Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

I nostri Progetti

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LATIANO

La nostra vision ...

L'Istituto Comprensivo di Latiano pone le bambine e i bambini della Scuola dell’ Infanzia e Primaria, le ragazze e i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado, al centro del processo educativo; si prefigge di fornire agli studentigli strumenti culturali per integrarsi nella società coltivando il valore dellalegalità e della pace. La nostra vision si fonda dunque su un modello di scuolaaperto al territorio, con il pieno coinvolgimento delle istituzioni e delle realtàlocali, luogo privilegiato di incontri, di scambi culturali ed esperienziali.

+

Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis autem vel eum iriure dolor.

Scuola Sec. di Primo Grado

Scuola Primaria

Plesso via Baracca Plesso via Dalmazia Plesso via ScazzeriPlesso Via Trieste

Scuoladell' Infanzia

I Progetti realizzati

Plesso Bartolo LongoPlesso Filippo Errico

Scuola Sec.di Primo GradoCroce-Monasterio

A.S. 2018/2019ROSINA LA TARTARUGHINAE LA SCORTA DI BACIIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.TERRA…cheallegrAmbiente- nuovi stili di vitaIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto triennale d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà. Il progetto si è concluso con una manifestazione finale dei tre ordini di scuola presso il Plesso “Errico”, nel quale sono stati allestiti dei laboratori organizzati per aree tematiche e per ordine di scuola.SPECIAL OLYMPICS- attività sportiveper giovani atletiÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.Il progetto si è concluso con una manifestazione finale presso il campo Football park D’Ippolito coinvolgendo i tre ordini di scuola del nostro Istituto.BIMBINSEGNANTICAMPO…Competenti si diventaProgetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni. La logica progettuale che lo sostiene è, infatti, quella della didattica per competenze: le attività ludico-motorie, in esso presenti, sono tese a costruire nei bambini un bagaglio motorio ampio, composto da conoscenze e abilità che diventano competenze spendibili nella vita sociale e per tutto l’arco della vita, in un percorso in divenire di ricerca-azione. Al progetto hanno aderito dieci Regioni (Calabria, Sicilia, Puglia, Basilicata, Lazio, Marche, Molise, Abruzzo, Umbria e Friuli Venezia Giulia), con un elevato coinvolgimento di scuole e di bambini.GLOBALISMO AFFETTIVOI racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intellettivi del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, con bambini diversamente abili e normodotati, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.OLÈ!!! ARRIVA IL NATALE NELLA MIA CITTÀ (LATIANO)Il Natale è la festa più attesa dai bambini che si entusiasmano nel vedere la città che si accende di luci e si riempie di addobbi. Essi attendono con ansia i loro doni e saranno guidati alla scoperta del messaggio più vero del Natale e dello spirito d’amore universale che porta con sé.BABYBASKETNELLASCUOLA DELL’INFANZIAProgetto curriculare sperimentale destinato ai bambini di 5 anni, a cadenza settimanale, con la presenza di un esperto esterno dell’ASD Pall. Greenhead – ASD Pall. Solise Latiano. Il progetto nasce con l’ intento di avviare i più piccoli allo sviluppo delle prime abilità motorie e di gruppo.HALLO CHILDRENProgetto curriculare realizzato con il coinvolgimento di docenti impegnati in “Diritti a scuola”.È rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.STRETCHING IN CLASSEProgetto pensato per il contesto classe finalizzato a favorire la consapevolezza sulle abilità personali e sulle competenze sociali, oltre a far provare il benessere e il rilassamento dovuto al movimento, sentendo anche cosa accade alle loro emozioni.LA DANZA SPORTIVAA SCUOLAProgetto curriculare a cura di Simone Zaffiro – Esplozion Latina, destinato ai bambini di 5 anni, con cadenza settimanale, volto a sviluppare abilità motorie, di coordinazione e sensibilità alla danza ed al movimento. Il contributo dell’Associazione è stato determinante per la realizzazione di coreografie per la festa di fine anno.UNICEF“NON PERDIAMOCI DI VISTA”Il progetto d’ Istituto nasce con l’intento di attivare prassi educative volte a promuovere la conoscenza e l’attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Un momento di particolare rilievo per esprimere solidarietà è rappresentato dalla festività del Natale, occasione in cui si raccolgono, attraverso mercatini e donazioni, fondi da destinare ai bambini dell’Unicef.CONTINUITA’INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIATale progetto ha lo scopo di sostenere e accompagnare gli alunni nel delicato passaggio dei diversi ordini di scuola. Si tratta di costruire. In linea con il Piano dell’Offerta Formativa del nostro Istituto, “un ambiente sereno e socializzante nella classe e nella scuola” che metta gli alunni nelle condizioni ideali per iniziare la futura esperienza scolastica.A.S. 2019/2020Con…VIVERE insieme! LA GALLINA CocchinaIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.BIMBIINSEGNANTIINCAMPO- Competenti si diventaProgetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicareattraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, lacapacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni.TERRA…cheallegrAmbiente dalla teoria alla praticaIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà.SPECIAL OLIMPYCSÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.GLOBALISMO AFFETTIVO- I racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intelletti del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro barese Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è già stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, anche con bambini disabili, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.IL PIACERE DELLA LETTURAProgetto lettura rivolto ai bambini di 5 anni con cadenza settimanale di un’ora ad incontro, per complessive 4 ore per ogni plesso di Scuola dell’Infanzia. Il progetto nasce per facilitare l’ approccio emotivo e l’ attenzione, promuovere nei bambini il piacere della lettura, familiarizzare con il libro anche attraverso un approccio sensoriale, saper ascoltare un testo narrato, prestare attenzione alle immagini e saperle interpretare, lasciarsi coinvolgere dalla narrazione, cogliere significati del lessico e delle sequenze, riconoscere ed esprimere i propri sentimenti ed emozioni comunicandoli e condividendoli con i presenti (narratore e compagni), provare piacere durante l’ascolto della lettura animata.#IOLEGGOPERCHE’Il progetto, organizzato dall’Associazione Italiana Editori, sostenuto dal Ministero per i Beni Culturali e per il Turismo, è un’iniziativa nazionale di promozione della lettura. La scuola dell’infanzia, in collaborazione con “Taberna Libraria” di Latiano, partecipa con i bambini di 5 anni di tutte le sezioni. L’iniziativa prevede un pomeriggio di ascolto e di lettura animata di storie adatte alla prima infanzia. I bambini sarannoaccompagnati da alcune docenti del plesso e dai genitori. Il pomeriggio dedicato permette anche ai bambini di esplorare il mondo della Libreria e di acquistare libri personali. Il progetto è finalizzato ad incentivare la lettura e l’ascolto sin dall’infanzia non solo all’interno della scuola, ma anche nel contesto familiare, poiché ritenuta capace di sviluppare nel bambino il tempo di attenzione, il linguaggio, il desiderio di imparare a leggere e capace di sollecitare nel bambino la dimensione fantastica e l’immaginazione.Durante la settimana dedicata all’iniziativa le famiglie hanno la possibilità di recarsi in Libreria e comprare un libro a piacere che sarà poi devoluto alla scuola, inoltre, gli Editori che aderiscono all’iniziativa doneranno alla nostra scuola libri di letteratura per l’infanzia.MAGIA DI NATALEIl progetto parte dalla realtà specifica del plesso, che accoglie molti bambini di nazionalità e cultura differenti. Si tratta di un progetto di educazione interculturale che nasce per garantire una pacifica convivenza sulla base dell'accettazione, reciproco rispetto e solidarietà attiva.Il Natale diventa quindi uno sfondo per valorizzare sentimenti di gioia, di amore, altruismo e pace e per acquisire un nuovo significato della parola “dono”. Il progetto coinvolge tutte e tre le fasce di età e si articola in un’attività, laboratori sviluppati a livello curriculare, sia all’interno della sezione di appartenenza, sia in gruppi di fasce di età appartenenti a sezioni diverse. Il progetto si conclude con una manifestazione finale rivolta anche alle famiglie in orario extracurriculare.IL MONDO E’ MIO ...PICCOLE AZIONI CHE POSSO FAREIl progetto continuità attribuisce valenza e significato ad un passaggio delicato e fondamentale, dalla scuola dell'infanzia alla scuola primaria, che ogni bambino e bambina vive con il proprio modo di sentire, di percepire per affrontare con fiducia le nuove situazioni. La condivisione del progetto tra la scuola dell'infanzia e primaria consente di facilitare la transizione da una scuola all'altra. Si propongono esperienze di laboratorio che abbracciano più canali di espressione (mimico- gestuale, corporea, costruttiva, di finzione, linguistica...) dove ciascuno possa trovare spazio per poter esprimersi e sentirsi riconosciuto. Si favorisce la dimensione di gruppo che diventa occasione di nuovi apprendimenti in situazione di collaborazione e di aiuto reciproco.ENGLISH IS FUNÈ rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.Saranno ì proposti giochi di gruppo, con l’uso creativo dei cinque sensi e di tutto il corpo del bambino che sono gli strumenti per apprendere senza sforzo.Il programma è basato su esperienze quotidiane concrete, attività manipolative, costruzione di cartelloni, conte, canzoni, filastrocche, schede, piccole drammatizzazioni.SCHIOCCIOL@-IL GIOCO E’ UNA COSASERIA(Piano Strategico per la Promozionedella Salute nella scuola)Il progetto nasce per diffondere approcci e stili educativi, anche familiari, atti a prevenire la dipendenza dalle tecnologie e orientati alla scoperta/riscoperta del gioco di movimento e all’aria aperta. Il progetto è destinato ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia.

