Want to make creations as awesome as this one?

No description

More creations to inspire you

Transcript

OPEN DAY

Anno Scolastico 2020-2021

I.C. ALDO MORO - NAPOLI

VIRTUALE

Esplora il nostro OPEN DAY VIRTUALE navigando tra le pagine.Clicca sui pulsanti interattivie vai avanti e indietro con le frecce a destra e sinistra.

Scuola secondaria di primo grado

ad indirizzo musicale

Attività - progetti - laboratori - viaggi

Vieni con noi a scoprire ...

La nostra offerta formativa

BENVENUTA E BENVENUTO

DIDATTICA A DISTANZADidattica innovativa e digitale grazie all'utilizzo della Piattaforma GSUITE FOR EDUCATION di GOOGLE e di WebApp gratuite per la realizzazione di Prodotti Multimediali.

SPORTELLO DI ASCOLTO E ... NON SOLOPromuovere il benessere a Scuola, attraverso consulenze e/o interventi diretti in grado di aiutare studenti/docenti in difficoltà o famiglie.

I.C. Aldo Moro

Garantire il successo scolastico e il successo formativo di ogni allieva e di ogni allievo in un’ottica globale favorendo:• La maturazione e la crescita umana• Lo sviluppo delle potenzialità e della personalità•Le competenze culturali, disciplinari e sociali

Mission

Per una Scuola Comunità Educante

I Care ... AlunniI Care ... Famiglie e TerritorioI Care ... Formazione

L’I.C “A. Moro ritiene che “ l’insegnante ben preparato rappresenta la chiave di volta di tutte le innovazioni educativo-didattiche, quindi fattore determinante per la qualità della scuola. Ogni importante innovazione educativa, infatti, richiede sì una spinta esterna, ma l’attuazione, sia pur lenta, esige l’intelligenza, la preparazione e l’attiva volontà dei docenti”. (Chang, 1997, 612).Pensare ad un percorso che promuova la formazione globale dell'alunno significa quindi passare per la formazione dei docenti intesa come sviluppo professionale e personale che sappia coniugare l'innovazione metodologica e didattica con gli obiettivi di miglioramento della scuola. (PTOF - ALDO MORO)

Il percorso “I CARE ALUNNI” nasce dalla consapevolezza che, in un quartiere dove il disagio e le fragilità familiari condizionano fortemente i percorsi formativi, è indispensabile che la scuola ponga particolare attenzione alla formazione globale dell’alunno (...) Quest'ultimo deve diventare protagonista e artefice dell' apprendimento secondo le proprie potenzialità e valorizzando le proprie attitudini. La scuola diventa, in tal modo, il luogo dove formare “studenti strategici”, nel pieno rispetto e nella valorizzazione delle differenze. Saperi e conoscenze diventano, pertanto, efficaci e persistenti solo se proposti in modo che chi apprende ne sia coinvolto e ne colga l’importanza per costruire il proprio progetto esistenziale. (PTOF - ALDO MORO)

Il percorso “I CARE FAMIGLIA E TERRITORIO” nasce dalla consapevolezza che con la collaborazione attiva e sinergica della triade scuola- famiglie e territorio si determina il maggiore o minor successo formativo degli studenti. Obiettivo dell’I.C “A. Moro”, pertanto, è quello di identificarsi come una scuola APERTA, PARTECIPATA e CONDIVISA che dialoga costantemente con la comunità territoriale diventando una scuola di comunitàsolidale e accogliente dove si impara ad essere genitori, insegnanti e cittadini migliori. L’alleanza scuola-territorio mirerà altresì a recuperare il senso della comunità locale e rinforzare il senso di appartenenza alla scuola quale istituzione e servizio a favore del territorio e del progresso del capitale umano, ponendosi quale luogo privilegiato della coesione sociale e offrendo luoghi, tempi ed occasioni per dialogare e progettare, sul territorio, lo sviluppo della persona attraverso una strategia di apprendimento lungo tutto il corso della vita cercando e promuovendo 'alleanze educative' con tutti i soggetti appartenenti alla comunità. (PTOF - ALDO MORO)

Anno scolastico 2020-2021Un anno particolare,ma con lo stesso impegnoe la stessa voglia di stare insieme

DISTANTI ... MA VICINI !

