Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

magazine

a introduction here

Trimestrale della Scuola Secondaria di I grado

"Raffaello Giovagnoli" di Monterotondo

12


Anno MMXXII

Prendi nota

Appuntamenti natalizi da non perdere

Go green

Save the planet

Greta Thunberg and Friday for Future

Inquinamento mondiale

Libriamoci

Libri classi prime, seconde e terze

Sportello Ascoltarsi

Locandina de La Lanterna di Diogene

La giornata della disabilità

Locandina e video

Mille sfumature di...

Mostra d'arte

Natale al cinema

La redazione consiglia

Open Day Istituto

Locandina appuntamenti

Spazio alle emozioni

Alunni e insegnanti scrivono.

La ruota delle emozioni

E' tempo di festa

Eventi natalizi nel Lazio

Ospitalità alunni spagnoli

e intervista

Insieme per crescere

Erasmus +

Title 1

Il nostro Istituto, nell’ambito dell'Accreditamento Erasmus+ ottenuto per gli anni 2022-2027, in coerenza con le priorità formative di accoglienza, inclusione e confronto, ospiterà dal 6 al 12 novembre prossimi circa 25 alunni di età compresa tra gli 11 e i 12 anni, provenienti dal Colegio Jaby di Torrejon de Ardoz in provincia di Madrid.

Gli alunni dal 7 all’11 novembre parteciperanno ad attività correlate agli obiettivi del progetto Erasmus+ insieme ai nostri studenti delle classi seconde di Scuola Secondaria.

Erasmus+ - Ospitalità alunni spagnoli

Title 1

ENTREVISTA A LOS ALUMNOS ESPAÑOLES

Q: ¿Cómo te llamas ? / Come ti chiami?

- Sergio.
Q: ¿Y tú? / E tu?
- Lola.
Q: ¿Cuántos años tienes? / Quanti anni hai?
- Doce /12

Q: ¿Cuántos alumnos tienen doce años? / Quanti alunni hanno 12 anni?

- Once / 11.
Q: ¿Alguno tiene 13 años? / ¿Qualcuno di 13 anni?
- (maestra): Sí, hay alumnos de primaria y secundaria / Sì, sono alunni delle elementari e delle medie.
Q: ¿Dónde vivís? / Dove vivete?
- En Madrid.

Q : ¿Cómo es vuestra escuela? / Com’è la vostra scuola?

- (todos juntos) Pequeña / (tutti insieme) Piccola
- Es alta y pequeña / Alta e piccola
Q (a la maestra): ¿Cómo es vuestra escuela? / (alla maestra) Com’è la vostra scuola?
- Es un edificio de cuatro plantas y ahí están los alumnos de primaria y secundaria. Luego hay otro edificio donde están los de infantil y bachillerato. No tenemos mucho espacio, hay un patio pequeño. Por eso dicen que es pequeño pero es una estructura. Son edificios y alrededor hay muchas casas.

È un edificio di quattro piani dove ci sono gli alunni di elementari e medie. A lato c’è un altro edifico con asilo e scuola superiore. Non c’è molto spazio, c’è un piccolo cortile. È una struttura unica e intorno ci sono molte case.

Title 1

ENTREVISTA A LOS ALUMNOS ESPAÑOLES

Q: ¿Qué haces en tu tiempo libre? / Cosa fai nel tempo libero?

- Ir al patio, jugar… bueno lo típico. / Vado nel cortile, gioco…..le solite cose.
- Jugar al fútbol y partirme las piernas. Cuando jugamos al fútbol nos damos muchas patadas / Giocare a calcio e farmi male alle gambe. Quando giochiamo a calcio ci diamo molti calci.
- Pintar / Dipingere

Q: ¿Y que música escuchas? / Che música ascolti?

- El reggaetón
Q: ¿Conoces a algún cantante italiano? / Conosci qualche cantante italiano? - Maneskin
Q: ¿Qué te gusta de Italia? / Che ti piace dell’Italia?
- La pasta (todos ríen) / tutti ridono.

- Me gustaron mucho las escuelas que hemos visitado, la comida, la calles, lo que hemos visto en Roma. Me ha gustado todo. / Mi sono piaciute molto le scuole che abbiamo visitato, il cibo, le strade, quel che abbiamo visto a Roma. Mi è piaciuto tutto.

