Want to make creations as awesome as this one?

No description

Transcript

LA GEOGRAFIA

La termine Geografia significadescrizione figurativa della Terra(in greco ghé=terra e gráfo=scrivo, incido) ed è stato utilizzato dall’età di Aristotele (IV sec. a.C.) e con maggiore frequenza nei secoli successivi, sia pure con significati diversi.La Geografia è una scienza di origine assai remota, ma moderna allo stesso tempo. Antica, perché soddisfa un’esigenza fondamentale dell’uomo: conoscere, descrivere e rappresentare il mondo che lo circonda; moderna, considerato che ha ricevuto una sistemazione logica solo recentemente.

La geografia è la sola arte nella quale le ultime opere sono sempre le migliori.(Voltaire)

I A 2017-2018Prof. MCristina Bertarelli

Indice lezione

>L'evoluzione del pensiero geografico>La Geografia come scienza del territorio>Paesaggio - ambiente - regione>L'orientamento>Gli strumenti

LA FUNZIONE

Originariamente la Geografia aveva la funzione di realizzare la misurazione e la figurazione, mediante disegno, della superficie terrestre, con gli oggetti collegati alla medesima. Dunque, la Geografia coincideva con la Geometria.Poi, dallatrascrizionesi passa alladescrizionedi quanto prodotto sulla Terra ad opera della natura e dell’uomo, badando soprattutto a collocare nei luoghi ciò che era descritto (dove).Soltanto alla fine del XVIII sec.la Geografia ha assunto anche la funzioneesplicativa, cioè quella di cercare le cause della distribuzione spaziale dei fenomeni osservati (perché) ed i processi attraverso i quali la Terra ci è pervenuta così come oggi la viviamo (come).

Originariamente la Geografia aveva la funzione di realizzare la misurazione e la figurazione, mediante disegno, della superficie terrestre, con gli oggetti collegati alla medesima. Dunque, la Geografia coincideva con la Geometria.Poi, dalla trascrizione si passa alla descrizione di quanto prodotto sulla Terra ad opera della natura e dell’uomo, badando soprattutto a collocare nei luoghi ciò che era descritto (dove).Soltanto alla fine del XVIII sec.la Geografia ha assunto anche la funzione esplicativa, cioè quella di cercare le cause della distribuzione spaziale dei fenomeni osservati (perché) ed i processi attraverso i quali la Terra ci è pervenuta così come oggi la viviamo (come).

Originariamente la Geografia aveva la funzione di realizzare la misurazione e la figurazione, mediante disegno, della superficie terrestre, con gli oggetti collegati alla medesima. Dunque, la Geografia coincideva con la Geometria.Poi, dallatrascrizionesi passa alladescrizionedi quanto prodotto sulla Terra ad opera della natura e dell’uomo, badando soprattutto a collocare nei luoghi ciò che era descritto (dove).Soltanto alla fine del XVIII sec.la Geografia ha assunto anche la funzioneesplicativa, cioè quella di cercare le cause della distribuzione spaziale dei fenomeni osservati (perché) ed i processi attraverso i quali la Terra ci è pervenuta così come oggi la viviamo (come).

LE DOMANDE DELLA GEOGRAFIA

COSA STUDIA?

La Geografia si occupa dell’organizzazione del TERRITORIO nei suoi aspetti dinamici. Essa, cioè, analizza i processi e le modalità attraverso cui una determinata porzione della superficie terrestre assume una specifica configurazione in funzione dei diversi rapporti che vengono ad instaurarsi, nei periodi storici, tra l’uomo e l’ambiente.

"

"

Il territorio

Il termine territorio designa l’oggetto centrale della ricerca geografica.Territorio: spazio organizzato dall’uomo che utilizza gli elementi naturali (clima, idrografia, suolo, risorse minerarie ecc.) per soddisfare i suoi bisogni.

Il paesaggio

È la proiezione soggettiva del territorio: è il territorio percepito e rappresentato sulla base del nostro sentire, emozionarci, patire, ricordare, progettare.

La regione

È una porzione di superficie terrestre in cui ci sono paesaggi di un certo tipo, cui contribuiscono la presenza di determinati elementi fisici e l'uomo.