A.S. 2018/2019ROSINA LA TARTARUGHINAE LA SCORTA DI BACIIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.TERRA…cheallegrAmbiente- nuovi stili di vitaIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto triennale d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà. Il progetto si è concluso con una manifestazione finale dei tre ordini di scuola presso il Plesso “Errico”, nel quale sono stati allestiti dei laboratori organizzati per aree tematiche e per ordine di scuola.SPECIAL OLYMPICS- attività sportiveper giovani atletiÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.Il progetto si è concluso con una manifestazione finale presso il campo Football park D’Ippolito coinvolgendo i tre ordini di scuola del nostro Istituto.BIMBINSEGNANTICAMPO…Competenti si diventaProgetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni. La logica progettuale che lo sostiene è, infatti, quella della didattica per competenze: le attività ludico-motorie, in esso presenti, sono tese a costruire nei bambini un bagaglio motorio ampio, composto da conoscenze e abilità che diventano competenze spendibili nella vita sociale e per tutto l’arco della vita, in un percorso in divenire di ricerca-azione. Al progetto hanno aderito dieci Regioni (Calabria, Sicilia, Puglia, Basilicata, Lazio, Marche, Molise, Abruzzo, Umbria e Friuli Venezia Giulia), con un elevato coinvolgimento di scuole e di bambini.GLOBALISMO AFFETTIVOI racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intellettivi del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, con bambini diversamente abili e normodotati, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.NATALEIl progetto coinvolge tutte le fasce d’ età attraverso attività laboratoriali che avvengono in sezione o per gruppi per fasce d’ età.I bambini riflettono sul significato profondo del Natale, riconoscono valori importanti quali la fratellanza, l’ amore, la condivisione, la pace, il rispetto della diversità e li portano in scena attraverso la drammatizzazione.Il progetto si conclude con una manifestazione rivolta alle famiglie in orario extracurriculare.BABYBASKETNELLASCUOLA DELL’INFANZIAProgetto curriculare sperimentale destinato ai bambini di 5 anni, a cadenza settimanale, con la presenza di un esperto esterno dell’ASD Pall. Greenhead – ASD Pall. Solise Latiano. Il progetto nasce con l’ intento di avviare i più piccoli allo sviluppo delle prime abilità motorie e di gruppo.HALLO CHILDRENProgetto curriculare realizzato con il coinvolgimento di docenti impegnati in “Diritti a scuola”.È rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.LA DANZA SPORTIVAA SCUOLAProgetto curriculare a cura di Giusy Lamendola – Lucy Dance Lamendola , destinato ai bambini di 5 anni, con cadenza settimanale, volto a sviluppare abilità motorie, di coordinazione e sensibilità alla danza ed al movimento. Il contributo è stato determinante per la realizzazione di coreografie per la festa di fine anno.CONTINUITA’ INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIATale progetto ha lo scopo di sostenere e accompagnare gli alunni nel delicato passaggio dei diversi ordini di scuola. Si tratta di costruire. In linea con il Piano dell’Offerta Formativa del nostro Istituto, “un ambiente sereno e socializzante nella classe e nella scuola” che metta gli alunni nelle condizioni ideali per iniziare la futura esperienza scolastica.A.S. 2019/2020Con…VIVERE insieme! LA GALLINA CocchinaIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.BIMBIINSEGNANTIINCAMPO- Competenti si diventaProgetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni.TERRA…cheallegrAmbiente dalla teoria alla praticaIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà.SPECIAL OLIMPYCSÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.GLOBALISMO AFFETTIVO- I racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intelletti del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro barese Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è già stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, anche con bambini disabili, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.IL PIACERE DELLA LETTURAProgetto lettura rivolto ai bambini di 5 anni con cadenza settimanale di un’ora ad incontro, per complessive 4 ore per ogni plesso di Scuola dell’Infanzia. Il progetto nasce per facilitare l’ approccio emotivo e l’ attenzione, promuovere nei bambini il piacere della lettura, familiarizzare con il libro anche attraverso un approccio sensoriale, saper ascoltare un testo narrato, prestare attenzione alle immagini e saperle interpretare, lasciarsi coinvolgere dalla narrazione, cogliere significati del lessico e delle sequenze, riconoscere ed esprimere i propri sentimenti ed emozioni comunicandoli e condividendoli con i presenti (narratore e compagni), provare piacere durante l’ascolto della lettura animata.#IOLEGGOPERCHE’Il progetto, organizzato dall’Associazione Italiana Editori, sostenuto dal Ministero per i Beni Culturali e per il Turismo, è un’iniziativa nazionale di promozione della lettura. La scuola dell’infanzia, in collaborazione con “Taberna Libraria” di Latiano, partecipa con i bambini di 5 anni di tutte le sezioni. L’iniziativa prevede un pomeriggio di ascolto e di lettura animata di storie adatte alla prima infanzia. I bambini sarannoaccompagnati da alcune docenti del plesso e dai genitori. Il pomeriggio dedicato permette anche ai bambini di esplorare il mondo della Libreria e di acquistare libri personali. Il progetto è finalizzato ad incentivare la lettura e l’ascolto sin dall’infanzia non solo all’interno della scuola, ma anche nel contesto familiare, poiché ritenuta capace di sviluppare nel bambino il tempo di attenzione, il linguaggio, il desiderio di imparare a leggere e capace di sollecitare nel bambino la dimensione fantastica e l’immaginazione.Durante la settimana dedicata all’iniziativa le famiglie hanno la possibilità di recarsi in Libreria e comprare un libro a piacere che sarà poi devoluto alla scuola, inoltre, gli Editori che aderiscono all’iniziativa doneranno alla nostra scuola libri di letteratura per l’infanzia.UN NATALE DAVVERO SPECIALEIl progetto parte dalla realtà specifica del plesso, che accoglie molti bambini di nazionalità e cultura differenti. Si tratta di un progetto di educazione interculturale che nasce per garantire una pacifica convivenza sulla base dell'accettazione, reciproco rispetto e solidarietà attiva.Il Natale diventa quindi uno sfondo per valorizzare sentimenti di gioia, di amore, altruismo e pace e per acquisire un nuovo significato della parola “dono”. Il progetto coinvolge tutte e tre le fasce di età e si articola in un’attività, laboratori sviluppati a livello curriculare, sia all’interno della sezione di appartenenza, sia in gruppi di fasce di età appartenenti a sezioni diverse. Il progetto si conclude con una manifestazione finale rivolta anche alle famiglie in orario extracurriculare.IL MONDO E’ MIO ...PICCOLE AZIONI CHE POSSO FAREIl progetto continuità attribuisce valenza e significato ad un passaggio delicato e fondamentale, dalla scuola dell'infanzia alla scuola primaria, che ogni bambino e bambina vive con il proprio modo di sentire, di percepire per affrontare con fiducia le nuove situazioni. La condivisione del progetto tra la scuola dell'infanzia e primaria consente di facilitare la transizione da una scuola all'altra. Si propongono esperienze di laboratorio che abbracciano più canali di espressione (mimico- gestuale, corporea, costruttiva, di finzione, linguistica...) dove ciascuno possa trovare spazio per poter esprimersi e sentirsi riconosciuto. Si favorisce la dimensione di gruppo che diventa occasione di nuovi apprendimenti in situazione di collaborazione e di aiuto reciproco.ENGLISH IS FUNÈ rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.Saranno ì proposti giochi di gruppo, con l’uso creativo dei cinque sensi e di tutto il corpo del bambino che sono gli strumenti per apprendere senza sforzo.Il programma è basato su esperienze quotidiane concrete, attività manipolative, costruzione di cartelloni, conte, canzoni, filastrocche, schede, piccole drammatizzazioni.SCHIOCCIOL@-IL GIOCO E’ UNA COSASERIA(Piano Strategico per la Promozionedella Salute nella scuola)Il progetto nasce per diffondere approcci e stili educativi, anche familiari, atti a prevenire la dipendenza dalle tecnologie e orientati alla scoperta/riscoperta del gioco di movimento e all’aria aperta. Il progetto è destinato ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia.

