Want to make creations as awesome as this one?

No description

More creations to inspire you

Transcript

info

IL MONDO CHE VERRA' e la citta' possibile

I NOSTRI PENSIERI

Passa sopra agli elementi

CLASSE 1F SSIG "G.Marconi"

Questi siamo noi!

Spingi sui pallini e scoprirai i nostri nomi e i nostri sogni

Ciao sono Alessandro

Ciao, sono Erika!

Ciao sono Sofia

Il mondo del futuro:Una notte del 15 Gennaio, una ragazza di nome Isabelle sognò qualcosa di sorprendente…sognò un mondo diverso, magico, dove tutti potevano dire la propria senza essere giudicati, dove non esisteva povertà e guerra, dove c’era una scuola posta su un’isoletta che si raggiungeva attraversandocon delle barcheil lago che la circondava.Il giorno dopo, Isabelle, facendo una passeggiata a Carnaby Street, all’improvviso vide un portale, era di colore azzurro con sfumature blu. La ragazza impaurita pensò di scappare, ma allo stesso tempo era molto incuriosita quindi piano piano andò dentro il portale…Appena lo attraversò vide il mondo che era apparso nel suo sogno:, un mondo nuovo e pieno di colori. Cominciò a socializzare con gli abitanti e si fece nuovi amici come Chloe, una ragazza allegra e simpatica.Ogni giorno Isabelle andava con la sua amica Chloe a scuola con la barca, le lezioni prevedevano corsi di erbologia (imparare a curare le piante e come coltivarle), difesa contro le arti oscure (imparare a difendersi dal nemico con la magia), volo (imparare a volare su una scopa) e molte altre materie... Un pomeriggio le due amiche si avventurarono in un bosco, dopo due ore a camminare si accorsero di essersi perse… dopo un pò Isabelle ebbe una visione , un signore diceva: “Il portale si sta chiudendo...il portale si sta chiudendo…”La ragazza prese per mano Chloe e corse fino a ritrovare improvvisamente la strada di casa, disse all’amica che le voleva tanto bene e che non l’avrebbe dimenticata mai. Scappò verso il portale e ritornò alla sua vera casa, dai suoi genitori.

Ciao sono Elena

IL MONDO CHE VERRA’ E LA CITTA’ POSSIBILECiao uomo/donna o chi lo sa, magari robot che stai leggendo questa lettera o magari potrei essere anche io, dopotutto chi lo può sapere.Ti scrivo nel bel mezzo di una pandemia globale e questa è la prima cosa che vorrei non ci fosse nel mondo che verrà, che questa pandemia finisca ma insomma speriamo di si.Ma torniamo a cose più allegre, pensando alla mia città mi immagino che ci siano molte più aree verdi dove poter stare e giocare liberamente; spero anche che sia una città più sicura, dove tutti i bambini possano uscire tranquillamente senza aver paura. Spero anche sia molto più pulita ed i fiumi che qui scorrono molto più limpidi. Ma la cosa che vorrei fosse possibile è avere molti più teatri e posti dove fare concerti, spettacoli ed eventi vari...magari anche all’aperto.Nel mondo che verrà spero non ci sia nessuna discriminazione e che tutti vengano visti uguali agli occhi di tutti ...anche perchè è così, e i diversi forse sono loro.Vorrei anche che ci fosse pace, che tutti fossero uniti in modo da non causare più guerre e vivere sereni in tutto il mondo. Vorrei che tutti abbiano un tetto sotto cui stare e qualcosa da mettere tra i denti ,spero sia possibile prima o poi ciò.Questo scrivo a teche lo stai leggendo e spero tanto che tu ci sia riuscito.

Ciao sono Filippo

Ciao sono Sara

Il mondo che vorrei dev'essere migliore e pieno d'amore,senza guerra e senza fame,pieno di sincerità e di pace.Vorrei un mondo pieno di salute e senza dolorepieno di natura e senza inquinamento.Vorrei un mondo pieno di rispetto e fratellanzasenza razzismo e femminicidiPer il mondo migliore c'è bisogno anche di te anche se non ci credi...Perchè tutti insieme il mio sogno si avvereràE quel mondo migliore ci sarà

Ciao sono Nicolas

Ciao sono Valeria, guarda il mio disegno

Ciao sono Emma

Io vorrei un mondo in cui i rapporti umani fossero basati di più sulla conoscenza ecomprensionedell’aspetto interiore di ognuno di noi.Un mondo in cui le persone non si soffermino solo a guardare l’aspetto esteriore, la bellezza estetica, la fisicità, l’abbigliamento e i soldi, ma soprattutto il carattere e l’animo delle persone, come i sentimenti, la sensibilità, la gentilezza e le emozioni.

