Want to make creations as awesome as this one?

progetto POR a.s. 2019/2020

Transcript

Modulo: Un mare di parole

PROGETTO: DIGITALI CONSAPEVOLI SI DIVENTA

Insegnanti: Barbara Cammarata (esperto) SoniaLipani (tutor)

Leggi la favola "il cervo alla fonte" e produci un riassunto, prima di 90 parole e Poi di 40, senza fare perdere senso alla storia, in un tempo max di 20 minuti.

Un cervo andò a bere in un fiume. Mentre beveva, vide le sue corna e si rallegrò; invece, rimase infelice per le sue zampe. Vedendo in lontananza un leone, iniziò a scappare,ma rimase impigliato nella selva e venne sbranato. (Brandon Giordano)

Un cervo assetato giunse in una fonte. Mentre beveva, vide la propria immagine e si rallegrò vedendo le corna molto grandi. Invece, gli dispiacquero le gambe che erano deboli. Mentre stava pensando,comparve un leone che cominciò a inseguirlo, ma l’agile animale riuscì a scappare restando però impigliato tra i rami della selva. Prima di morire, disse che era stato uno sciocco perchè aveva avuto fiducia in ciò che lo aveva portato alla rovina. (Claudia Cusumano)

Un cervo assetato si fermò in una fonte. Arrivò un leone che cominciò ad inseguirlo. In pianura c’erano poche piante e il cervo riusciva a correre meglio, ma nella selva le sue corna si impigliarono e il leone lo sbranò. (Simone Gattuso)

Immergiti in una di queste immagini e scrivi un testo che risponda alle seguenti domande guida: cosa vedi? Quali odori senti? Quali suoni? Quali sapori percepisci e quale sensazione provi? Quali pensieri suscita in te?(clicca sul simbolino per leggere i testi prodotti)

Guardando l'immagine della pianura mi viene in mente quando in estate andavo in campagna e correvo per le pianure e, quando ero stanca, mi sedevo sulle rocce e guardavo il panorama. Ogni volta che restavo da sola, mi dava la sensazione di libertà, come se da un momento all'altro potessi fuggire e scappare dalla vita monotona di tutti i giorni. Ogni volta che aprivo la bocca mi entrava un sapore amarognolo ma leggero, che mi dava una sensazione di piacere ineguagliabile che a volte mi faceva anche rabbrividire. In lontananza c'era un piccolo laghetto ed intorno degli alberi che quasi sembravano giganti, anche se dalla mia prospettiva sembravano piccoli, come formiche. Quando chiudevo gli occhi e separavo la mente dal corpo, sentivo il vento che mi spostava i capelli, il fruscio delle foglie e le piccole onde del laghetto sbattere sui bordi. Quando riaprivo gli occhi, sentivo come se mi fossi risvegliata da un bellissimo sogno. Di sera, l'odore dell'erba bagnata si sentiva di meno, sarà perché ormai mi ero abituata alla fragranza mentre, invece, la mattina era talmente accentuato da darmi fastidio; invece di pomeriggio quell'odore fastidioso si mescolava con il dolce profumo della pizza fatta in casa, il che rendeva ancora più piacevole la permanenza. (Clara Scarantino)

In una savana si sente il ruggito di un leone che vuole uccidere la zebra e i suoi zoccoli che scalpitano. Ho molta curiosità perché vedo come il leone azzanna la zebra, ma allo stesso tempo provo molta paura perché la prossima vittima potrei essere io, così inizio a fuggire per nascondermi. Un pensiero che provo è che il leone vuole uccidere la zebra e se fossi al posto della zebra scapperei per continuare a vivere e non farmi uccidere dal leone. (Christian La Marca)

Minecraft mi fa sentire l' odore del cibo di un villaggio, che vedo in lontanaza con i suoi villager (abitanti). Percepisco del cibo preparato dai villager di minecraft: a quanto pare è della carne arrostita nei falò. Minecraft mi fa sentire al contatto con la natura, con degli animali e con i vari materiali per costruire case, pali della luce, strade ecc... Mi fa pensare di costruire un bel villaggio in pianura, al sicuro, con abitanti e soldati mercenari in caso di attacco di golem e vari ragni. (Rosario Bonsignore)

Guardando la crostata alla frutta avverto l'odore delle fragole, del kiwi, dei frutti di bosco, delle banane e delle arance. "Sento" la croccantezza della torta mentre si taglia e la dolcezza mentre la "mangio". L'immagine mi riporta alle buonissime torte di mia madre. Quando l'ho mangiata per la prima volta, mi piaceva così tanto che ne volevo altre mille pezzi. (Martina Anzalone)L’ immagine che mi colpisce è quella della crostata. La crostata è così composta: il primo strato è fatto con il biscotto; il secondo strato è formato da tante fragole messe tutte attorno; il terzo strato è formato con il kiwi ; nel quarto strato ci sono tante banane; il quinto strato è formato da tante arance; il sesto strato mostra dei lamponi; nel settimo strato troviamo i mirtilli e nell'ultimo c’è una fragola . Quando prepariamo la crostata, incominciamo a sentire l’odore della frutta e del biscotto . Finita la preparazione, mettiamo la crostata dentro il forno per circa 15 minuti. A fine cottura, la sforniamo e mettiamo tutti i frutti disposti a cerchio. L'immagine mi fa venire in mente il rumore delle fruste; lo sbriciolio dei biscotti; la fragranza e la croccantezza . Non appena è pronta, notiamo tanti colori; sentiamo tutto il sapore della frutta e del biscotto. La sensazione che provo quando mangio la crostata è di felicità ed entusiasmo . L’ immagine mi ricorda la mamma che è un' ottima cuoca (Asia Sollami)

Inventiamo una storia fantastica con gli ingredienti dati da wordwall

(clicca sul simbolino per visionare.P.S. la musica di sottofondo si interromperà perché c'è altro da ascoltare!)

prodotti digitali con storyjumper

Gruppo n. 1

Gruppo n.3

Gruppo n.2

(per visualizzare clicca sul gruppo e fai attenzione:in qualche storia c'è la musica di sottofondo. Scopri qual è?)

Veronica Butera e Martina Alesso

Rosario Bonsignore e Simone Bellomo

Claudia Cusumano Martina Anzalone

Gruppo n. 4

Giorgia Pantano, Christian La Marca, Sofia Testa, Simone Gattuso

Un grazie speciale ai ragazzi che con la loro tenacia e fantasia hanno permesso la realizzazione di questa attività scolastica.Alla prossima!!!