A.S. 2018/2019ROSINA LA TARTARUGHINAE LA SCORTA DI BACIIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.Dall’uva al vino, dall’arancia all’aranciata, dal grano al paneIl progetto si propone come occasione per continuare a scoprire i prodotti meravigliosi del nostro territorio. Il loro ambiente, gli interventi necessari per favorire la crescita, il profumo e il loro colore.TERRA…cheallegrAmbiente- nuovi stili di vitaIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto triennale d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà. Il progetto si è concluso con una manifestazione finale dei tre ordini di scuola presso il Plesso “Errico”, nel quale sono stati allestiti dei laboratori organizzati per aree tematiche e per ordine di scuola.SPECIAL OLYMPICS- attività sportiveper giovani atletiÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.Il progetto si è concluso con una manifestazione finale presso il campo Football park D’Ippolito coinvolgendo i tre ordini di scuola del nostro Istituto.BIMBINSEGNANTICAMPO…Competenti si diventaVideo "Bimbinsegnantincampo" Br.Video " Bimbinsengnantincampo in cerchio"Br.Progetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni. La logica progettuale che lo sostiene è, infatti, quella della didattica per competenze: le attività ludico-motorie, in esso presenti, sono tese a costruire nei bambini un bagaglio motorio ampio, composto da conoscenze e abilità che diventano competenze spendibili nella vita sociale e per tutto l’arco della vita, in un percorso in divenire di ricerca-azione. Al progetto hanno aderito dieci Regioni (Calabria, Sicilia, Puglia, Basilicata, Lazio, Marche, Molise, Abruzzo, Umbria e Friuli Venezia Giulia), con un elevato coinvolgimento di scuole e di bambini.GLOBALISMO AFFETTIVOI racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intellettivi del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, con bambini diversamente abili e normodotati, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.” NATALE è …profumi e sapori”Progetto di Natale nasce per far conoscere le nostre tradizioni attraverso i prodotti della nostra terra. In un contesto rurale si è realizzato un Presepe Vivente che ha coinvolto tutti i bambini di 5 anni. I quali indossando vesti contadine offrivano ai visitatori un assaggi di dolci tipici.BABYBASKETNELLASCUOLA DELL’INFANZIAProgetto curriculare sperimentale destinato ai bambini di 5 anni, a cadenza settimanale, con la presenza di un esperto esterno dell’ASD Pall. Greenhead – ASD Pall. Solise Latiano. Il progetto nasce con l’ intento di avviare i più piccoli allo sviluppo delle prime abilità motorie e di gruppo.HALLO CHILDRENProgetto curriculare realizzato con il coinvolgimento di docenti impegnati in “Diritti a scuola”.È rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.LA DANZA SPORTIVAA SCUOLAProgetto curriculare a cura di Giusy Lamendola – Lucy Dance Lamendola , destinato ai bambini di 5 anni, con cadenza settimanale, volto a sviluppare abilità motorie, di coordinazione e sensibilitàalla danza ed al movimento. Il contributo è stato determinante per la realizzazione di coreografie per la festa di fine anno.UNICEF “NON PERDIAMOCI DI VISTA”Il progetto d’ Istituto nasce con l’ intento di attivare prassi educative volte a promuovere la conoscenza e l’ attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’ infanzia e dell’ adolescenza. Un momento di particolare rilievo per esprimere solidarietà è rappresentato dalla festività del Natale, occasione in cui si raccolgono, attraverso mercatini e donazioni, fondi da destinare ai bambini dell’Unicef.L’ADOZIONE FRA I BANCHI DI SCUOLAOrganizzato dall’ Associazione Italiadozioni, rivolto alle nuove generazioni per avvicinarle al tema dell’adozione e per diffondere una corretta conoscenza di questa realtà, nato per dare valore all’ accoglienza e alla “diversità” vissuta da un figlio o da una figlia adottiva.CONTINUITA’INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIATale progetto ha lo scopo di sostenere e accompagnare gli alunni nel delicato passaggio dei diversi ordini di scuola. Si tratta di costruire. In linea con il Piano dell’Offerta Formativa del nostro Istituto, “un ambiente sereno e socializzante nella classe e nella scuola” che metta gli alunni nelle condizioni ideali per iniziare la futura esperienza scolastica.GIOTTO/FILA LA MATITA DELLE IDEE: “Colore,forma,spazio e luce”(Incanto,stupore,allegria:le mie mani in armonia)Il tema centrale è l’armonia, quella che scopriamo posando lo sguardo sulla natura e sul suo perfetto equilibrio fatto di forme e di colori.Le mani sono il primo passaggio di molte cose,spesso inosservate, ma di grande valore. Le mani dei bambini sono sempre attive,in continue movimento,pronte a scoprire,afferrare,toccare,battere,sono uno strumento di conoscenza e di apertura al mondo che ci circonda.A.S. 2019/2020Con…VIVERE insieme! LA GALLINA CocchinaCLICCA PER VISUALIZZARE IL VIDEO " LA GALLINA "Video ACCOGLIENZA " La gallina Cocchina" via SCAZZERIIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.BIMBIINSEGNANTIINCAMPO- Competenti si diventaProgetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni.TERRA…cheallegrAmbiente dalla teoria alla praticaIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà.SPECIAL OLIMPYCSÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.GLOBALISMO AFFETTIVO- I racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intelletti del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro barese Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è già stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, anche con bambini disabili, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.IL PIACERE DELLA LETTURAProgetto lettura rivolto ai bambini di 5 anni con cadenza settimanale di un’ora ad incontro, per complessive 4 ore per ogni plesso di Scuola dell’Infanzia. Il progetto nasce per facilitare l’ approccio emotivo e l’ attenzione, promuovere nei bambini il piacere della lettura, familiarizzare con il libro anche attraverso un approccio sensoriale, saper ascoltare un testo narrato, prestare attenzione alle immagini e saperle interpretare, lasciarsi coinvolgere dalla narrazione, cogliere significati del lessico e delle sequenze, riconoscere ed esprimere i propri sentimenti ed emozioni comunicandoli e condividendoli con i presenti (narratore e compagni), provare piacere durante l’ascolto della lettura animata.#IOLEGGOPERCHE’Il progetto, organizzato dall’Associazione Italiana Editori, sostenuto dal Ministero per i Beni Culturali e per il Turismo, è un’iniziativa nazionale di promozione della lettura. La scuola dell’infanzia, in collaborazione con “Taberna Libraria” di Latiano, partecipa con i bambini di 5 anni di tutte le sezioni. L’iniziativa prevede un pomeriggio di ascolto e di lettura animata di storie adatte alla prima infanzia. I bambini sarannoaccompagnati da alcune docenti del plesso e dai genitori. Il pomeriggio dedicato permette anche ai bambini di esplorare il mondo della Libreria e di acquistare libri personali. Il progetto è finalizzato ad incentivare la lettura e l’ascolto sin dall’infanzia non solo all’interno della scuola, ma anche nel contesto familiare, poiché ritenuta capace di sviluppare nel bambino il tempo di attenzione, il linguaggio, il desiderio di imparare a leggere e capace di sollecitare nel bambino la dimensione fantastica e l’immaginazione.Durante la settimana dedicata all’iniziativa le famiglie hanno la possibilità di recarsi in Libreria e comprare un libro a piacere che sarà poi devoluto alla scuola, inoltre, gli Editori che aderiscono all’iniziativa doneranno alla nostra scuola libri di letteratura per l’infanzia.NATALE…. NEL MAREIl progetto nasce per realizzare un Presepe Vivente alternativo, diverso da quello tradizionale natalizio, ma altrettanto suggestivo. La tavolozza dei colori del mare fonde sfumature delicate per incorniciare la ”Natività.” Tutto è ambientato in un fondale marino abitato da pesci di ogni forma e colore. Coinvolge solo i bambini di 5 anni , che indossano costumi antichi, imitano i mestieri e drammatizzano scene di vita quotidiana.IL MONDO E’ MIO ...PICCOLE AZIONI CHE POSSO FAREIl progetto continuità attribuisce valenza e significato ad un passaggio delicato e fondamentale, dalla scuola dell'infanzia alla scuola primaria, che ogni bambino e bambina vive con il proprio modo di sentire, di percepire per affrontare con fiducia le nuove situazioni. La condivisione del progetto tra la scuola dell'infanzia e primaria consente di facilitare la transizione da una scuola all'altra. Si propongono esperienze di laboratorio che abbracciano più canali di espressione (mimico- gestuale, corporea, costruttiva, di finzione, linguistica...) dove ciascuno possa trovare spazio per poter esprimersi e sentirsi riconosciuto. Si favorisce la dimensione di gruppo che diventa occasione di nuovi apprendimenti in situazione di collaborazione e di aiuto reciproco.ENGLISH IS FUNÈ rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.Saranno ì proposti giochi di gruppo, con l’uso creativo dei cinque sensi e di tutto il corpo del bambino che sono gli strumenti per apprendere senza sforzo.Il programma è basato su esperienze quotidiane concrete, attività manipolative, costruzione di cartelloni, conte, canzoni, filastrocche, schede, piccole drammatizzazioni.SCHIOCCIOL@-IL GIOCO E’ UNA COSASERIA(Piano Strategico per la Promozionedella Salute nella scuola)Il progetto nasce per diffondere approcci e stili educativi, anche familiari, atti a prevenire la dipendenza dalle tecnologie e orientati alla scoperta/riscoperta del gioco di movimento e all’aria aperta. Il progetto è destinato ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia.UNICEF “ Non perdiamoci di vista”IL progetto nasce per promuovere la conoscenza e l’attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza. La festa del Natale offre l’occasione giusta per esprimere solidarietà attraverso donazioni, mercatini di Natale organizzati per alimentare una raccolta fondi da destinare ai bambini dell’Unicef.WWFIl progetto è stato realizzato per dare valore alle buone abitudini che rispettano l’ambiente che ci circonda.E’ importante imparare, da piccoli, a vivere in armonia con la natura ed i suoi abitanti. A tal fine i bambini di 5 anni sono diventati AMICI WWF. Tutti possiamo contribuire a salvare il mondo, anche con piccoli gesti positivi.