Il mondo del futuro me lo immagino con macchine elettriche, più spazi riservati agli animali, treni che passano sopra i palazzi , macchine volanti ,più aree per i bambini e grattacieli alti più di 100 pianiLORENZO

Ciao sono Sofia

Ciao sono Ahamed

Ciao da Elena

Ciao sono Alice

Ciao sono Anna Laura

IL MONDO CHE VERRA’ E LA CITTA’ POSSIBILELa città che vorrei è colorataLa città che vorrei è profumataMa niente è possibile senza felicità e allegria.La mia città dei sogni vende il cibo più buono del mondo e la parola esclusionenon sarà più nel vocabolario delle persone.La città che vorrei è piena di scoperteE piena di calore come se stesse sotto le coperteIn quel paese con una acciaieriaCi saranno molti negozi di cancelleriaMa la cosa più importanteSarà come in famiglia affrontareogni sfida rilevante in pace e in armoniaELENA E SARA

Il mondo che verrà

Se penso al mondo di domaniMe lo immagino con tanti parchi per i miei caniMe lo immagino con tanti giochi da poter utilizzare, un posto dove animali e bambini possano giocare senza confini.Un mondo senza guerra né rivalita'Che abbraccia ogni diversitàUn mondo senza povertà , dove le persone , conoscono il senso della condivisione.Mi piace pensare a un mondo più pulitoDove la raccolta differenziata è la normalitàper i popoli di ogni città.Mi piace immaginare un mondo ecosostenibileche così sarà, sicuramente , più vivibile.Se un ultimo sguardo voglio dareMi piace pensare che l'umanità sarà in grado di comprendere i popoli di ogni nazionalità.

Erika

Il modo che verrà, mi auguro, potrà essere così, ogni posto, ogni città e ogni luogo ,sarà migliore, unendo tutto ciò al potere dell'amore.

La città che verrà

Alessandro

Nella mia città c'è una strada con un’auto elettrica e un’auto volante-A destra della strada c'è un albero perchè è un ambiente pulito , invece a sinistra un grattacielo così alto da superare le nuvole infatti un aereo vola sopra di esso. Sotto c'è un parco per far divertire i ragazzi e bambini .ALESSANDRO

Quello che vorrei per la mia città,e per il mondo che verràÈ che non esista più la povertàE per un mondo più pulito,La raccolta differenziata non sarà più un nemicoCon nuovi palazzi pieni di alberiRenderanno la vita un gioco da ragazzi!Con i monopattini e le biciSenza più inquinare potremo raggiungere gli amici!In un mondo di videogiochi,Dove libertà e passatempi non sono pochi!Girando il mondo su una macchina volantePossibile sarà per ogni abitanteInsieme a piste ciclabili e parchi non più distrutti,La felicità e lo svago saranno sono di libero accesso a tutti!Gli animali combatteranno contro creature terrificanti, e giganti?.

I SOGNI DEL FUTURO

17 idee per migliorare il mondosono state pensate con orgoglio,realizzarle senza impegno però,non sarà possibile perché,ricordiamoci che il futuro dipenderà da ciò che faremo oggiUn’ altra cosa che vorrei per il mondo che verràè l’uguaglianza al posto dell’arroganzaCon questi buoni propositi di felicità,OGNI SOGNO NEL CASSETTO USCIRA’ !!

Sofia G. Sofia O. Emma V.

La mia città del futuro sarà un posto sicuroNessuno che ti aggredisceNessuno che ti offendeI soldi saranno distribuiti equamenteLe persone si rispetteranno educatamenteNella mia città del futuroBambini e anziani viaggeranno liberamente su mezzi saniNella mia città del futuroIl cielo sarà più puroLa terra sarà accoglientePer alberi ed animaliL'uomo imparerà a rispettare l'ambienteNella mia città del futuro,lo giuro Io sarò attivo e presente

Filippo

IL MONDO CHE VERRA’ E LA CITTA’ POSSIBILE

Filippo

Nicolas