Aula 3.0

Palestra

Ed ora il nostro viaggio continua ...

Momenti di vita scolasticain presenza e a distanza

la scuola presentata dagli alunni e dalle alunne

In lingua Francese

Video PRESENTAZIONE"Our school"

Progetti ERASMUS+

INSPIRE

FINCH

VIVA LE STEAM

laboratori - STEM

Robotica

Scienze

Informatica

Coding

Arte & Creatività

Scienze ... cooperative

VIVA LE STEAM

Didattica laboratoriale

Clicca qui

CREATIVITY AND LANGUAGE LEARNNG

inglese potenziato

Club lettura

Storytelling

PERCORSO: UN MONDO DI PAROLE

Storie a fumetti

Clicca qui

Didattica digitale: un nuovo ambiente per imparare

Clicca qui

Clicca qui

Incontri con gli autori

Matteo Speraddio,caporedattore della Casa Editrice Medusa, scrittore di testi scolastici e di narrativa su temi di attualità e di educazione alla legalità e alla cittadinanza.

Carmine Amato,è nato a Napoli nel 1970. Da giovanissimo ha iniziato l’esperienza del volontariato, impegnandosi in prima linea nel quartiere di Barra, dove i piccoli gesti di legalità sono una sfida culturale e la violenza si intreccia con il destino dei tanti ragazzi. Ha lavorato in progetti di punta del welfare educativo napoletano come l'affido diurno e l’educativa territoriale, e per dieci anni nella scuola pubblica di seconda occasione "Chance". Si è poi laureato in Scienze del Servizio Sociale. Da sei anni insegna a Rovereto nella scuola professionale e segue per la Provincia di Trento i progetti volti a contrastare il disagio e la dispersione scolastica. È co-direttore della nascente Libera Università della Lettura “IL BAZAR DI HARRY” di Trento. Oggi vive e lavora fra la Spagna e il Trentino.Nel marzo del 2014 è uscito il suo libro di esordio «Il ragazzo sta bene così» pubblicato con la casa editrice IL MARGINE di Trento. Nell’aprile del 2015 è uscito il libro che ha curato come co-autore per l’Istituto di Ricerca - IPRASE di Trento «Progetto Campus – Un possibile modello per una scuola che accoglie» presentato al Festival dell’Educazione EDUCA di Rovereto.E’ uno scrittore pedagogicamente impegnato, lo scenario di riferimento dei suoi romanzi è quello delle periferie del mondo da cui proviene ed a cui da voce. Il suo stile narrante immaginifico ricorda quei poeti e quei cantastorie naturali che riuscivano nei secoli scorsi a tenere per ore stregati indifferentemente folle di adulti e di bambini.

Andrej LongoC’era una volta il curriculum di Andrej Longo…Andrej Longo non ama parlare molto di sé. A lui piace ascoltare soprattutto i racconti degli altri e quello che pensano della vita.In ogni caso per voi ragazzi farà un’eccezione.Lui è nato a Ischia e lì per molto tempo ha vissuto. A 12 anni ha scoperto che leggere libri era una cosa meravigliosa. A 13 ha imparato a giocare a scacchi. Dai 14 ai 17 anni se n’è andato in giro per l’Italia con la tenda e il sacco a pelo per fare tornei di scacchi. D’estate ha spesso lavorato a Ischia con il turismo: istruttore di windsurd, bagnino, cameriere, agenzie di viaggio, animatore, eccetera. Ha fatto studi un po’ confusi che sono terminati con la laurea al Dams. Poi ha seguito corsi di regia, di cinema e di sceneggiatura e da lì a poco ha cominciato a scrivere per la radio e per il teatro. Più raramente per il cinema.Ha vinto qualche premio.Ma il suo sogno era scrivere romanzi. Era una cosa che immaginava sin da ragazzo.Per scrivere romanzi bisognava però scrivere molte cose inutili così da guadagnare dei soldi e avere poi il tempo per scrivere romanzi.A un certo punto della vita ha deciso che avrebbe scritto solo quello che gli piaceva. Così ha imparato un altro lavoro, il pizzaiolo. Ha scelto questo lavoro perchè gli piaceva l’odore delle cucine e questi uomini vestiti di bianco che sembravano un po’ maghi e un po’ dottori. Guarda caso, appena ha cominciato a guadagnare qualcosa con le pizze gli hanno pubblicato il primo libro, Più O MENO ALLE TRE (Meridiano Zero). Subito dopo ha scritto ADELANTE (Rizzoli). Nel 2007 ha pubblicato DIECI con Adelphi. Il libro ha avuto un bel successo ed è stato tradotto all’estero in molti paesi. A quel punto, visto che con la scrittura cominciava a guadagnare anche dei soldi, ha deciso che tanto valeva fare solo lo scrittore. Ha scritto così CHI HA UCCISO SARAH? e LU CAMPO DI GIRASOLI, pubblicato sempre da Adelphi a giugno.Lui comunque dice che scrivere non è un lavoro vero, perchè lui scriverebbe ugualmente se con le sue storie non guadagnasse un euro. Però dice anche che la scrittura è una cosa seria e bisogna farlo con serietà, onestà e passione.Che poi alla stessa maniera bisognerebbe vivere.Questo almeno dice lui.