Q: Y a ti, ¿qué te ha gustado de Roma? / A te cosa è piaciuto di Roma?

- Hay muchos monumentos. En Roma vas caminando y te encuentras monumentos por todas partes. En Madrid eso no pasa. / Ci sono molti monumenti. A Roma mentre cammini trovi monumenti ovunque. A Madrid questo non succede.
Q : A ti, ¿qué te gusta de Italia? / A te cosa piace dell’Italia?
- El Coliseo, los monumentos, la fontana de Trevi. También me han gustado los colegios porque son muy grandes. / Il colosseo, i monumento, la fontana di Trevi. Anche le scuole, perché sono molto grandi.
- La fontana de Trevi, el Panteón…
Q : ¿Qué significa viajar para ti? / Che significa viaggiare per te?

- Eh… disfrutar y pasarlo bien / Divertirsi - Pasarlo bien, caminar… los monumentos históricos / Trascorrere momento felici, camminare….i monumento storici.

- Viajar, vivir experiencias, conocer gente, visitar lugares, conocer a las personas con las que viajo / Fare esperienze, conoscere gente, visitare luoghi, conoscere le persone con cui viaggio.

Title 1

ENTREVISTA A LOS ALUMNOS ESPAÑOLES

Q : ¿Cuál es tu equipo preferido? - (todos) Real Madrid

- (Antonio Oliviero) El mío es el Napoli… ¡Napoli en mi corazón! (todos aplauden)
Q : ¿Cuáles son las diferencias entre el colegio italiano y el colegio español? / Quali sono le differenze tra la scuola italiana e quella spagnola?
- (el maestro) El vuestro es más grande, hay más luz. Me llama la atención que los alumnos cambien de aula. / La vostra è più grande, c’è più luce. Attira la mia attenzione il fatto che gli alunni cambino aula.
- Los alumnos cambian de aula en lugar del profe. Y bueno, lo demás me ha parecido bien. / Gli alunni cambiano l’aula e non i professori. Il resto mi è sembrato buono. ……….De primero a sexto son de primaria y después hay cuatro años de secundaria. / Dal primo al sesto anno abbiamo le scuole elementari e poi ci sono quattro anni di medie.

Q : ¿Que fiestas celebráis en España además de la Navidad? Quali feste celebrate oltre al Natale?

- El día de la Constitución
- El día de los Reyes
- El día de la Hispanidad
- Las Fallas en Valencia, en las que hay muñecos que se queman.
Q: ¿Cuáles son vuestros platos favoritos?
- Tortilla de patata (lleva huevos, sal, cebolla, patatas, aceite)
- cocido (es un guiso con garbanzos, carne, fideos, chorizo).
- paella (lleva arroz, carne o pescado y verduras)
- fideuà
- Salmorejo (es una sopa de tomate fría con ajo, pan, huevo y jamón)
Q : ¿Qué diferencias de mentalidad habéis notado?
- Los italianos se van a dormir muy temprano.
- Aquí dejan mas libertad.
- Aquí las casas son más grandes Muchas gracias por haber estado con nosotros y por haber participado en estas actividades.

Title 1

+info

Cercasi atmosfera natalizia...

CONCERTI E TOUR MUSICALI

GUIDA TEATRO

MERCATINI NATALIZI IN ITALIA

+info

+info

Our planet is in danger because of
climate change and pollution. We see the results all around us.
Some regions have frequent floods.
Others are becoming desert.
Plants and animals are dying.
So what can we do?

GO

GREEN

+INFO

Lorem ipsum dolor sit amet

KEEP

IT
GREEN

For forty years, the photographer Salgado has travelled in search of the traces of humanity's change. He testified to the main events that have marked our recent history: international conflicts, famines, exoduses. The son and Wim Wenders retrace the artist's extraordinary photographic projects, professional life and personal events.

Release date: October 23, 2014 (Italy)

Directors: Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado
Cinematography: Juliano Ribeiro Salgado, Hugo Barbier
Awards: César Award for Best Documentary
MORE Year: 2014
Production company: Decia Films, Amazonas Images, Digimage, Solares Foundation of the Arts

PLOT

Title 1

Human Activity is the probable cause of climate change. We use renewable energy because is clean. It comes from wind, water and the sun.

Use renewable energy

We can:

-recycle plastic, paper and metal
-bought made from recycled materials
-didn't buy unnecessary
things

Recycle

You can save a lot of energy by...