A.S. 2018/2019ROSINA LA TARTARUGHINAE LA SCORTA DI BACIIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.TERRA…cheallegrAmbiente- nuovi stili di vitaIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto triennale d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà. Il progetto si è concluso con una manifestazione finale dei tre ordini di scuola presso il Plesso “Errico”, nel quale sono stati allestiti dei laboratori organizzati per aree tematiche e per ordine di scuola.SPECIAL OLYMPICS- attività sportiveper giovani atletiÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.Il progetto si è concluso con una manifestazione finale presso il campo Football park D’Ippolito coinvolgendo i tre ordini di scuola del nostro Istituto.BIMBINSEGNANTICAMPO…Competenti si diventaProgetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni. La logica progettuale che lo sostiene è, infatti, quella della didattica per competenze: le attività ludico-motorie, in esso presenti, sono tese a costruire nei bambini un bagaglio motorio ampio, composto da conoscenze e abilità che diventano competenze spendibili nella vita sociale e per tutto l’arco della vita, in un percorso in divenire di ricerca-azione. Al progetto hanno aderito dieci Regioni (Calabria, Sicilia, Puglia, Basilicata, Lazio, Marche, Molise, Abruzzo, Umbria e Friuli Venezia Giulia), con un elevato coinvolgimento di scuole e di bambini.GLOBALISMO AFFETTIVOI racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intellettivi del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, con bambini diversamente abili e normodotati, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.BABYBASKETNELLASCUOLA DELL’INFANZIAProgetto curriculare sperimentale destinato ai bambini di 5 anni, a cadenza settimanale, con la presenza di un esperto esterno dell’ASD Pall. Greenhead – ASD Pall. Solise Latiano. Il progetto nasce con l’ intento di avviare i più piccoli allo sviluppo delle prime abilità motorie e di gruppo.HALLO CHILDRENProgetto curriculare realizzato con il coinvolgimento di docenti impegnati in “Diritti a scuola”.È rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.LA DANZA SPORTIVAA SCUOLAProgetto curriculare a cura di Giusy Lamendola – Lucy Dance Lamendola , destinato ai bambini di 5 anni, con cadenza settimanale, volto a sviluppare abilità motorie, di coordinazione e sensibilitàalla danza ed al movimento. Il contributo è stato determinante per la realizzazione di coreografie per la festa di fine anno.UNICEF “NON PERDIAMOCI DI VISTA”Il progetto d’ Istituto nasce con l’ intento di attivare prassi educative volte a promuovere la conoscenza e l’ attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’ infanzia e dell’ adolescenza. Un momento di particolare rilievo per esprimere solidarietà è rappresentato dalla festività del Natale, occasione in cui si raccolgono, attraverso mercatini e donazioni, fondi da destinare ai bambini dell’Unicef.L’ADOZIONE FRA I BANCHI DI SCUOLAOrganizzato dall’ Associazione Italiadozioni, rivolto alle nuove generazioni per avvicinarle al tema dell’adozione e per diffondere una corretta conoscenza di questa realtà, nato per dare valore all’ accoglienza e alla “diversità” vissuta da un figlio o da una figlia adottiva.CONTINUITA’INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIATale progetto ha lo scopo di sostenere e accompagnare gli alunni nel delicato passaggio dei diversi ordini di scuola. Si tratta di costruire. In linea con il Piano dell’Offerta Formativa del nostro Istituto, “un ambiente sereno e socializzante nella classe e nella scuola” che metta gli alunni nelle condizioni ideali per iniziare la futura esperienza scolastica.A.S. 2019/2020Con…VIVERE insieme! LA GALLINA CocchinaIl progetto nasce per favorire l’inserimento dei neo iscritti e rendere piacevole il ritorno a scuola di quelli che hanno già frequentato. Il progetto accoglienza si articola in 4 settimane a partire dall’inizio della scuola. Particolare attenzione viene posta alla creazione di un clima adatto e rassicurante per accogliere adeguatamente bambini e genitori e alla creazione di un ambiente di apprendimento stimolante nel bambino, che sappia favorire le esperienze di socializzazione e di scoperta e di strutturazione del pensiero. I punti di forza sono rappresentati dalla flessibilità oraria e dalla creazione di piccoli gruppi che prevedono anche la presenza iniziale dei genitori. Il progetto si conclude con la festa dell’accoglienza, giornata dedicata interamente ai bambini di tre anni, con la partecipazione attiva dei compagni più grandi che accolgono ufficialmente i neo iscritti con un momento di festa arricchito da drammatizzazioni, canti, giochi etc.BIMBIINSEGNANTIINCAMPO- Competenti si diventaProgetto ludico-motorio per la scuola dell’infanzia che porta a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività. Il progetto coinvolge i bambini i di 5 anni.TERRA…cheallegrAmbiente dalla teoria alla praticahttps://drive.google.com/drive/folders/1N57pyktiiiwRy2SvNzQcoHp3GeE4AdDz?usp=sharingVIDEO 2018-19 - Google DrivenullGooglehttps://drive.google.com/file/d/1K0XWslpnFWhljTpQaBQPj7nC7Hje3NYl/view?usp=sharingTERRA CHE ALLEGRAMBIENTE VIA TRIESTE.mp4nullGoogle DriveIl progetto nasce per sensibilizzare e diffondere, sin dall’infanzia, azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Coinvolge i bambini di 5 anni per tutto l’anno scolastico. Il progetto d’Istituto “Terra che AllegrAmbiente” scaturisce dal bisogno di sviluppare negli alunni le competenze di cittadinanza e sostenibilità. Attraverso esperienze didattiche significative, gli alunni apprenderanno il concreto prendersi cura dell’ambiente e forme di cooperazione e solidarietà.SPECIAL OLIMPYCSÈ un progetto di educazione motoria destinato ai bambini di 4 e 5 anni finalizzato a promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità per evidenziarla come risorsa per la società.GLOBALISMO AFFETTIVO- I racconti delle lettereIl Globalismo Affettivo è un metodo di avvio alla lettura e alla scrittura che conduce i bambini della scuola dell’infanzia, in pochissimo tempo, all’esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intelletti del bambino.Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare Scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’autore del metodo, il Maestro barese Vito De Lillo, per rinforzare l’apprendimento.Il Globalismo Affettivo è già stato sperimentato, negli ultimi anni, nella regione Puglia su promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, anche con bambini disabili, ottenendo la validazione scientifica della sua efficacia dai partners validatori della Clinica Universitaria di Neuropsichiatria infantile del Policlinico di Bari e della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari.IL PIACERE DELLA LETTURAProgetto lettura rivolto ai bambini di 5 anni con cadenza settimanale di un’ora ad incontro, per complessive 4 ore per ogni plesso di Scuola dell’Infanzia. Il progetto nasce per facilitare l’ approccio emotivo e l’ attenzione, promuovere nei bambini il piacere della lettura, familiarizzare con il libro anche attraverso un approccio sensoriale, saper ascoltare un testo narrato, prestare attenzione alle immagini e saperle interpretare, lasciarsi coinvolgere dalla narrazione, cogliere significati del lessico e delle sequenze, riconoscere ed esprimere i propri sentimenti ed emozioni comunicandoli e condividendoli con i presenti (narratore e compagni), provare piacere durante l’ascolto della lettura animata.#IOLEGGOPERCHE’Il progetto, organizzato dall’Associazione Italiana Editori, sostenuto dal Ministero per i Beni Culturali e per il Turismo, è un’iniziativa nazionale di promozione della lettura. La scuola dell’infanzia, in collaborazione con “Taberna Libraria” di Latiano, partecipa con i bambini di 5 anni di tutte le sezioni. L’iniziativa prevede un pomeriggio di ascolto e di lettura animata di storie adatte alla prima infanzia. I bambini sarannoaccompagnati da alcune docenti del plesso e dai genitori. Il pomeriggio dedicato permette anche ai bambini di esplorare il mondo della Libreria e di acquistare libri personali. Il progetto è finalizzato ad incentivare la lettura e l’ascolto sin dall’infanzia non solo all’interno della scuola, ma anche nel contesto familiare, poiché ritenuta capace di sviluppare nel bambino il tempo di attenzione, il linguaggio, il desiderio di imparare a leggere e capace di sollecitare nel bambino la dimensione fantastica e l’immaginazione.Durante la settimana dedicata all’iniziativa le famiglie hanno la possibilità di recarsi in Libreria e comprare un libro a piacere che sarà poi devoluto alla scuola, inoltre, gli Editori che aderiscono all’iniziativa doneranno alla nostra scuola libri di letteratura per l’infanzia.UN NATALE DAVVERO SPECIALEIl progetto parte dalla realtà specifica del plesso, che accoglie molti bambini di nazionalità e cultura differenti. Si tratta di un progetto di educazione interculturale che nasce per garantire una pacifica convivenza sulla base dell'accettazione, reciproco rispetto e solidarietà attiva.Il Natale diventa, quindi, momento propizio per valorizzare sentimenti di gioia, di amore, altruismo e pace e per acquisire un nuovo significato della parola “dono”. Il progetto coinvolge tutte e tre le fasce di età e si articola in un’attività, laboratori sviluppati a livello curriculare, sia all’interno della sezione di appartenenza, sia in gruppi di fasce di età appartenenti a sezioni diverse. Il progetto si conclude con una manifestazionefinale rivolta anche alle famiglie in orario extracurriculare.IL MONDO E’ MIO ...PICCOLE AZIONI CHE POSSO FAREIl progetto continuità attribuisce valenza e significato ad un passaggio delicato e fondamentale, dalla scuola dell'infanzia alla scuola primaria, che ogni bambino e bambina vive con il proprio modo di sentire, di percepire per affrontare con fiducia le nuove situazioni. La condivisione del progetto tra la scuola dell'infanzia e primaria consente di facilitare la transizione da una scuola all'altra. Si propongono esperienze di laboratorio che abbracciano più canali di espressione (mimico- gestuale, corporea, costruttiva, di finzione, linguistica...) dove ciascuno possa trovare spazio per poter esprimersi e sentirsi riconosciuto. Si favorisce la dimensione di gruppo che diventa occasione di nuovi apprendimenti in situazione di collaborazione e di aiuto reciproco.ENGLISH IS FUNÈ rivolto ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia. La prospettiva educativa-didattica di questo progetto non è tesa al raggiungimento di una competenza linguistica, ma sarà incentrata sulle abilità di ascolto, comprensione ed appropriazione dei significati.Nell’insegnamento precoce di una lingua straniera, il gioco rappresenta uno strumento didattico indispensabile, poiché favorisce la motivazione dell’apprendimento e agevola tutte le forme di linguaggio pertanto lo sviluppo del percorso, in forma prettamente ludica, si articolerà con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino con implicazioni operative e di imitazione.Saranno ì proposti giochi di gruppo, con l’uso creativo dei cinque sensi e di tutto il corpo del bambino che sono gli strumenti per apprendere senza sforzo.Il programma è basato su esperienze quotidiane concrete, attività manipolative, costruzione di cartelloni, conte, canzoni, filastrocche, schede, piccole drammatizzazioni.SCHIOCCIOL@-IL GIOCO E’ UNA COSASERIA(Piano Strategico per la Promozionedella Salute nella scuola)Il progetto nasce per diffondere approcci e stili educativi, anche familiari, atti a prevenire la dipendenza dalle tecnologie e orientati alla scoperta/riscoperta del gioco di movimento e all’aria aperta. Il progetto è destinato ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia.

