Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

La Costituzione Italiana

Prof.ssa Sara Aschelter

Indice

cos'è una costituzione?

1

origini

2

HABEAS CORPUS

3

età moderna

4

dopo le guerre mondiali

5

contatti

6

Prof.ssa Sara Aschelter

La Costituzione è la legge fondamentale dello Stato e racchiude le regole e i valori posti alla base della vita associata. Essa pone le fondamenta dello Stato ed è al di sopra delle leggi, dei regolamenti del Governo, delle sentenze dei giudici.


La Costituzione italiana, come molte altre contemporanee, svolge un doppio ruolo:
- da un lato, rappresentano la carta dei diritti del cittadino;
- dall'altro, disegna l'architettura istituzionale dello Stato

Cos'è la Costituzione?

educazione civica

Prof.ssa Sara Aschelter

educazione civica

Giovanni Senzaterra, sovrano d'Inghilterra, firma nel 1215 la Magna Charta Libertatum. Sebbene essa non proclami libertà per tutto il popolo, ma solo per privilegiate classi sociali (baroni e clero), gli studiosi sono oramai concordi nell'affermare che la Magna Charta sia un antecedente delle moderne costituzioni, perché:

- segna la nascita dello Stato di diritto (tutti, anche il sovrano, sono soggetti alla legge e nessun ordine è valido se non conformato alla legge);
- introduce il principio dell'habeas corpus, cioè dell'inviolabilità della libertà individuale.

+info su "Habeas Corpus"

Questa espressione latina deriva dalla formula usata dai giudici per emettere l’ordine di condurre davanti a loro un prigioniero,a garanzia del prigioniero stesso. All’epoca capitava spesso di finire in prigione senza aver avuto alcun processo e senza nemmeno sapere di cosa si fosse accusati, rimanendo in attesa di giudizio (e dunque in carcere) per un tempo indefinito. Ecco allora che l’habeas corpus assicura il diritto di essere giudicati da propri pari, senza ritardi né dilazioni, e nel rispetto delle leggi del regno.


Il principio dell'habeas corpus è divenuto centrale nelle costituzioni liberal-democratiche. Anche nella Costituzione italiana tale principio è richiamato nell'art.13, che si interessa appunto della libertà personale e delle sue limitazioni per atti motivati dai giudici:

Nell'attuale società ad alto sviluppo informatico, l'habeas corpus si è arricchito di nuove sfaccettature che toccano da vicino il nostro vissuto quotidiano. Al giorno d'oggi, con l'espressione "habeas corpus digitale" (o habeas data) si indica, appunto, l'insieme delle garanzie che proteggono la libertà dei cittadini nel mondo digitale.

Ciascuno di noi, dunque, non ha solo un corpo fisico, ma anche un corpo "elettronico" col quale si muove nella sfera del web e al quale deve essere garantita la libertà in quel contesto.

Quando sono nate le prime costituzioni?

Prof.ssa Sara Aschelter

educazione civica

Rivoluzione inglese (1688-1689), rivoluzione americana (1776-1783), rivoluzione fracese (1789).

1

Nasce la più antica costituzione tutt'ora vigente, quella degli Stati Uniti (1787).

2

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino (Francia, 1789).

3

In seguito ai moti liberali dell'Ottocento, il re Carlo Alberto concede lo Statuto Albertino, base di partenza per la futura Cost. del Regno.

4

Costituzione della Repubblica di Weimar (Germania, 1919) - estensione del voto alle donne.

5

Prof.ssa Sara Aschelter

Dopo la Seconda guerra mondiale

Iniziarono a fiorire costituzioni in vari paesi europei, usciti dalla tragica esperienza delle guerre e dei totalitarismi. Clicca sulla foto -->

educazione civica

Prof.ssa Sara Aschelter

1946 - Costituzione della Repubblica francese;

1948 - Costituzione della Repubblica italiana;

1949 - Costituzione della Repubblica democratica tedesca (Germania Ovest), estesa all'intero paese

1989 - Costituzione della Repubblica federale di Germania.


Queste costituzioni, nate in seguito al secondo grande conflitto mondiale e all'epoca dei totalitarismi con esso tramontata, hanno fatto da modello per le costituzioni nate dagli anni Settanta (come quella spagnola, quella portoghese e quella greca) fino agli anni Novanta dopo il crollo dei regimi comunisti dell'Europa dell'est.

Buono studio!

Prof.ssa Sara Aschelter

profaschelter@gmail.com