-switching off lights and eletrical gadgets when you're not using them
-using public trasport or walking

Don't waste energy

Preserve the rainforest

Rainforest recycle water and regulate the climate. Half of our new medicines come from plant which grow there.

a cura di A. M., F. T., B. S., A. D. III B

Title 1

"A me non importa di risultare impopolare, mi importa della giustizia climatica e del pianeta.” “Siete rimasti senza scuse e noi siamo rimasti senza più tempo”.

Greta Thunberg

Il 20 agosto 2018, Greta Thunberg, allora sconosciuta 15enne di Stoccolma, decide di non andare a scuola fino al 9 settembre, data delle elezioni svedesi. L'obiettivo è protestare per chiedere al governo di rispettare gli accordi di Parigi sulle riduzioni delle emissioni di CO2.

Dopo le urne, Greta torna a scuola ma la protesta non si ferma: ogni venerdì sciopera per il clima. È l'inizio del Fridays for future. Da quella manifestazione isolata è nato un movimento internazionale spontaneo e pacifico, che riconosce in Greta Thunberg la propria figura di spicco ma è formalmente privo di leader.

Title 1

Il Fridays for Future si propone, prima di tutto, di tenere alta l'attenzione sul tema dei cambiamenti climatici, in modo da trasformarlo in una priorità per l'agenda politica internazionale. Nello specifico, chiede di eliminare combustibili

Gli obiettivi del movimento

fossili, azzerando le emissioni a livello globale entro il 2050 (in Italia entro il 2030). Obiettivo: contenere l'aumento della temperatura globale al di sotto di 1,5 gradi centigradi rispetto all'epoca pre-industriale.

Lanciamo un grido verso la Cop27: no climate justice without human rights. Mentre si svolge la COP27 a Sharm el-Sheikh decine di migliaia di attivisti per il clima e per la democrazia sono incarcerati ingiustamente, per volere del regime egiziano di Al-Sisi.

Title 1

Ogni venerdì c'è un nuovo #ClimateStrike (Sciopero per il Clima). Per sua stessa costituzione, si tratta di un movimento rivolto in prima battuta agli studenti. Ma, come si legge sul sito italiano del movimento, possono partecipare “persone di ogni età e categoria”, che si sono accodate scendendo in piazza o dando vita a gruppi paralleli, come Teachers for Future o Parents for Future. Hanno dato il proprio sostegno anche associazioni e sindacati. Le proteste sono organizzate in maniera spontanea, ma tentano di mantenere compattezza grazie a referenti locali.



a cura dI V. P. III E

You can write a title here

Chi partecipa?

Inquinamento mondiale

Title 1

Per le classi prime

Per le classi seconde

Per le classi terze

Title 1

Title 1

Il bosco: una interpretazione grafica

Con le classi terze si è elaborato il tema del bosco, nei suoi aspetti simbolici e archetipici, attraverso un’interpretazione grafica. Da sempre nella storia dell’arte questo tema è stato rappresentato dagli artisti, in modo particolare da Casper David Friedrich che nel dipinto L’Abbazia del querceto del 1810, raffigura i resti un’antica cattedrale gotica immersa in una natura inquietante in un bosco oscuro e scheletrico che si nutre delle descrizioni letterarie, fiabesche, mitiche e apocalittiche della cultura medievale.

in un bosco oscuro e scheletrico che si nutre delle descrizioni letterarie, fiabesche, mitiche e apocalittiche della cultura medievale.Anche Arnold Böcklin nel dipinto L’isola dei morti del 1880 si dipinge una boscaglia lugubre, l’ingresso in un bosco-cimitero nel quale si innalzano i cipressi, simbolo del lutto e della morte. Con le classi, assodati questi aspetti della storia dell’arte e in generale dell’iconografia, si sono realizzate delle tavole in cui gli studenti hanno elaborato

Title 1

graficamente con le varie tipologie di penne ad inchiostri questo tema, nel quale non solo emergono raffigurazioni fiabesche di fanciulle che abitano in selve oscure e mitiche, ma anche di tutti quelli aspetti paesaggistici, figurativi e simbolici. Il bosco diviene così un topos antropologico forte, elemento primordiale e metaforico che gli studenti hanno analizzato con fare creativo.