A.S. 2018/2019CLASSI 2 e 3 plesso LONGO/ERRICOPON Pensiero computazionale e cittadinanza digitaleTitolo: “Pensare, fare, creare e comunicare nei laboratori digitali”Percorsi didattici finalizzati all’acquisizione di competenze digitali e trasversali. L’atelier creativo consentirà di usufruire di spazi, attrezzature che renderanno possibile la realizzazione di esperienze di coding e making. Il progetto si propone di suscitare interesse e motivazione verso il mondo della scuola affrontando le tematiche del digitale in senso ampio, dal coding alla robotica. Le competenze digitali permetteranno di consolidare e potenziare le competenze nell’ambito logico-matematico, scientifico e linguistico con tanto divertimento.L'adozione fra i banchi di scuolaLe classi 4A e 4B dell’Istituto Comprensivo Latiano plesso Longo di Latiano si sono aggiudicate il primo posto nella sezione “Scuola Primaria” della V edizione del concorso nazionale “L’adozione fra i banchi di scuola”, organizzato dall’Associazione ItaliaAdozioni.Afferma la presidente di giuria e responsabile della Sezione Scuola di Italiaadozioni, Francesca Carioni: “Il video del flash mob realizzato a Latiano dai bambini delle due classi quarte ha commosso la giuria che lo ha trovato ben fatto dal punto di vista qualitativo e molto comunicativo.”Il flash mob “Quando adot…ti…Amo, incontriamo i colori del cuore” è il risultato di un percorso multidisciplinare (italiano, arte immagine, musica, educazione fisica, educazione alla cittadinanza) che ha portato gli alunni ad impegnarsi in diverse attività per la realizzazione finale del progetto.Il concorso “L’adozione fra i banchi di scuola”, nasce con l’obiettivo di favorire una migliore cultura dell’adozione fin da piccoli e una vera conoscenza delle caratteristiche della famiglia adottiva.Nel corso dell’anno scolastico, i docenti coinvolti hanno strutturato percorsi differenti in relazione all’età dei propri alunni e alle caratteristiche dei rispettivi gruppi classe, utilizzando anche i materiali messi a disposizione nel sito ufficiale dall’Associazione ItaliaAdozioni.ItaliaAdozioni nasce con l’obiettivo di diffondere una corretta conoscenza e cultura dell’adozione e dell’affido nella società. VIDEOL'adozione fra i banchi di scuola

