Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Espansione europea

il basso medioevo

Prof.ssa Sara Aschelter

Indice

popolazione

1

le campagne

2

rotazione triennale

3

aratro e mulino

4

ViDEO: cibo nel medioevo

5

le crociate

6

prima crociata

7

appello di urbano ii

8

le altre crociate

9

La reconquista

10

video riassunto

11

contatti

12

Prof.ssa Sara Aschelter

aumento della popolazione

22 mil

Dalla caduta dell'Impero Romano d'Occidente e per tutto l'Alto Medioevo si assiste a una diminuzione della popolazione.

+info

Nel giro di quattro secoli, infatti, la popolazione era diminuita da 44 milioni fino a 22 milioni di abitanti.

40 mil

A partire dall'anno Mille comincia la ripresa economica che porterà di nuovo la popolazione a salire di numero.

+info

La crescita della popolazione fu la conseguenza della sistemazione del territorio in feudi che diedero maggiore sicurezza alla popolazione e favorirono la ripresa delle attività produttive dopo secoli di decadenza.

70 mil

Dall'XI secolo e per i due secoli successivi la popolazione continuò ad aumentare.

+info

Tra le cause di tale crescita demografica indichiamo:

- Diminuzione delle epidemie;

- Diminuzione delle carestie, grazie anche a un miglioramento climatico;

- Fine delle invasioni barbariche e situazione europea stabile;

- La crescita agricola.

Prof.ssa Sara Aschelter

La mezzadria

Crescita demografica e sviluppo agricolo alimentarono la ripresa dei commerci e la rinascita delle città.


Nel frattempo, nelle campagne, l'antico sistema feudale entrò in crisi e venne sostituito da altre forme di organizzazione, come la mezzadria in base alla quale una famiglia contadina riceveva in affitto dal signore un appezzamento di terreno, lo lavorava e divideva i prodotti col padrone secondo parti concordate.

I contadini erano spinti in questo modo a produrre di più.

L'aumentare della popolazione costrinse anche molti contadini a cercare nuove terre da abitare e coltivare: dissodando terreni non ancora utilizzati, ne ricavavano nuovi insediamenti rurali.

In Italia, tra IX e XIV secolo furono creati più di 4.000 villaggi rurali.

organizzazione delle campagne

+info

La costruzione di nuovi villaggi fu favorita anche dai vecchi feudatari per due motivi:

1) In questo modo avrebbero potuto aumentare il dominio su nuovi territori;

2) Ciò avrebbe permesso loro di accrescere le proprie ricchezze.

Prof.ssa Sara Aschelter

L'aumento della produttività dei terreni fu il risultato di nuove tecniche di lavorazione

A partire dal X-XI secolo si diffuse la tecnica della rotazione triennale delle colture, che prevedeva la divisione del campo in tre parti: una non veniva coltivata, una era coltivata a cereali che maturavano in autunno, una era coltivata a legumi o cereali primaverili. L'anno successivo, ogni porzione del terreno cambiava destinazione.

La rotazione triennale

nuove tecniche e nuovi metodi

I benefici di questa nuova tecnica furono sostanziali:

- ogni anno erano coltivati i 2/3 de suolo, anziché la metà come in passato;
- le colture diversificavano il terreno e mantenevano le sostanze nutritive;
- la semina di piante leguminose arricchiva il terreno di azoto.

Prof.ssa Sara Aschelter

clicca qui!

L'aratro pesante e il mulino

Dall'XI secolo iniziò a diffondersi anche uno strumento indispensabile all'agricoltura: l'aratro pesante. A differenza di quello più leggero utilizzato per tutto l'Alto Medioevo, questo nuovo tipo di aratro era montato su ruote e disponeva di lame di ferro in grado di dissodare anche i terreni più duri e pietrosi. Esso veniva trainato da buoi o cavalli che trascinavano l'aratro in strisce molto lunghe e strette di terreno in modo da ridurre la fatica di animali e contadino.

nuove tecniche e strumenti

Nonostante fosse conosciuto in Cina già nel IV secolo, il mulino ad acqua o a vento si diffuse in Europa solo dopo l'anno Mille. I mulini azionavano le macine per la produzione di farine o servivano per irrigare i campi. L'uomo utilizzava per la prima volta una nuova fonte di energia, oltre a quella animale o umana.

Prof.ssa Sara Aschelter


alimentazione nel basso medioevo

Video

Come e cosa si mangiava dunque nel Basso Medioevo? Scoprilo attraverso questo video realizzato da HUB Scuola.