Title 1

Title 1

Title 1

Title 1

Title 1

Title 1

Title 1

a cura delle classi III C, III D, III E, III H

Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et accumsan et iusto odio dignissim qui blandit


+info

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore

Tratto dall'omonimo libro di Paolo Cognetti vincitore del Premio Strega nel 2017, il film vede al centro della storia l'amicizia decennale tra Pietro e Bruno. Pietro (Luca Marinelli) è un ragazzo di città e si reca in montagna solo per trascorrere le vacanze estive, mentre Bruno (Alessandro Borghi) un pastore e in mezzo ai monti della Valle d'Aosta ci vive tutto l'anno. I due si conoscono fin da bambini, quando Pietro andava con la madre in quel paesino dove abitava un solo bambino, Bruno appunto. I due passavano le loro giornate in mezzo alle montagne per lunghe passeggiate, stringendo una forte amicizia. Vent'anni dopo, Pietro ormai uomo. torna in alta quota per ritrovare sé stesso e fare pace con il passato.


+info

le otto montagne

Regia: Felix VAan Groeningen, Charlotte Vandermeersch.

Con: Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Filippo Timi, Elena Lietti.
Genere: Drammatico. Nazionalità: Italia, Francia, Belgio.


Title 1

Author Name

Author Name

+INFO

Avatar 2 La Via dell'Acqua è un film di genere fantascienza, avventura del 2022, diretto da James Cameron, con Sam Worthington e Zoe Saldana. Uscita al cinema il 14 dicembre 2022. Durata 190 minuti.

The Fabelmans, film drammatico diretto da Steven Spielberg, è una storia semi-autobiografica, basata sull'infanzia e l'adolescenza del regista e in particolare si ispira al periodo tracorso in Arizona. settima arte.

Una commedia con François Cluzet e Audrey Lamy dove la cucina risolleva gli animi e accende una speranza sul futuro. Una commedia sociale deliziosa, mai retorica e sempre in equilibrio tra leggerezza e dramma.

Durata 105 minuti.

+INFO

+INFO

+INFO

Una stravagante rivisitazione del racconto classico di Collodi. Un'opera cinematografica perfettamente compiuta e realizzata con Il film ha ottenuto 3 candidature a Golden Globes. Durata 117 minuti.

Title 1

Section

Lorem ipsum dolor sit amet

NEL LAZIO ABBIAMO TANTISSIMI EVENTI NATALIZi

Title 1

1

3

4


E' un evento natalizio svolto a Villa Borghese a Roma. Rappresenta alcune zone del mondo come Tokio, Parigi, New York, Berlino, Londra, in più ci sono alcune rappresentazioni sullo zoo di ROMA.

- Author Name

-

Ticket: https//bit.ly/ChristmasorldTicket2022.

Info +39380498710

Christmas World vi aspetta per una splendida giornata insieme! Dalle ore 10.00 è aperto con tutte le aatrazioni e infiniti spettacoli a Villa Borghese-Ingresso da Piazzale delle Canestre.

Write a subtitle here

Si può passeggiare tra opere d'arte site-specific e scenografie che riproducono scorci e monumenti iconici delle grandi città, realizzate artigianalmente dai più apprezzati artisti italiani del settore.

Title 1

A Vetralla nasce nel 2012 un grande spazio dedicato all'oggettistica natalizia, ora il Regno di Babbo Natale. Questo villaggio nordico ospita tanti animaletti adagiati sulla neve ed elfetti che preparano i regali per i bimbi buoni e li accompagnano a conoscere babbo natale. Oltre al negozio è presente un mercatino all’aperto e tante giostre, tra cui una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Il regno di Babbo Natale a Vetralla

Info

INGRESSO GRATUITO Il Regno di Babbo Natale è aperto TUTTI I GIORNI dalle 9:30 alle 19:30 con ORARIO CONTINUATO.

CASTELLO DI BABBO NATALE A LUNGHEZZA

Il fantastico Castello di Babbo Natale a Lunghezza in via Tenuta del Cavaliere 230 apre le porte ai visitatori. Tra le attrazioni ci sono la Sala del Trono dove incontrare Babbo Natale, l'ufficio postale dove scrivergli la letterina, la fabbrica dei giocattoli, gli appartamenti, la pinacoteca e la slitta di Babbo Natale. Sarà possibile inoltre incontrare la fata delle nevi e gli elfi.