A.S. 2021/20224AOLIMPIADI DELLE EMOZIONIUn progetto di Accoglienza Emotiva per i nostri alunni che nasce dal desiderio di correre ancora verso il futuro con sguardo positivo ,traducendo le difficoltà di questo particolare momento storico in un volano per una ripartenza resiliente ed efficace.A.S. 2020/20213ANATALE IN EMOZIONE3BNATALE IN EMOZIONEIl laboratorio nasce dal bisogno manifestato dai bambini di poter vivere emozioni gioiose e lasciare alle spalle situazioni spiacevoli e tristezza che questo periodo sta portando con sé. Abbiamo pensato di far parlare i bambini facendo tirar fuori tutte le emozioni negative legate a questo Natale “negato” a causa del Covid-19. Siamo partiti dal filmato di “A Christmas Carol” di C. Dickens per arrivare, attraverso un percorso di riflessioni, discussioni, attività grafico-pittoriche, ascolto di musiche, alla realizzazione di un biglietto di auguri...3A e 3B#IO LEGGO PERCHE’Un obiettivo da raggiungere insieme.La lettura come passione da condividere e far crescere.3A LA SPIRALE DELLA VITAL’attività proposta nelle classi 3 A e 3B del plesso “F.Errico”, relativa al tema della SPIRALE DELLA VITA, ha previsto un raccordo interdisciplinare tra Storia e Arte e Immagine.Dopo aver studiato l’argomento in storia, è stato proposto ai bambini un quadro d’autore realizzato dal pittore contemporaneo Salvatore DIMILTA, intitolato appunto “La spirale della vita”, liberamente ispirato al tema trattato.Gli alunni sono stati invitati prima a riprodurre sul loro quaderno di arte il quadro dell’artista e successivamente è stato proposto loro di rappresentare la spirale della vita diversamente da come è proposta in storia, ma realizzata invece attraverso quello che il concetto ha fatto loro venire in mente, proprio come ha fatto Dimilta nella sua opera! Ed èproprio all’interno di quest’ultima che i bambini hanno trovato una fonte di ispirazione e hanno potuto dare sfogo alla loro fantasia e creatività creando dei piccoli “capolavori” davvero molto originali!Intervistaall’archeologa Sara de Girolamo attraverso collegamento Meet3BIn merito allo studio degli “investigatori del passato” e alla finalità di saper ricavare da fonti di diverso tipo informazioni e conoscenze su aspetti del passato, la classe 3 B ha posto qualche domanda direttamente ad uno di loro! L’archeologa Sara De Girolamo, laureata in beni culturali e collaboratrice esterna della cooperativa Impact, che opera nel campo dell'archeologia e della valorizzazione dei beni culturali, ha soddisfatto alcune curiosità dei nostri alunni, dando prova tangibile del lavoro di ricerca che viene effettuato da questa figura all’interno di siti archeologici, tra cui il nostro importante sito “Muro Tenente”.3A AD OGNI LIBRO LA SUA ROSA19 aprile / 31 maggio 2021Anche quest’anno torna l’occasione che ci permette di coniugare creatività e amore per la lettura: torna Il Maggio dei Libri!Ispirata da un’antica tradizione catalana, aderiamo all’iniziativa“Una Rosa per un Libro“, per celebrare il 23 aprile, Giornata Internazionale del Libro e del Diritto d’Autore.Da più di 400 anni, in Catalogna, l’usanza vuole che il 23 aprile, giorno in cui si celebra anche San Giorgio, ogni uomo doni una rosa alla sua donna.Come predisporsi alla lettura? Dove isolarsi? Quale posizione assumere?I nostri bambini hanno messo in pratica i celebri consigli di Italo Calvino incipit di "Se una notte d'inverno un viaggiatore"(Torino, Einaudi 1979).A.S. 2019/20202Ae 2BTerra..che allegrAmbienteProgetto d' istituto "Terra..che allegrAmbiente".Numerose le tematiche affrontate e numerosi gli spunti operativi per i laboratori che hanno coinvolto i nostri bambini. L'obiettivo è quello di sensibilizzare e diffondere, piccole azioni quotidiane incentrate sul rispetto, la tutela e la valorizzazione dell'ambiente .2A Progetto E-Book2B Progetto E-BookDurante il periodo di lockdown abbiamo scelto di volare con la FANTASIA, guidati dalla SCRITTURA e dall'amore per la LETTURA...ci siamo divertiti a inventare tante storie, più o meno fantastiche, che ci hanno regalato momenti di CONDIVISIONE, RIFLESSIONE E ...UNIONE! Abbiamo dato vita ad un nostro E-BOOK pensando che in questo momento possa essere il modo migliore per arrivare a tutti...A.S. 2018/20191A Terra..che allegrAmbiente1BTerra..che allegrAmbienteQuesto progetto è stato pensato per affrontare i 17 Obiettivi Globali per la Terra elaborati dall’ONU.Tale percorso si è avviato il 4 e il 5 dicembre 2018 grazie alla collaborazione del Signor Adriano Sella, missionario laico, coordinatore dell’associa - zione “Movimento gocce di giustizia”, impegnata a divulgare atteggiamenti quotidiani che rispettino gli equilibri naturali e che non sfruttino i poveri del mondo.5A-5BIl mondo è bello perché è varioQuando c'è diversità, c'è varietà e quando c’è varietà c’è bellezza. Ognuno di noi è un individuo unico e diverso!CLASSI 2 e 3 plesso LONGO/ERRICOPON Pensiero computazionale e cittadinanza digitaleTitolo: “Pensare, fare, creare e comunicare nei laboratori digitali”Percorsi didattici finalizzati all’acquisizione di competenze digitali e trasversali. L’atelier creativo consentirà di usufruire di spazi, attrezzature che renderanno possibile la realizzazione di esperienze di coding e making. Il progetto si propone di suscitare interesse e motivazione verso il mondo della scuola affrontando le tematiche del digitale in senso ampio, dal coding alla robotica. Le competenze digitali permetteranno di consolidare e potenziare le competenze nell’ambito logico-matematico, scientifico e linguistico con tanto divertimento.

