi ha un organico completi di tutte le figure professionali

Nel nostro Paese la contraccezione ormonale è utilizzata dal 16,2% della popolazione, un dato fra i più bassi in Europa. Fra le regioni, al primo posto si trova la Sardegna, seguita da Basilicata e Campania.

1. La sicurezza non ha identità di genere né orientamento sessuale I dati scientifici sono preoccupanti, ogni anno in Italia si trovano 3000 nuove infenzioni di HIV, dove tra il 2004 e il 2017 è aumentato progressivamente di quasi due volte il numero di persone con una MST confermata.

• Non controllare la data di scadenza Forse non hai avuto rapporti da tempo e hai conservato i preservativi per molto tempo. Non è una buona abitudine, soprattutto è necessario rivedere la data di scadenza perché questo può essere importante per la qualità del contraccettivo e aumenta il rischio di gravidanza.

• Non premere la punta Un altro errore comune è quello di far scivolare il preservativo sul pene senza schiacciare lo spazio sulla punta, che è la presa per lo sperma. Quello che succede è che, se non si preme l'aria in quello spazio, è possibile salvare l'aria tra il pene in quella bolla e quando si eiacula il preservativo può rompersi dalla spinta dell'aria. Questo è uno degli errori più comuni con il preservativo.

9. La comunicazione è fondamentale L’assertività (deciso, determinato, imperioso, risoluto) sessuale è la capacità di far conoscere i propri bisogni, mettendo dei limiti se questi non sono rispettati. Un esempio di richiesta assertiva si riferisce al richiedere l'utilizzo del preservativo come condizione necessaria al rapporto, dimostrando la propria volontà di protezione e prevenzione.

• Usare il lubrificante sbagliato Tutti i preservativi in lattice usano un lubrificante a base d'acqua, che li aiuta a funzionare. Tuttavia, l'uso di lubrificante a base di olio durante il rapporto può provocare la rottura del preservativo, in quanto dissolve il lattice.

2. La sessualità è un bisogno fondamentale degli uomini Il sesso è un diritto di tutti, che comporta benefici psico-fisici e che va tutelato da fake news e dalle malattie sessualmente trasmissibili, che vanno prevenute proprio per poter vivere al meglio la propria sessualità.

3. Consapevolezza sulle pratiche sessuali a rischio di trasmissione di MSTLe MST, note anche come IST, possono essere contratte attraverso qualsiasi rapporto sessuale non protetto, quindi vaginale, anale e orale

I ginecologi da anni portano avanti il progetto “Scegli Tu” (come il consultorio che va nelle scuole). Hanno organizzato convegni, creato un numero verde sempre attivo, prodotto parecchi opuscoli. Hanno fatto sì che tutte le spiegazioni che danno sul sesso sicuro le possano capire bene anche la fascia dei giovani. Ormai sono tanti i ragazzi che si sono uniti con questa organizzazione.

In Italia il 42% delle 'under 25' non utilizza nessun medoto contraccettivo durante il primo rapporto sessuale. Il 43% ricorsa al preservativo, l'1% a cerotto o anello, e solo il 14% alla pillola. Sono i dati raccolti nel 2013 dalla Sigo(Società italiana di ginecologia e ostetricia).

8. No alle fake news La consapevolezza si sviluppa tramite la corretta informazione: lasciamo perdere i social, gli amici e “il sentito dire” e rivolgiamoci a pareri medici alle figure professionali. Informandoci in merito sui siti istituzionali (Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità)

• Sbagliare verso Qui intendiamo quando qualcuno prende il preservativo e lo mette sulla punta del pene, rendendosi conto che hanno messo la parte sbagliata, quindi lo voltano e lo indossano in modo appropriato. Ciò può provocare una gravidanza, poiché parte dello sperma o del liquido pre-seminale possono contenere spermatozoi. Quello che dovresti fare è scartare quel preservativo e usarne uno nuovo.

5. Igiene intima accurata, prima e dopo il rapporto È consigliabile lavarsi le parti intime prima e dopo l’attività sessuale ed evitare di condividere i sex toys, che vanno lavati con acqua calda, sapone e disinfettati dopo l’uso.

7) Ricordati che la PREP (profilassi pre-esposizione: medicinali per non contrarrel'HIV) non sostituisce il preservativo e che sei comunque esposto ad altre IST/MST

Dal 2010, si registra un +5% di giovanissime che affrontano la prima volta senza utilizzare nessuna precauzione. Per i metodi contracettivi le amiche sono le prime fonti di consiglio, seguiti dalle mamme, ma molte ragazze prendono quaste decisioni da sole.

• Aprirlo con i denti Un altro errore per principianti che può provocare la rottura del preservativo è aprirlo con i denti. In realtà, tutti i prodotti hanno un design che rende abbastanza facile aprirli (basta cercare i "dentini" e tirare da uno degli angoli). Non usare i denti poiché potresti anche trovarti il sapore di lubrificante in bocca.

Gli errori nell'uso del preservativo sono più comuni di quanto pensiamo. Molte volte tra fretta, passione e slancio, vengono fatti errori che riducono l'efficacia del contraccettivo. Se ci si vuole assicurare che non si verifichi un incidente, bisogna cercare di evitare gli errori. È molto importante considerare tutti questi fattori, poiché il preservativo è sicuro solo se usato in modo appropriato, prevenire è meglio che curare, giusto?

• Usare un preservativo che non si adatta Che sia troppo stretto o troppo largo, le dimensioni del preservativo contano e, sebbene possa sembrare che non ci siano opzioni, puoi provarne diversi fino a trovare quella giusta. Tutto questo è importante per evitare incidenti.

• Conservalo in un luogo caldo Conservarlo nel portafogli o in un luogo caldo, può rendere il preservativo non perfettamente funzionante. Anche tenerlo in tasca non è l'ideale, perché quando si è seduti è possibile far espellere l'aria e mantenere il calore, perdendo così l'efficacia.

• Non controllare l'aria Tutti i preservativi hanno una quantità di aria all'interno della confezione, il che assicura che sia conservato correttamente con il lubrificante. Se non ha aria, è probabile che sia stato perforato, o forse è dovuto al tempo, ma si consiglia di non usarlo se non si sente pieno, poiché può rompersi più facilmente.

8) In caso di rischio di esposizione effettua una valutazione infettivologica per la eventuale PEP (profilassi post-esposizione; terapia medicinale per ridurre la probabilità di contagio dopo una possibile esposizione ad HIV)

6. No agli stereotipi negativi legati all’uso del preservativo Frasi come «Rovina il momento» e «Diminuisce il piacere» non sono arretrate e scorrette: il sesso migliore è quello sicuro. Anche la frase «Ci deve pensare lui» è troppo antica: la sessualità va vissuta con consapevolezza sia da parte degli uomini, sia da parte delle donne.