Title 1

Cinecittà World il Parco del Cinema è diventato un grande Villaggio di Natale. Oltre al mercatino natalizio, ci sono tante cose da vedere, tra le quali la casa e la fabbrica di Babbo Natale, il percorso delle luminarie, le quattordici attrazioni a tema. Il parco è aperto anche a Natale e il 31 dicembre, con concerti e spettacoli in programma.

CINECITTA WORLD

Title 1

La festa continua nelle piazze del Centro Storico di Viterbo, da sempre luoghi di incontro e di scoperta. Anche qui non mancheranno luci, musiche e l

ocation a tema. Scopriamole insieme! Christmas Village si inserisce in un magico borgo medievale, dove concedersi una visita, occasione di una gita fuori porta per respirare l'atmosfera natalizia. Tra le attrazioni la casa di Babbo Natale, la fabbrica della Befana e il villaggio degli elfi.

a cura di M. V. III B

Title 1

La felicità è quella cosa che non ti aspetti ma quando arriva porta gioia a tutti ai belli e ai brutti.


C. P. III C

Ti siedi su una terrazza a prendere qualcosa a pochi metri da te bambini, bambine pattinano, saltano la corda fanno la lotta. Accendi una sigaretta, fumi tranquillo. Alla fine arriva la birra: al punto giusto schiumosa, fredda. Chiudi gli occhi e dici “Questa è la felicità” Poi li apri e vedi quel povero vecchietto che rovista tra i cassonetti.



R. Q. III C

Perché sei impossibile da raggiungere

perché mi fai credere che invece sia possibile, tu se il mio paradiso ed il mio inferno
in ogni mia azione tu sei presente
e anche in ogni mio pensiero.
Il mio desiderio ardente è quello di averti ed invano ci provo, anche se so, nel mio cuore, che non sarai mai con me.
E. C. C. III C

Title 1

Sono infelice perché ogni volta che mi vedo allo specchio mi vedo grassa.

Sono infelice perché sono stata delusa da tante persone.
Sono infelice perché non trovo niente di bello in me,
Sono infelice perché quando non vedo la mia famiglia unita,
Sono infelice quando vado all'ospedale,
Sono infelice quando non riesco a fare quello che mi ero prefissata,
Sono infelice perché non ho trovato la vera amicizia.

B. M. III C

Per me la felicità è quando ti trovi bene Con te stessa o con gli altri. Quando ridi con una persona a tal punto di non respirare, ci saranno sempre quei giorni in cui sei tanto felice e niente potrà rovinarti la tua felicità Anche quando stai in famiglia, quei momenti che non scorderai mai.


S. C. III C

La ricerca della felicità è sicuramente uno degli obiettivi primari dell'uomo: chi non desidera essere felice? Chi non si è mai chiesto nella sua vita in cosa consista la felicità? Queste sono le domande che in classe ci siamo posti studiando Giacomo Leopardi e il suo concetto di felicità..o meglio d'infelicità! Abbiamo infatti scoperto insieme che questo poeta e filosofo si è da subito reso conto che la felicità è solo un'illusione, che l'uomo è destinato ad essere infelice per colpa della Natura, definita per questo motivo “matrigna”, che non concede nessuna gioia agli uomini....

E' stato quindi spontaneo interrogarci su cosa sia per noi la felicità e come vorremmo raggiungerla, in questo modo sono nate le poesie! Desidero ringraziare i miei alunni della classe 3C che si sono messi in gioco e hanno saputo guardare in se stessi per individuare dove risieda il proprio sentimento di felicità.

Title 1

Avvicinandoci al Natale, l'augurio che mi piace lasciare ai nostri ragazzi, ma anche a noi, è racchiuso in questa frase di Herman Hesse: “Ho imparato a essere felice là dove sono. Ho imparato che ogni momento di ogni singolo giorno racchiude tutta la gioia, tutta la pace, tutti i fili di una trama che chiamiamo vita. Il significato è riposto in ogni istante. Non c’è altro modo per trovarlo. Percepiamo solo e soltanto ciò che permettiamo a noi stessi di percepire, tutti i giorni, un istante dopo l’altro.”


Prof.ssa Simona Voto

4Chiacchiere News

TRIMESTRALE SCUOLA SECONDARIA di I grado RAFFAELLO GIOVAGNOLI

Laboratorio inclusivo
a.s. 2022-2023

Sempre con voi!

Title 1

Title 1

thank you!

photography: Thought Catalog