A. S. 2018/2019CORSI A /E /B“MERRY CHRISTMAS!”Scambio di cartoline di Natale realizzate a mano con diversi Paesi europei a cura della Prof.ssa Greco L.CORSI A/B/C“ LABORATORIARTE ”Espressione creativa attraverso la scoperta delle tecniche artistiche e il riciclo dei materiali a cura della Prof.ssa NigroA. S. 2019/2020CORSI A E B“Christmas is coming”Scambio di cartoline di Natale realizzate a mano con diversi Paesi europei a cura della Prof.ssa Greco1B-1C-2B-3B“27 Gennaio 2020”Vent’anni dalla istituzione del Giorno della Memoria Progetto a cura delle Prof.sse Grecuccio ed Errico M.CORSI A-B-C“LABORATORIARTE”Espressione creativa attraverso la scoperta delle tecniche artistiche e il riciclo dei materiali a cura della Prof.ssa Nigro M.CORSI A-B-C“ANDRA’ TUTTO BENE”Pur nella diversità di modalità e metodologie i nostri ragazzi, in pieno lockdown, hanno continuato il lavoro iniziato in classe, mantenendo vivi l’interesse e la passione per la musica#LAMUSICAUNISCEANCHEDALONTANO rispetto all’attività in aula, le lezioni musicali online sono state una valida alternativa per continuare la nostra proposta formativa: i nostri ragazzi hanno continuato il lavoro iniziato inclasse, mantenendo vivi l’interesse e la passione per la musica a cura della Prof.ssa Scalera M.P.“SPECIAL OLYMPICS”Special Olympics è un movimento globale di allenamenti e competizioni per persone con disabilità intellettiva che, attraverso questa proposta, possono vivere quotidianamente momenti di sport e manifestazioni in cui liberare la gioia di fare sport e sperimentare nuove discipline. Gli indubbi benefici dello sport e dell’attività motoria, diventano con Special Olympics accessibili per tutti, il fine ultimo non è la esasperazione della performance sportiva ma, l’utilizzo dell’attività motoria per il miglioramento delle autonomie e delle condizioni di vita delle persone con disabilità intellettiva e le loro famiglie, ponendoli nelle condizioni di ottenere le giuste occasioni di gratificazione e riconoscimento sociale, a cura del Prof. Muscogiuri F.A. S. 2020/202127 gennaio 2021 Giornata della MemoriaClasse2BL’attività didattica prevede un’attenzione sempre importante alla Giornata della Memoria. Quest’anno abbiamo voluto con i nostri alunni, pur nell’ambito della singola classe, cercare di combattere oltre a quello della pandemia, anche il pericoloso virus dell’INDIFFERENZA: la testimonianza di Liliana Segre, le parole del Presidente Sergio Mattarella, i documenti e le notizie storiche accanto a tutte le lodevoli iniziative sono state la via maestra che hanno reso vivo il senso della Giornata della Memoria.Sia in presenza che a distanza si sono considerati diversi linguaggi, diversi eventi e diverse tipologie testuali. Ne sono nati spunti didattici, riflessioni e, infine, dei lavori multimediali. Ogni microgruppo di alunni ha adottato la modalità digitale che riteneva più consona per realizzare una sintesi dei lavori (Book creator, Power point).Ne pubblichiamo solo alcuni a testimonianza che la scuola NON SI FERMA e continua la sua preziosa ed insostituibile opera di attività educativa e formativa.Prof.ssa Sabrina GrecuccioPER RICORDARE LA SHOAH GRUPPO 1PER RICORDARE LA SHOAH GRUPPO 2PER RICORDARE LA SHOAH bookcreatorPretendiamo LegalitàLa 3D della Scuola Secondaria di Primo Grado con il "fumetto" animato sul Commissario Mascherpa, ha vinto il concorso provinciale "Pretendiamo Legalità" 2020/2021per la categoria "graphic novel/fumetto"Settimana della MusicaCoro delle Scuole della Rete Orpheus - Settimana della Musica 2021Contributo della SYMPHONIC BANDLa strada non è una giunglaQuarta edizione di un progettorealizzato da Asset, Agenzia regionale strategica per lo sviluppo ecosostenibile del territorio in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale dedicato alla promozione della sicurezza stradale nelle scuole. Due alunni delle classi prime della SSPG Monasterio si sono classificati al primo e terzo posto nella classifica provinciale e uno si è classificato alsecondo posto nella classifica regionale.

#IO RESTO A CASA

L' alba sarà

L'istituto Comprensivo di Latiano per lasciare traccia del particolare anno scolastico 2019/2020, vissuto a distanza a causa dell'emergenza COVID-19, ha realizzato "L'alba sarà" un video nel quale sono riportati i momenti più significativi vissuti dagli alunni di tutte le classi/sezioni dei tre ordini di scuola, ivi comprese particolari immagini di questo periodo. La base musicale del video è un testo inedito "L'alba sarà" scritto dall' ins. Sandra Corrado e interpretato dal CORO ARCOBALENO DELLE NOTE dell'IC di Latiano.

#IO RESTO A CASA

Nelle classi terza della scuola primaria e prime della scuola secondaria di primo grado, facenti parte entrambe dell’ IC Latiano, il teatro diventa “teatro da ascoltare”. Per poter continuare i progetti PON “I bambini fanno teatro” e “I ragazzi fanno teatro”, le attività in presenza si sono trasformate: gli esperti hanno così messo a disposizione poesie, brani di letteratura, filastrocche e fiabe che hanno registrato appositamente per i loro alunni. L’idea che ha sostenuto questa operazione è che la narrazione sia una forma attoriale: nelle storie, come a teatro, si dicono verità profonde utilizzando la finzione. L’ascolto si configura così come il primo passo di un percorso formativo che porta allo sviluppo delle capacità narrative.

TEATRO DA ASCOLTARE

+

Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis autem vel eum iriure dolor.