Prof.ssa Sara Aschelter

Le crociate

1096 - 1291

Prof.ssa Sara Aschelter

espansione europea dopo il mille

+

Prof.ssa Sara Aschelter

Le cause materiali dell'espansione territoriale dell'Europa dopo l'anno Mille furono:

1) Il bisogno di nuove terre da colonizzare per far fronte all'aumento della popolazione;

2) Il desiderio di controllare le grandi vie di commercio;

3) La volontà della classe dei cavalieri di affermarsi e conquistare un feudo.Tale fenomeno assunse i caratteri della crociata contro gli infedeli e non può essere quindi compreso a fondo senza conoscerne la motivazione religiosa. L'Europa dell'XI secolo continuava a chiamarsi Res publica christiana, e lo Stato cristiano aveva subìto l'avanzata arabo-islamica: si sentiva accerchiato da un nemico esterno, che minacciava la sua identità politica e religiosa.


le crociate

La prima crociata (1096-1099)

L'Europa dell'XI secolo aveva subìto l'avanzata arabo-islamica, che ora minacciava anche Costantinopoli: sentendo che lo Stato cristiano era accerchiato da un nemico esterno, che minacciava la sua identità politica e religiosa, il papa corse in suo aiuto.

L'imperatore di Costantinopoli Alessio I chiese aiuto a papa Urbano II che nel 1095 chiamò tutti i cavalieri e i cristiani incitandoli alla guerra contro gli infedeli.

Solo i grandi feudatari europei, con le loro armate di cavalieri, riuscirono a raggiungere e a conquistare la Terrasanta.
La Prima crociata, partita nel 1096 sotto la guida di Goffredo di Buglione, permise di conquistare Siria e Palestina e prendere anche Gerusalemme nel 1099 dopo un lungo assedio.

+info

Oltre all'ondata di feudatari e cavalieri che riuscirono infine a prendere Gerusalemme, dopo l'appello del papa venne organizzata anche quella che passerà alla storia come la crociata dei pezzenti (o dei poveri). Uomini, donne e persino bambini, in Francia come in Germania, formarono ben cinque eserciti, che in realtà erano solo delle schiere disordinate di migliaia di persone guidate da improvvisati predicatori.

Questi gruppi avevano interpretato l'appello del papa a un pellegrinaggio armato, che ben presto però degenerò in una serie di violenze ai danni delle popolazioni incontrate sul proprio cammino.

Nessuno dei partecipanti alla crociata degli straccioni raggiunse la Palestina. Molti di loro, morirono addirittura prima di lasciare l'Europa. I pochi che riuscirono davvero ad affrontare i turchi furono sconfitti e massacrati.

Prof.ssa Sara Aschelter

+

l'appello di papa urbano II del 1095

Prof.ssa Sara Aschelter

Prova a indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE per verificare se ti è chiaro il contenuto del testo:

1) La stirpe malvagia di cui si parla nel documento è quella dei turchi

VERO - FALSO


2) Il papa promette la remissioni dei peccati a coloro che moriranno in guerra.

VERO - FALSO


3) I fratelli orientali cui fa riferimento sono gli arabi spodestati dai turchi.

VERO - FALSO

Due secoli di guerre crociate

Nonostante la prima crociata fosse stata vittoriosa, già nel 1187 i musulmani avevano riconquistato Gerusalemme e altre regioni.

Per recupere i territori persi vennero indette otto crociate, nessuna delle quali però si consluse con uno stabile successo.

Le ragioni religiose contavano sempre meno: i crociati erano oramai guidati da interessi economici e politici, come fu evidente nella quarta crociata.

+

le crociate

Prof.ssa Sara Aschelter

La quarta crociata (1202-1204), organizzata e finanziata dalla Repubblica di Venezia, non arrivò neanche in Palestina, ma venne dirottata dai veneziani per ragioni economiche contro Costantinopoli, che fu conquistata e saccheggiata.

La Reconquista

800 anni di guerre

Prof.ssa Sara Aschelter

La guerra di Reconquista in Spagna

Nel X secolo la Spagna era divisa tra piccoli regni cristiani a nord e il grande Califfato di Cordova a sud. Proprio a partire da questo secolo, i regni cristiani del nord iniziarono una guerra d'espansione verso il sud, con l'intento di riconquistare i territori musulmani.

La guerra contro i mori assunse le stesse caratteristiche delle crociate contro gli infedeli: verrà ricordata come la Reconquista.

I due regni cristiani che sostennero la maggior parte dell'impegno militare furono la Castiglia e l'Aragona. Questi si allearono nel 1212 con i regni di Portogallo e Navarra e, con l'aiuto dei Franchi, sconfissero i mori nella battaglia di Las Navas de Tolosa.
Nel XIII secolo la Penisola iberica era interamente cristiana, a eccezione dell'Emirato di Granada.

+

la reconquista

Prof.ssa Sara Aschelter


video riassunto: crociate e reconquista

Video

Video riassunto a opera di HUB Scuola sulle crociate e sulla Reconquista.

Prof.ssa Sara Aschelter

Buono Studio!

per aspera ad astra

Prof.ssa Sara Aschelter

profaschelter@gmail.com