Silvana PernoLa scrittrice Silvana Perno ci fa scoprire le leggende misteriose della nostra città, narrandoci in maniera coinvolgente le avventure dei suoi tre SCUGNIZZI alla scoperta dei misteri di Napoli!La Bella 'Mbriana, il dispettoso Munaciello e i segreti di Napoli.

Se chiedi a Chiara Nocchetti come si definirebbe, ha non poche difficoltà: una blogger, scrittrice, copywriter? Nah, ma quello che sa è che di sicuro le piace e sa scrivere, raccontare storie. Insieme abbiamo deciso dunque che altro non è che una moderna “cantastorie“, a cui al posto del menestrello è stata data una tastiera e al posto della voce inchiostro virtuale. E condivide con me la passione/ossessione per il caffè.Nell’ottobre 2018 ha pubblicato il suo primo libro, “Vico Esclamativo –Voci dal rione Sanità“, Edizioni San Gennaro. "Chiara Nocchetti pian piano si cala giù, giù, fino all’anima di questa sincopata cartografia e l’interroga, sondandone gli squilibri, le irregolarità, i dissesti. E nel corso dei suoi scavi, porta alla luce brandelli, avanzi, ferite; incessanti deragliamenti che, sgretolando confini e certezze, si marcano inevitabilmente nella memoria del lettore." (daEspresso Napoletano)

Legalità

Polizia di Stato

Don Luigi Merola

Ambiente

Teatro

Su il sipario !

Progetto SIAE - MIBACTMetamorfosiIo sono un altro

Su il sipario !

Canto

Progetto "Legami, fili e intrecci"

Sport è Rel Azione!

Lorem ipsum dolor

OUTDOOR EDUCATION

"Orchesta Aldo Moro"

Pianoforte - FlautoChitarra - Percussioni

Loremipsum

Loremipsum

SPAZIO GENITORI

Gruppo mamme Super - Laboratori - Scuola Bella - Cinema insieme

Progetti

Giornate da celebrare

Riva del Garda

Padula

MUSE - Trento

In treno

Paestum

Lago di Levico

VIAGGI D'ISTRUZIONE

Visiteguidate

Come fare per evitare che questa lunga quarantena allontani in particolare gli studenti più fragili dal proprio percorso formativo ed educativo?

A SCUOLA CON IL CUORE

Laboratori di inclusione in presenza

“A scuola con il cuore” nasce per dare risposta a questa emergenza e per alleviare i disagi creati dalla sospensione delle attività didattiche a bambini e ragazzi con bisogni educativi speciali.

Iscriviti alla nostra scuola

CONTATTIPresidenza, segreteria e sede centrale:Via Thomas Eliot snc - 80147 - NapoliTel. e Fax 081 5615904Posta elettronica:naic8b200t@istruzione.itPosta certificata:naic8b200t@pec.istruzione.ithttps://www.icaldomoronapoli.edu.it/

Iscrizioni2021-2022