PROGETTIPONFSE - Competenze di base - 2a edizione LABORATORI DI CREATIVITÀ

ModuloLingua madreI bambini fanno teatro

MODULO LINGUA MADREI BAMBINI FANNO TEATROIl laboratorio teatrale è stato il luogo privilegiato in cui i bambini hanno potuto esprimere la loro dimensione emotiva e sviluppare capacità comunicative, espressive, collaborative in un contesto creativo, approcciandosi al il linguaggio scenico.Le tematiche affrontate sono state attuali quali la legalità, il rispetto delle differenze, lo sviluppo sostenibile. Si è data voce alla fantasia dei bambini che hanno inventato personaggi, dialoghi, copione, anche a partire da suggestioni letterarie. Si è messo in scena il testo: la voce e il corpo si sono confrontati con la parola; dizione, intonazione e mimica corporea hanno veicolato la parola pregna di emozione/vita. I bambini hanno paretecipato alla creazione e costruzione dell'impianto scenico per la rappresentazione finale del loro percorso. Le fasi sono state documentate documentate dai bambini, che a turno si sono occupati della tenuta di un diario di bordo .DIARIO DI BORDOMANIFESTAZIONE FINALE MODULI PON "I BAMBINI FANNO TEATRO" e "I RAGAZZI FANNO TEATRO"

ModuloLingua madreI ragazzi fanno teatro

MODULO LINGUA MADREI RAGAZZI FANNO TEATROIl laboratorio teatrale pone al centro l'alunno, persona dotata di una sfera emotiva e di un potenziale creativo che non sempre emergono nei curricoli tradizionali. In un percorso formativo che ha coniugato emotività e razionalità, i ragazzi hanno sviluppato capacità comunicative, espressive, collaborative in un contesto creativo; hanno conosciuto la specificità del linguaggio teatrale, hanno svolto attività mirate e primi esperimenti di voce, corpo ed emozioni. I ragazzi sono stati motivati a cercare, creare e produrre i testi sui quali hanno lavorato seguendo tecniche di scrittura creativa. I ragazzi hanno partecipato alla creazione e costruzione dell'impianto scenico per la rappresentazione finale . Le fasi sono state documentate dai ragazzi che a turno si sono occupati della tenuta di un diario di bordo .DIARIO DI BORDOMANIFESTAZIONE FINALE MODULI PON "I BAMBINI FANNO TEATRO" e "I RAGAZZI FANNO TEATRO"

Moduli MatematicaLa matematica nel cuoredell'arteLa matematica nellanatura e nell'arte

Modulo MatematicaLa matematica nel cuore dell'arteIn questo modulo si è approfondita la relazione tra arte e matematica, nota agli artisti greci, Policleto e Fidia. Gli alunni hanno esplorato il territorio di Latiano per ricercare, scoprire, osservare e interpretare forme e ritmi in palazzi, chiese, strutture ed elementi geometricoarchitettonici che hanno trasformato in elementi digitali. Attraverso una didattica attiva gli alunni hanno ricercato nel loro paese opere d’arte da fotografare e analizzare nell’atelier creativo, in un lavoro cooperativo di problem solving e learning by doing per sviluppare autonomia e abilità sociali. Così le forme e gli elementi geometrico-architettonici si sono trasformati in elementi digitali utilizzando gli strumenti tecnologici: stampante e scanner 3D, tablet, Lego Education, Polydron Frameworks, GeoGebra, Tinkercard3D, le 3Doodler Create.Modulo MatematicaLa matematica nella natura e nell'arteQuesto progetto ha rappresentato un percorso di apprendimento della geometria in laboratorio. I concetti fondamentali del nucleo Spazio e Figure sono stati presentati in maniera originale e creativa, in particolare partendo dall’utilizzo della carta piegata (origami), per fare modelli delle figure e per verificare loro proprietà, per arrivare all’uso del Software di geometria dinamica. Le forme geometriche studiate sono presenti sia in natura che nelle opere realizzate dall’uomo.SITO PONFSE MODULI MATEMATICAQuesto sito contiene le esperienze e le attività condotte nell'Istituto Comprensivo di Latiano all'interno dei progetti PON finanziati per il potenziamento delle competenze di base nell'anno scolastico 2020-2021. Alle scuole è richiesto di proporre approcci innovativi che mettano al centro lo studente e i propri bisogni e valorizzino gli stili di apprendimento e lo spirito d’iniziativa per affrontare in maniera efficace e coinvolgente lo sviluppo delle competenze di base. L’obiettivo è rafforzare le competenze logico-matematiche e le competenze di base in campo scientifico.Premio Nazionale Scuola Digitale - Regione PugliaPremio Scuola Digitale: finale provinciale 1° ciclo BrindisiLa registrazione integrale della diretta YouTube della finale provinciale di Brindisi del PREMIO SCUOLA DIGITALE - PRIMO CICLO, svoltasi sabato 2 maggio 2020 in modalità on-line con l'organizzazione (come scuola polo dell'evento) del Liceo «Ettore Palumbo» di Brindisi, diretto dalla prof.ssa Maria Oliva. La Giuria era composta da Giuseppina Lotito, Dirigente UST Brindisi, Presidente nonché coordinatrice dei lavori; Giuseppe Patisso, Università del Salento; Michele Carriero, Camera di Commercio Brindisi (PromoBrindisi); Alessandro Perchinenna, History Digital Library Brindisi. La diretta è stata coordinata dal giornalista Antonio Celeste.Il nostro progetto si chiamaLaboratori di Creatività, per noi è stato come un“ponte”, simbolo di amicizia e di collaborazione perché un ponte non si può costruireda soli. Il nostro è stato anche un viaggio di esplorazioneche attraverso lamatematicael’arteci ha portato a ricercare e scoprire forme e figure geometriche presenti sia nel patrimonio artistico, sia nel patrimonio naturale del nostro territorio. Abbiamo documentatole nostre scoperte utilizzando nuoveapplicazioni digitali.Geogebraper esempio, ci è stato utile per la riproduzione di forme geometriche complesse, come una finestra polilobàta o un capitello che appartengono alle nostre chiese. Abbiamo scattato foto Sferiche,per realizzare untour virtualedi Latiano. Con l’uso deldrone,inoltre,abbiamo osservato ilparco archeologicodiMuro Tenentedall’alto, immaginando come potesse essere la cittadina nell’età ellenistica.E ancora conTinkercadattraverso un laboratorio di modellazione CAD, abbiamo creato alcuni prototipi di utensili e capanne messapiche da riprodurre con la stampante 3d.L’uso dellatecnologia è stato fondamentale, in questo particolare periodo storico, perchéci ha permesso di alternare il lavoroin presenza con laclasse capovolta a distanza. Grazie, infatti, alle classi virtuali suTinkercadeClassroomabbiamo potuto lavorare in autonomia con i video tutorial e i materiali preparati dai docenti che potevano seguirci a distanza e darci consigli.Inoltre questo progetto ha coinvolto anche i bambini dell’infanzia che hanno conosciuto le forme geometriche con blocchi logici e tangramHanno fattosuonarefiori, frutta conMakey Makey e Scratch. Hanno rappresentato e raccontato, attraverso un cartone animato, la storia del“Mago più Potente” con Toontastic 3d.Da tutto ciò è nata la volontà di adottare parti del nostro patrimonio artistico e naturale e di promuovere un turismo sostenibile nella nostra LatianoCosì,per coinvolgere ragazzi vicini e lontani, abbiamo creatogiochi digitalicome cruciverba, mappe interattive, memory, puzzle grazie alla piattaformalearningapps,(lœrning-apps)condivisi con link oqr-code.Quindi, abbiamo creato un sito conGoogle Sitesed abbiamo scoperto che questo è un bel modo per esseresempre connessi e viaggiare nello spazio e nel tempoe ci piacerebbe continuare a sperimentare:Consapevoli che non esiste un futuro senza un passato il nostro ponte è partito circa di2700 annifa e vuole andare dritto verso ilfuturo.VIDEOPREMIO SCUOLA DIGITALE

La nostra mission è garantire la crescita umana e culturale di ciascun alunnoattraverso lo sviluppo delle competenze di cittadinanza, predisponendo ambientidi apprendimento stimolanti per la ricchezza dei contenuti, per l’intensità dellerelazioni umane, per l’uso consapevole e critico delle nuove tecnologie. La Dirigente Scolastica Prof.ssa Manco Ornella

La nostra mission ...

Grazie!

F.S. Maria Rosaria De Matteis